Attività sottoposte al procedimento

Attività che si svolgono in impianti stabili per manifestazioni sportive all’aperto o al chiuso, costituiti da una serie di gradinate sviluppantisi lungo il perimetro dello spazio nel quale hanno luogo le manifestazioni e sulle quali prendono posto gli spettatori.

REQUISITI:

Soggettivi:

  • possesso dei requisiti morali previsti dall’articolo 11 del R.D. n. 773/1931;
  • assenza di pregiudiziali ai sensi della legge antimafia.

Oggettivi:

  • Licenza di agibilità sui locali ai sensi dell’articolo 80 del R.D. 773/1931, che attesti le condizioni generali di sicurezza dei locali dove si svolge l’attività verificate sulla base dell’esame di un progetto e del successivo sopralluogo, rilasciata con apposito verbale da:
  • in caso di capienza da 201 a 5000 persone, dalla Commissione Comunale di Vigilanza Locali di Pubblico Spettacolo – Piazza San Giovanni n° 5 – Torino;
  • in caso di capienza superiore alle 5000 persone, dalla Commissione Provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo presso la Prefettura di Torino – Piazza Castello 205.
  • Se la capienza NON è superiore alle 200 persone occorre produrre, in luogo del citato verbale, una relazione tecnica resa ai sensi dell’art 4 del D.P.R. 28/5/2001, n. 311 da un professionista iscritto nell’albo degli ingegneri o nell’albo degli architetti o nell’albo dei periti industriali o nell’albo dei geometri che accerti e dichiari l’agibilità del locale ai fini dell’esercizio dell’attività di pubblico spettacolo e trattenimenti danzanti, secondo le regole tecniche e la normativa vigente in materia, nonché definisca la capienza massima, certifichi la solidità delle strutture, la sicurezza e l’igiene dei locali e indichi le eventuali prescrizioni che dovranno essere adottate a tutela della sicurezza pubblica.
  • Per locali con capienza superiore alle 100 persone ovvero di superficie lorda in pianta al chiuso superiore a 200 mq. occorre essere in possesso di certificato prevenzione incendi, oppure della segnalazione certificata d’inizio attività presentata al Comando VV.FF. ai sensi del D.P.R. 01/08/2011, n. 151.
  • NEL CASO IN CUI L’ATTIVITÀ COMPORTI EMISSIONI DI RUMORE SUPERIORI AI LIMITI STABILITI DALLE VIGENTI NORMATIVE: copia della Valutazione Previsionale di Impatto Acustico ai sensi dell’art. 23 del Regolamento Comunale per la Tutela dall’Inquinamento Acustico (approvato con deliberazione del C.C. in data 06/03/2006, esecutiva dal 20/03/2006), redatta ad opera di un Tecnico Competente in Acustica e firmata anche da chi chiede l’autorizzazione (ex Legge 447/1995, art. 2) seguendo i “Criteri per la redazione della documentazione di impatto acustico di cui all’art. 3, comma 3, lett. C) e articolo 10 della Legge Regionale 25/10/2000 n. 52” approvati con Deliberazione della Giunta Regionale 2/2/2004, n. 9-11616 (pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regione Piemonte n. 5 del 2/2/2004 – 2^ supplemento al n. 5).
  • NEL CASO IN CUI L’ATTIVITÀ COMPORTI EMISSIONI DI RUMORE NON SUPERIORI AI LIMITI STABILITI DALLE VIGENTI NORMATIVE: DICHIARAZIONE DI IMPATTO ACUSTICO ai sensi dell’art. 4 del DPR 19 ottobre 2011, n. 227 Regolamento per la semplificazione di adempimenti amministrativi in materia ambientale gravanti sulle imprese (G.U. n. 28 del 3 febbraio 2012) “allegato 1” debitamente compilato e sottoscritto corredato dagli allegati richiesti dal modulo.

Cosa occorre fare

Per aprire o modificare l’attività di manifestazione sportiva permanente è necessario inviare, esclusivamente per via pec del Comune di Torino al seguente indirizzo: suap@cert.comune.torino.it, una domanda allegando i documenti integrativi previsti utilizzando i moduli presenti nella sezione modulistica.

L’autorizzazione è personale, il richiedente può iniziare l’attività (anche nel caso di cambio titolarità) esclusivamente dopo avere acquisito la licenza di cui all’art. 68 TULPS 773/31 a proprio nome.

Per comunicare la cessazione è sufficiente inviare su foglio in bianco o carta intestata, indicando i riferimenti dell’attività e la data di chiusura, firmato allegando un documento di identità in corso di validità.

Documentazione da allegare

Tutti i documenti da allegare sono indicati nella modulistica

Modulistica

Contatti

La struttura competente è lo Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) della quale è responsabile il Dott. Flavio Roux.
Il responsabile del Procedimento è la funzionaria Dott.ssa Chiara Bravo.
Lo Sportello Unificato del Commercio ha sede a Torino in Via Meucci 4.
Per informazioni e-mail: commercio-licenzeps@comune.torino.it

Per ulteriori richieste informazioni e informazioni su orari e sportelli consultare la pagina Contatti.

Tempistica

I termini per la conclusione del procedimento istruttorio sono di 90 giorni.

Oneri

I diritti di istruttoria, previsti dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 449 del 28 giugno 2022, sono di € 50,00 in caso di apertura o cambio di titolarità e/o altre modifiche.

L’importo dovuto deve essere versato tramite il portale PiemontePay/pagoPA di Torinofacile scegliendo la modalità di “pagamento spontaneo” alla voce predefinita: “Commercio – Diritti – Diritti istruttoria e/o segreteria pratiche“.

Per la comunicazione di cessazione non è dovuto il pagamento dei diritti.

Durata/Rinnovi

L’autorizzazione ha validità permanente, salvo modifiche sostanziali relative al soggetto titolare o alla struttura.

Non è prevista alcuna comunicazione di rinnovo periodico.

Riferimenti normativi

  • Regio Decreto 18 giugno 1931, n. 773 – Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza TULPS (artt. 68, 69 e 80) così come modificato dal Decreto Legge 9 febbraio 2012, n.5
  • Legge 26 ottobre 1995, n. 447 – Legge quadro sull’inquinamento acustico
  • D.P.R. 01/08/2011, n. 151.