Attività sottoposte al procedimento

Si tratta dell’attività di vendita al dettaglio su posteggi fissi con concessione pluriennale di occupazione di suolo pubblico esercitata con BANCO MOBILE (attrezzature di vendita rimosse a fine giornata) anche ad utilizzo stagionale, articolati con cadenza varia, quotidiana o su alcuni giorni della settimana o del mese per l’offerta al consumo anche specializzata, negli spazi ed aree di seguito individuate:

  1. aree destinate alla vendita di prodotti alimentari e non alimentari (assimilabili ad area mercatale, ex art. 3, comma 3 della Deliberazione del Consiglio Regionale n. 626-3799 del 1/3/2000) nei pressi dello Stadio Olimpico e dello Juventus Stadium in occasione delle competizioni sportive e in occasione di eventi e spettacoli nelle aree adiacenti lo Stadio Olimpico;
    ATTENZIONE: NON rientrano in tale fattispecie le assegnazioni di posteggi con concessione temporanea di occupazione del suolo pubblico in occasione di CONCERTI E SPETTACOLI nei pressi dello STADIO OLIMPICO e/o del PALA ALPITOUR.
    Modello 155 – Concessione temporanea di occupazione di suolo pubblico.
  2. posteggi isolati destinati alla vendita di prodotti alimentari in orario notturno a mezzo di veicoli attrezzati cd. “autobanchi”;
  3. posteggi isolati per la vendita stagionale di cocomeri, meloni, uva, pomodori da conserve durante il periodo estivo e per la vendita stagionale di caldarroste nel periodo invernale;
  4. posteggi isolati per la vendita di fiori, libri, dolciumi, prodotti alimentari, articoli casalinghi, da campeggio ecc. dislocati sull’intero territorio cittadino.

I procedimenti amministrativi sono i seguenti:

  • subingresso per vendita e/o gerenza e/o reintestazione;
  • comunicazione periodo occupazione vendita stagionale:;
  • cessazione;
  • modifiche societarie, del preposto, del settore merceologico;
  • persona incaricata della gestione dell’attività di vendita.

Nel caso di subingresso, il trasferimento in proprietà o in gestione dell’azienda o del ramo d’azienda per atto fra vivi o per causa di morte deve essere comunicato al Comune mediante la presentazione di apposita Segnalazione Certificata di Inizio Attività  (SCIA). Il subentrante deve comunicare il subingresso entro 4 mesi dalla stipulazione del contratto di cessione o dal verificarsi dell’evento di morte del dante causa.

Cosa occorre fare

Presentare a mezzo PEC all’indirizzo suap_areepubbliche@cert.comune.torino.it i seguenti documenti:

  • SUBINGRESSO: Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA);
  • COMUNICAZIONE PERIODO OCCUPAZIONE VENDITA STAGIONALE:
  1. Comunicazione Periodo Occupazione vendita stagionale di cocomeri meloni, pomodori da conserva e uve da vino
  2. Comunicazione Periodo Occupazione vendita stagionale di caldarroste
  • CESSAZIONE: Comunicazione;
  • MODIFICA SOCIETARIA, DEL PREPOSTO, DEL SETTORE MERCEOLOGICO: Comunicazione;
  • PERSONA INCARICATA DELLA GESTIONE DELL’ATTIVITÀ DI VENDITA: Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.

Documentazione da allegare

SUBINGRESSO

  1. copia del documento di identità in corso di validità del soggetto interessato, salvo firma digitale;
  2. copia del permesso di soggiorno in corso di validità o documento equivalente (per i/le cittadini/e extracomunitari/e);
  3. documentazione attestante la regolarità contributiva e fiscale:
    fotocopia dell’attestazione di Verifica Annuale Regolarità Aree Pubbliche dell’impresa (V.A.R.A.) in corso di validità ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 20-380 del 26/7/2010
    OPPURE solo in caso di impresa di nuova costituzione dichiarazione di cui all’Allegato C, a cui dovrà essere allegata la fotocopia del V.A.R.A. del soggetto dante causa (cedente o, in caso di gerenza, proprietario dell’azienda). Si informa che la presentazione dell’allegato C non esonera dall’obbligo di dotarsi del VARA ai sensi della nota Regione Piemonte prot. 3747/A19050 dell’11/03/2015;
  4. per le Società: la dichiarazione attestante i requisiti di accesso e di esercizio dell’attività previsti dall’art. 71 del d.lgs 59/2010 e l’inesistenza delle cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art 67 del d.lgs. 159/2011, da compilarsi a cura dei/delle soci/e legali rappresentanti (Allegato A);
  5. attestazione dell’avvenuto versamento di Euro 20,00 per diritti di istruttoria, da effettuarsi attraverso il sistema di pagamento digitale PagoPA/PiemontePay , scegliendo la modalità di “pagamento spontaneo” alla voce predefinita “Commercio – Diritti – Diritti istruttoria e/o segreteria pratiche” ;
  6. in caso di vendita di prodotti alimentari e/o somministrazione: notifica inizio attività sanitaria/variazione ai sensi art. 6 Regolamento CE 852/2004 con relativa relazione tecnica descrittiva delle attrezzature utilizzate per la vendita, del luogo di ricovero e delle modalità di conservazione della merce e copia della ricevuta di versamento per i diritti sanitari.

COMUNICAZIONE PERIODO OCCUPAZIONE VENDITA STAGIONALE:

  1. copia del documento di identità in corso di validità del soggetto interessato, salvo firma digitale;
  2. copia del permesso di soggiorno in corso di validità o documento equivalente (per i/le cittadini/e extracomunitari/e);

COMUNICAZIONE CESSAZIONE

  1. originale dell’autorizzazione o della dichiarazione d’inizio attività: da restituire agli uffici a mezzo Raccomandata A/R;
  2. copia del documento di identità in corso di validità del soggetto interessato, salvo firma digitale;
  3. in caso di vendita di prodotti alimentari e/o somministrazione: notifica inizio attività sanitaria/variazione ai sensi art. 6 Regolamento CE 852/2004 con relativa relazione tecnica descrittiva delle attrezzature utilizzate per la vendita, del luogo di ricovero e delle modalità di conservazione della merce e copia della ricevuta di versamento per i diritti sanitari.

MODIFICA SOCIETARIA, DEL PREPOSTO, DEL SETTORE MERCEOLOGICO

  • Modello 102:
  1. copia del documento di identità in corso di validità dell’interessata/o, salvo firma digitale;
  2. per le Società: Dichiarazione attestante i requisiti di accesso e di esercizio dell’attività previsti dall’art.71 del d.lgs 59/2010 e s.m.i. e l’inesistenza delle cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 67 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 da compilarsi a cura dei/delle soci/e legali rappresentanti (ALLEGATO A);
  3. dichiarazione attestante il possesso dei requisiti professionali, nel caso di attività di vendita di prodotti
    ALIMENTARI e/o somministrazione di alimenti e bevande, di cui all’art. 71, comma 6, del del D.Lgs. n.
    59/20210 e s.m.i. in caso di preposto/a all’attività commerciale (ALLEGATO B);
  4. (per i/le cittadini/e extracomunitari/e): copia del permesso di soggiorno in corso di validità o documento
    equivalente.
  5. l’attestazione dell’avvenuto versamento di Euro 10,00 per Diritti di Istruttoria tramite il portale
    PiemontePay/pagoPA

IN CASO DI VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI e/o SOMMINISTRAZIONE: notifica inizio attività sanitaria/variazione ai sensi art. 6 Regolamento CE 852/2004 in triplice copia con relativa relazione tecnica descrittiva delle attrezzature utilizzate per la vendita, del luogo di ricovero e delle modalità di conservazione della merce e copia della ricevuta di versamento per i diritti sanitari.

  • Modello 104:
  1. Copia del documento di identità in corso di validità dell’interessato/a, salvo firma digitale;
  2. per le Società: Dichiarazione attestante i requisiti di accesso e di esercizio dell’attività previsti dall’art. 71 del d.lgs 59/2010 e s.m.i. e l’inesistenza delle cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 67 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e s.m.i. da compilarsi a cura dei/delle soci/e legali rappresentanti (ALLEGATO A);
  3. (per i/le cittadini/e extracomunitari/e): copia del permesso di soggiorno in corso di validità o documento equivalente)
  4. l’attestazione dell’avvenuto versamento di Euro 20,00 per Diritti di Istruttoria tramite il portale
    PiemontePay/pagoPA

IN CASO DI VENDITA DI PRODOTTI ALIMENTARI e/o SOMMINISTRAZIONE: notifica inizio attività sanitaria/variazione ai sensi art. 6 Regolamento CE 852/2004 in triplice copia con relativa relazione tecnica descrittiva delle attrezzature utilizzate per la vendita, del luogo di ricovero e delle modalità di conservazione della merce e copia della ricevuta di versamento per i diritti sanitari.

PERSONA INCARICATA DELLA GESTIONE DELL’ATTIVITÀ DI VENDITA

  1. copia del documento di identità in corso di validità del titolare dell’autorizzazione, salvo firma digitale;
  2. copia del permesso di soggiorno in corso di validità o documento equivalente del titolare dell’autorizzazione (per i/le cittadini/e extracomunitari/e);
  3. copia del documento di identità in corso di validità della persona incaricata, salvo firma digitale;
  4. copia del permesso di soggiorno in corso di validità o documento equivalente della persona incaricata (per i/le cittadini/e extracomunitari/e);
  5. copia del codice fiscale della persona incaricata;
  6. attestazione dell’avvenuto versamento di Euro 20,00 per diritti di istruttoria, da effettuarsi attraverso il sistema di pagamento digitale PagoPA/PiemontePay , scegliendo la modalità di “pagamento spontaneo” alla voce predefinita “Commercio – Diritti – Diritti istruttoria e/o segreteria pratiche“.

Modulistica

SUBINGRESSO

COMUNICAZIONE PERIODO OCCUPAZIONE VENDITA STAGIONALE

COMUNICAZIONE CESSAZIONE

MODIFICHE SOCIETARIE, DEL PREPOSTO, DEL SETTORE MERCEOLOGICO

PERSONA INCARICATA DELLA GESTIONE DELL’ATTIVITÀ DI VENDITA

Contatti

Sportello Unificato del Commercio – Ufficio Informazioni
Via Meucci 4 – 10121 Torino 
Informazioni telefoniche  011.01130411
Email: info.commercio@comune.torino.it
PEC: suap_areepubbliche@cert.comune.torino.it

Enti coinvolti

SUBINGRESSO

Tempistica

SUBINGRESSO

  • L’attività può essere iniziata contestualmente alla presentazione della Segnalazione SCIA ovvero dalla data successiva indicata dal titolare, fatti salvi eventuali provvedimenti interdittivi che possono essere adottati entro 60 giorni dalla presentazione.

Oneri

SUBINGRESSO

  • Euro 20,52 per diritti di istruttoria in seguito a presentazione di SCIA da versarsi secondo le modalità di PagoPA/PiemontePay ;
  • Canone Aree Pubbliche e/o TARI ex Regolamento 394.

COMUNICAZIONE DI MODIFICA SOCIETARIA E/O MODIFICA DEL PREPOSTO

Modello 102

  • Euro 10,00 per  diritti di Istruttoria  per diritti di istruttoria in seguito a presentazione di comunicazione da versarsi secondo le modalità di PagoPA/PiemontePay.

Modello 104

  • Euro 20,00 per diritti di istruttoria in seguito a presentazione di comunicazione da versarsi secondo le modalità di PagoPA/PiemontePay.

Durata/Rinnovi

SUBINGRESSO

  • La segnalazione ha validità senza limiti temporali sino al trasferimento o alla cessazione dell’attività e fatto salvo l’eventuale adozione di provvedimenti interdittivi:
  • La durata delle concessioni per l’occupazione del suolo pubblico in scadenza al 31 dicembre 2020 è di 12 anni.

Riferimenti normativi

  • Legge 241/1990;
  • D.Lgs. 114/1998;
  • Legge Regionale n. 28/1999;
  • Deliberazione Consiglio Regionale n. 626-3799 del 1 marzo 2000;
  • Deliberazione Giunta Regionale n. 32-2642 del 2 aprile 2001;
  • Regolamento comunale per la disciplina del commercio su aree pubbliche (n. 305), disponibile al seguente link: http://www.comune.torino.it/regolamenti/;
  • Regolamento comunale per la disciplina del canone aree pubbliche (n. 394), disponibile al seguente link: http://www.comune.torino.it/regolamenti/;
  • Deliberazione Consiglio Comunale n. 2007/5735/016;
  • Deliberazione Consiglio Comunale n. 2020/2144/016;
  • Nota Regione Piemonte prot. 3747/A19050 dell’11/03/2015.