Attività Commerciali


Sei su: Città di Torino > Commercio e Impresa > Commercio > Piano di sicurezza dei mercati

Salta i contenuti e consulta il menu degli argomenti

[aggiornato il 27 Settembre, 2019 ]



PIANO DI SICUREZZA            
          DEI MERCATI        

Piano sicurezza delle
Aree Mercatali
 

Allegato 1 

Allegato 2 

Guida agli esercenti e ai cittadini
delle zone mercatali
 
I mercati della cittàObiettivi del piano di sicurezza
TAVOLE - (GUIDA)
Baltimora - Barcellona - Benefica - Brunelleschi - Campanella - Casale - Chieti - Cincinnato
Crispi - Crocetta - Di Nanni - Don Grioli - Falchera - Foroni - Grosseto - Guala
Madama Cristina - Nitti - Nizza - Palestro - Pavese - Porpora - Porta Palazzo - Racconigi
San Secondo - Santa Giulia - Sebastopoli - Spezia - Svizzera - Taranto - Vallette
Vigliani - Vittoria
Torino è una delle città italiane con il più alto numero di mercati, in ogni quartiere, ogni giorno, il "mercato rionale" caratterizza luoghi, assume valenza di spazio sociale e interculturale oltre che di attività economica.
L'evoluzione del contesto urbano e commerciale, la situazione demografica della Città, la maggiore ed indispensabile attenzione a garantire sicurezza a tutti i livelli, hanno determinato tra gli obiettivi dell'Amministrazione quello di assicurare e mantenere nel tempo adeguate condizioni di sicurezza delle aree mercatali del Comune di Torino in ottemperanza alla circolare del Ministero dell'Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa del 12 marzo 2014, n. 3794 e altre disposizioni.
Il livello di rischio presente nei mercati cittadini è classificato "basso", in base all'applicazione dei punteggi previsti dalla Circolare del 18 luglio 2018 - "Modelli organizzativi per garantire alti livelli di sicurezza in occasione di manifestazioni pubbliche".

Gli obiettivi del Piano di Sicurezza sono:

- specificare le corrette procedure e gestione d'emergenza;
- fornire indicazioni corrette ai singoli esercenti, ma anche ai cittadini, in merito alle modalità di comportamento durante l'intervento dei mezzi di soccorso ed alla comunicazione efficace con le sale operative dei servizi d'emergenza sull'ubicazione della zona su cui intervenire all'interno dell'area di mercato;
- individuare e fornire istruzioni agli esercenti ed ai cittadini in merito ai percorsi di evacuazione qualora si presentassero situazioni d'emergenza;
- promuovere la necessità di avere punti di accesso e stazionamento sgomberi per i veicoli d'emergenza e soccorso all'interno delle aree mercatali;
- informare dell'importanza del posizionamento e del dimensionamento dei banchi perché non vi siano interferenze; i banchi devono rimanere di estensione ed ubicazione definita tali da non essere un ostacolo all'esodo o all'accesso dei veicoli d'emergenza e soccorso all'interno dell'area mercatale;
- fornire agli operatori le metodologie organizzative e di sicurezza più appropriate per lo svolgimento delle singole attività all'interno dell'area mercatale;
- sensibilizzare gli operatori alla sicurezza antincendio con il fine di promuovere che ogni esercente sia dotato di "almeno un estintore portatile d'incendio di adeguata capacità estinguente";
- constatare la presenza di presidi antincendio attraverso la mappatura degli stessi.

Il Piano di Sicurezza entra in vigore decorso il sessantesimo giorno dalla sua pubblicazione all'Albo Pretorio della Città [in pubblicazione] e che nel termine di centottanta giorni dalla pubblicazione troveranno attuazione gli interventi di ridefinizione del layout del posti banco indicati nell'allegato 1, inerenti i mercati rionali di via NITTI, corso SEBASTOPOLI e piazza VITTORIA.

Per quanto riguarda i mercati di via BALTIMORA, piazza MADAMA CRISTINA, PORTA PALAZZO (tutti i settori) e piazza SANTA GIULIA, per i quali il presente piano prevede layout transitori in quanto è necessario dismettere o spostare porzioni limitate delle aree mercatali necessarie a ridurre i rischi, il rispettivo adeguamento conforme a quanto indicato nelle planimetrie dell'allegato 2 sarà realizzato entro diciotto mesi dalla pubblicazione del Piano di Sicurezza all'Albo Pretorio della Città.
I mercati della città

Area mercatale di VIA BALTIMORA (layout transitorio)
Area mercatale di PIAZZA BARCELLONA
Area mercatale di CORSO BRUNELLERCHI
Area mercatale di PIAZZA CAMPANELLA
Area mercatale di CORSO CASALE - PIAZZA BORROMINI
Area mercatale di CORSO CHIETI
Area mercatale di CORSO CINCINNATO
Area mercatale di PIAZZA CRISPI
Area mercatale della CROCETTA
Area mercatale di VIA DI NANNI
Area mercatale di VIA DON GRIOLI
Area mercatale della FALCHERA VECCHIA
Area mercatale di VIA FORONI - PIAZZETTA CERIGNOLA
Area mercatale provvisoria di CORSO GROSSETO
Area mercatale di PIAZZA GUALA
Area mercatale di PIAZZA MADAMA CRISTINA (layout transitorio)
Area mercatale del GIARDINO MARTINI - BENEFICA
Area mercatale di VIA NITTI
Area mercatale di PIAZZA NIZZA
Area mercatale di CORSO PALESTRO
Area mercatale di VIA PAVESE
Area mercatale di VIA PORPORA
Area mercatale di PORTA PALAZZO GENERALE (layout transitorio)
Area mercatale di PIAZZA SANTA GIULIA (layout transitorio)
Area mercatale di BORGO SAN PAOLO - CORSO RACCONIGI
Area mercatale di VIA SAN SECONDO
Area mercatale di CORSO SEBASTOPOLI
Area mercatale di CORSO SPEZIA
Area mercatale di CORSO SVIZZERA
Area mercatale di CORSO TARANTO
Area mercatale delle VALLETTE
Area mercatale di VIA VIGLIANI
Area mercatale di PIAZZA VITTORIA
Obiettivi del piano di sicurezza
Gli obiettivi del Piano di Sicurezza sono:

- specificare le corrette procedure e gestione d'emergenza;
- fornire indicazioni corrette ai singoli esercenti, ma anche ai cittadini, in merito alle modalità di comportamento durante l'intervento dei mezzi di soccorso ed alla comunicazione efficace con le sale operative dei servizi d'emergenza sull'ubicazione della zona su cui intervenire all'interno dell'area di mercato;
- individuare e fornire istruzioni agli esercenti ed ai cittadini in merito ai percorsi di evacuazione qualora si presentassero situazioni d'emergenza; promuovere la necessità di avere punti di accesso e stazionamento sgomberi per i veicoli d'emergenza e soccorso all'interno delle aree mercatali;
- informare dell'importanza del posizionamento e del dimensionamento dei banchi perché non vi siano interferenze; i banchi devono rimanere di estensione ed ubicazione definita tali da non essere un ostacolo all'esodo o all'accesso dei veicoli d'emergenza e soccorso all'interno dell'area mercatale;
- fornire agli operatori le metodologie organizzative e di sicurezza più appropriate per lo svolgimento delle singole attività all'interno dell'area mercatale;
- sensibilizzare gli operatori alla sicurezza antincendio con il fine di promuovere che ogni esercente sia dotato di "almeno un estintore portatile d'incendio di adeguata capacità estinguente";
- constatare la presenza di presidi antincendio attraverso la mappatura degli stessi.

Salta il menu e torna ai contenuti principali


Sportello Unificato per il Commercio
Via Meucci 4

Aperto al pubblico secondo il seguente orario:
martedi dalle 9,00 alle 12,00; mercoledi dalle 13,30 alle 15,30; giovedi dalle 9,00 alle 12,00

Informazioni telefoniche: 011/01130411 - dal lunedi al venerdi dalle ore 8.00 alle ore 18.00
e sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00 (in collaborazione con il Centralino della Citta di Torino )

E-mail unicamente per richiesta informazioni: info.commercio@comune.torino.it

Per presentazione pratiche: http://www.comune.torino.it/commercioeimpresa/sport_unic_att_prod/index.shtml



Torna all'inizio della pagina