Attività sottoposte al procedimento

L’ufficio acconciatori ed estetisti si occupa:

  • delle aperture delle attività di acconciatore ed estetista;
  • dei trasferimenti di sede;
  • dei subingressi nelle attività già esistenti;
  • delle modifiche strutturali (ampliamento e riduzione della superficie di attività);
  • dell’affitto di cabina / poltrona presso attività già autorizzate;
  • della variazione o aggiunta di ulteriori direttori tecnici;
  • delle cessazioni, sospensioni o ripresa delle attività;
  • della rinuncia all’incarico del direttore tecnico acconciatore o estetista.

 L’esercizio delle attività di acconciatore ed estetisti è subordinato alla sussistenza di requisiti previsti dagli art. 3, 6 e 7 del  Regolamento Comunale n. 324: “Regolamento per la disciplina delle attività di acconciatore ed estetista”, in particolare requisiti: soggettivi, professionali, dei locali.

Cosa occorre fare

L’apertura, il trasferimento e il subingresso nell’attività di acconciatore ed estetista sono  soggetti alla  presentazione di segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A.), corredata di tutti gli allegati previsti, da trasmettere mediante il portale Impresainungiorno

La S.C.I.A. sarà compilata in maniera telematica e dovrà essere presentata al momento dell’inizio dell’attività. 

La cessazione, la sospensione e la ripresa dell’attività di acconciatore ed estetista sono  soggetti alla  presentazione di Comunicazione, mediante il portale Impresainungiorno 

La rinuncia all’incarico del direttore tecnico è sottoposta alla presentazione di comunicazione, debitamente compilata, da trasmettere tramite PEC all’indirizzo: suap@cert.comune.torino.it

Documentazione da allegare

S.C.I.A. per aprire, trasferire o subentrare in attività di acconciatore o estetista: 

  • Procura/delega firmata dal titolare dell’attività; 
  • Copia del documento di identità (nel caso in cui la segnalazione non sia sottoscritta in forma digitale);
  • Dichiarazione sul possesso dei requisiti da parte del Responsabile tecnico (Allegato B – acconciatori / Allegato C – estetisti )+ copia del documento di identità (nel caso di Apertura, in presenza di un Responsabile tecnico diverso dal dichiarante); 
  • Planimetria quotata dei locali in scala minima 1:100 con layout superfici dell’attività, attrezzature, arredi;
  • Relazione descrittiva delle caratteristiche dei locali medesimi, della loro localizzazione e attrezzatura utilizzata per il servizio (dichiarazione che i locali rispondono ai requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa statale e regionale vigente in materia, nonché dal Regolamento comunale);
  • Notifica di installazione di apparecchiature a raggi ultravioletti di cui al Decreto del Presidente della Giunta Regionale 7 aprile 2003, n. 6/R Regolamento regionale delle Attività di solarium (in presenza di apparecchiature UV); 
  • Copia del pagamento dei diritti di istruttoria (euro 40,00)
  • Modello TARI (Denuncia di occupazione unità immobiliare per la Tassa Smaltimento Rifiuti) 
  • Allegato A(dichiarazione sul possesso dei requisiti da parte degli altri soci): Dichiarazione attestante l’inesistenza delle cause di divieto, di decadenza, di sospensione di cui all’art. 10 della L. 31.5.1965, n. 575 e successive modificazioni da compilarsi a cura di: S.N.C.: tutti i soci; S.A.S.: soci accomandatari; S.P.A. e S.R.L.: rappresentante legale e membri del consiglio di amministrazione con relative fotocopie dei documenti di identità in corso di validità di tutti i firmatari.

S.C.I.A. per variazione o aggiunta del direttore tecnico:

  • Procura/delega firmata dal titolare dell’attività; 
  • Copia del documento di identità (nel caso in cui la segnalazione non sia sottoscritta in forma digitale);
  • Dichiarazione sul possesso dei requisiti da parte del Responsabile tecnico (Allegato “ B”- acconciatori / Allegato “C” – estetisti ) e copia del documento di identità (nel caso di un Responsabile tecnico diverso dal dichiarante);
  • Copia attestato requisiti professionali;
  • Copia del pagamento dei diritti di istruttoria (euro 40,00).

S.C.I.A. per affitto di poltrona / cabina:

  • Procura/delega firmata dal titolare dell’attività; 
  • Copia del documento di identità del titolare (nel caso in cui la segnalazione non sia sottoscritta in forma digitale);   
  • Dichiarazione sul possesso dei requisiti da parte dell’affidatario (Allegato  B- acconciatori / Allegato C – estetisti ) e  copia del documento di identità; 
  • Planimetria quotata dei locali in scala minima 1:100 con layout superfici dell’attività, attrezzature, arredi, riportante l’indicazione della poltrona/cabina data in affitto;
  • Dichiarazione dell’affidatario;
  • Copia del pagamento dei diritti di istruttoria (euro 20,00);
  • Relazione descrittiva delle caratteristiche dei locali medesimi, della loro localizzazione e attrezzatura utilizzata per il servizio (dichiarazione che i locali rispondono ai requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa statale e regionale vigente in materia).

S.C.I.A. per variazioni strutturali (ampliamento o riduzione):

  • Procura/delega firmata dal titolare dell’attività; 
  • Copia del documento di identità (nel caso in cui la segnalazione non sia sottoscritta in forma digitale); 
  • Planimetria quotata dei locali in scala minima 1:100 con layout superfici dell’attività, attrezzature, arredi, nella quale deve essere evidenziata la parte della superficie ampliata o ridotta; 
  • Relazione descrittiva delle caratteristiche dei locali medesimi, della loro localizzazione e attrezzatura utilizzata per il servizio (dichiarazione che i locali rispondono ai requisiti igienico-sanitari previsti dalla normativa statale e regionale vigente in materia, nonché dal Regolamento comunale); 
  • Copia del pagamento dei diritti di istruttoria (euro 40,00);
  • Modello TARI (Denuncia di occupazione unità immobiliare per la Tassa Smaltimento Rifiuti).

Comunicazione di rinuncia all’incarico del direttore tecnico acconciatore o estetista:

  • Documento di identità in corso di validità del direttore tecnico che intende rinunciare all’incarico;
  • Lettera di dimissioni firmata anche dal datore di lavoro o lettera di licenziamento.

Modulistica

I modelli vengono generati direttamente sul portale Impresainungiorno dopo aver selezionato il procedimento da utilizzare.

Contatti

La struttura competente è lo Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P.) della quale è responsabile il Dott. Flavio Roux.

Il responsabile del Procedimento è la funzionaria Maria Luisa Arrotti.

Lo Sportello Unificato del Commercio ha sede a Torino in Via Meucci 4.

Per richiesta informazioni e informazioni su orari e sportelli consultare la pagina Contatti.

Enti coinvolti

In materia di requisiti igienico-sanitari: 

 In materia di requisiti professionali:

Tempistica

S.C.I.A.: l’attività può essere iniziata contestualmente alla presentazione della Segnalazione ovvero dalla data successiva indicata dal titolare, fatti salvi eventuali provvedimenti interdittivi che possono essere adottati entro 60 giorni dalla presentazione. 

I termini per la conclusione del procedimento sono:

  • 60 giorni per la Segnalazione Certificata di Inizio Attività
  • 30 giorni per la Comunicazione

Oneri

I diritti di istruttoria, previsti dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 449 del 28/06/2022, sono di:

  • Apertura, Trasferimento, Subingresso, Variazioni soggetti e Variazioni strutturali: € 40,00;
  • Affido di cabina/poltrona e Modifiche societarie: € 20,00;
  • Cessazione, Sospensione, Ripresa attività, Rinuncia del direttore tecnico: senza oneri.

L’importo dovuto deve essere versato unicamente tramite il servizio PagoPA all’interno del Portale Impresainungiorno.

Durata/Rinnovi

La Segnalazione ha validità sino a modifica della sede, della superficie dei locali, della titolarità e/o del responsabile tecnico.

Riferimenti normativi

Normativa nazionale 

  • Legge 14 febbraio 1963, n.161 s.m.i. 
  • Legge 4 gennaio 1990, n. 1 
  • Legge 17 agosto 2005 n. 174 
  • Legge 2 aprile 2007 n. 40 
  • D.Lgs. 26 marzo 2010 n. 59 
  • D.Lgs. 30 giugno 2016 n.126 
  • D.Lgs.25 novembre 2016 n. 222 
  • Accordo Conferenza Unificata 4 maggio 2017 

Normativa regionale 

Normativa comunale