Attività sottoposte al procedimento

Sono aziende alberghiere organizzate per fornire alloggio, servizi accessori ed eventualmente servizio di bar e ristorazione in almeno sette appartamenti.

Le strutture turistico alberghiere posso essere composte da:

  • casa madre lo stabile dove sono allocati i servizi di ricevimento, portineria e gli altri servizi centralizzati di cui si avvalgono gli ospiti, compreso il servizio di prima colazione.
  • dipendenze ulteriori immobili ubicati a non più di duecento metri dalla casa madre oppure parti della casa madre con ingresso autonomo.

La gestione si considera unitaria anche se la fornitura dei servizi alberghieri è affidata ad altri soggetti, secondo le modalità contrattuali in uso nel settore privatistico, in possesso di regolare titolo abilitativo per l’attività svolta, fermo restando in capo al gestore principale la responsabilità e la qualità dei servizi offerti dalla struttura alberghiera.

Requisiti

Requisiti soggettivi:

  • possesso dei requisiti morali previsti dall’articolo 11 del R.D. n. 773/1931;
  • assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia.

È ammessa la possibilità di nominare uno o più rappresentanti. In caso di più autorizzazioni di P.S. in sedi diverse ed intestati al medesimo soggetto, è necessaria la nomina di un Rappresentante di Pubblica Sicurezza;

Requisiti oggettivi:

Consultare la scheda tecnica predisposta dalla Regione Piemonte

Cosa occorre fare

Per aprire, cessare, sospendere o modificare, un’attività di Residenza Turistico Alberghiere (RTA) occorre presentare le SCIA corredate dei relativi documenti documenti integrativi previsti e reperibili nella sezione modulistica della Regione Piemonte tramite il Portale Impresainungiorno, compilate dal titolare dell’attività o da un delegato alla compilazione.

La presentazione della SCIA consente di iniziare subito l’attività.

Le SCIA e le Comunicazioni producono effetti a far data dalla presentazione e non posso essere indicate date retroattive.

Documentazione da allegare

Tutti i documenti da allegare sono indicati sui moduli presenti sulla pagina della Regione Piemonte e variano a seconda del procedimento attivato:

  • comunicazione delle attrezzature delle caratteristiche e dei prezzi – (obbligatorio, per apertura/variazioni)
  • denuncia classifica – (obbligatorio, per apertura/variazioni)
  • modello D logo distintivo – (obbligatorio, per apertura)
  • allegato c info accessibilità – (obbligatorio, per apertura)
  • pianta planimetrica aggiornata dei locali in scala 1:100 (con riferimento per ciascun locale a: destinazione d’uso, n. posti letto, altezza, superficie di calpestio, superficie finestrata apribile e rapporto illuminante) corredata da sezioni e prospetti eseguiti e firmati da un tecnico abilitato e dal titolare dell’attività  (per avvio e variazioni strutturali e/o capacità ricettiva) – (obbligatorio, per apertura/variazioni)
  • copia attestazione versamento oneri, diritti e spese comune 50,00 € (obbligatorio, non dovuti per cessazione)
  • Diritti di istruttoria ASL 20,00 € (eventuale, in caso di somministrazione apertura/subingresso)
  • dichiarazione per l’applicazione del tributo sui rifiuti – Tari – utenza non domestica
  • In presenza di più soggetti tenuti al possesso dei requisiti morali: all. a e relativi documenti di identità (eventuale)
  • In caso di nomina di un Rappresentante di PS: accettazione nomina e relativo documento di identità (eventuale)
  • In caso di procura speciale, documento di identità di chi conferisce tale procura (eventuale, per apertura/variazioni/subingresso/sospensione/riavvio/cessazione)
  • Notifica sanitaria (inserita nel procedimento principale) (eventuale, in caso di somministrazione, apertura, subingresso)
  • Rogito notarile / Dichiarazione del notaio (eventuale, in caso di subingresso)
  • Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà (Art. 47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) (eventuale)

Procedimenti attivabili esclusivamente attraverso l’invio dell’istanza tramite PEC all’indirizzo PEC suap@cert.comune.torino.it:

La documentazione tecnica (Dichiarazioni di conformità, la Certificazione ENERGETICA DEGLI EDIFICI, Dichiarazione attestante le caratteristiche di sicurezza delle SUPERFICI VETRATE, ecc) deve essere tenuta a disposizione presso la struttura ricettiva sede dell’attività per eventuali controlli da parte degli enti localmente preposti e non deve essere allegata alla modulistica in sede di compilazione e trasmissione della scia

Modulistica

I modelli vengono generati direttamente sul portale Impresainungiorno dopo aver selezionato il procedimento da utilizzare.

Contatti

La struttura competente è lo Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) della quale è responsabile il Dott. Flavio Roux.
Il responsabile del Procedimento è la funzionaria Dott.ssa Chiara Bravo.
Lo Sportello Unificato del Commercio ha sede a Torino in Via Meucci 4.
Per informazioni e-mail: commercio-licenzeps@comune.torino.it

Per ulteriori richieste informazioni e informazioni su orari e sportelli consultare la pagina Contatti.

Tempistica

Per la S.C.I.A.: Ai sensi dell’art.19 comma 2 della Legge 241/1990 l’attività può essere iniziata dalla data di presentazione della Segnalazione all’Amministrazione competente, fatti salvi eventuali provvedimenti interdittivi che possono essere adottati entro 60 giorni dalla presentazione.

Oneri

I diritti di istruttoria, previsti dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 449 del 28 giugno 2022, sono di € 50,00.

L’importo dovuto deve essere versato unicamente tramite il servizio PagoPA all’interno del Portale Impresainungiorno. Per la comunicazione di cessazione non è dovuto il pagamento dei diritti.

Per la comunicazione di cessazione/sospensione/riavvio non è dovuto il pagamento dei diritti.

In caso di somministrazione di alimenti e bevande:
attestazione dell’avvenuto versamento di Euro 20,00 (nuova apertura, subingresso, variazione di tipologia, ecc.)
Intestazione: ASL CITTÀ DI TORINO SERVIZIO IGIENE PUBBLICA
Causale: S.I.A.N. e motivo del pagamento
Conto corrente postale: 473108
Coordinate bancarie IBAN: IT58I0760101000000000473108

Durata/Rinnovi

Le SCIA hanno validità immediata e permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare, all’attività svolta o ai locali.

Non è prevista alcuna comunicazione di rinnovo periodico.