Attività Commerciali


Sei su: Città di Torino > Commercio e Impresa > Commercio > F.A.Q.

Salta i contenuti e consulta il menu degli argomenti

Domande Frequenti

[aggiornato il 3 Marzo, 2014 ]

OGGETTI RINVENUTI

OGGETTI RINVENUTI

1) Come e dove presentare le pratiche?
Le pratiche posso essere presentate a:
Mezzo posta: Comune di Torino - Divisione Commercio - Ufficio Oggetti Rinvenuti Via Meucci, 4 - 10121 Torino
Mezzo fax: indirizzandolo a, Comune di Torino - Divisione Commercio - Ufficio Oggetti Rinvenuti - Fax 011/4430620 allegando sempre una copia di un documento valido
(le istanze che richiedono la marca da bollo vanno presentate personalmente o a mezzo posta)
Presso i nostri uffici: in Via Meucci 4 – Piano terra, aperto al pubblico nei seguenti orari: lunedì dalle 9,00 alle 12,00; martedì dalle 9,00 alle 11,30 e dalle 13,30 alle 15,30; mercoledì dalle 9,00 alle 12,00; giovedì dalle 9,00 alle 11,30 e dalle 13,30 alle 15,30; venerdì dalle 9,00 alle 11,00
2) Quando e dove chiedere informazioni e presentare le pratiche?
Accettazione pratiche ed informazioni: Via Meucci 4 Piano Terra - 10121 Torino aperto al pubblico il lunedì - mercoledì - giovedì dalle ore 9,00 alle ore 12,00
Informazioni telefoniche: Tel. 011/44.30.753 – 011/44.30.624
Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici interessati ai numeri indicati oppure consultando il sito internet oppure inviando il quesito via mail all’indirizzo:
uor_comune@comune.torino.it
Tutta la modulistica, può essere consultata, scaricata sul proprio PC e stampata direttamente a casa dal sito web:
www.comune.torino.it/commercio/moduli
Tutta la normativa, le ordinanze e le informazioni possono essere consultate, direttamente dal sito web del settore interessato:
www.comune.torino.it/oggetti-rinvenuti
3) Cosa fare se smarrisco un oggetto/documento
Il Servizio Oggetti Rinvenuti accoglie documenti ed oggetti smarriti sul territorio cittadino. L'obiettivo è di risalire nel più breve tempo possibile al legittimo proprietario al fine della restituzione. Il Servizio raccoglie oggetti pervenuti tramite Polizia Municipale, Polizia di Stato, Carabinieri, Poste Italiane, G.T.T., AMIAT, ASL oltre che da cittadini ritrovatori.
Il Servizio raccoglie anche oggetti rinvenuti su treni in arrivo nelle stazioni ferroviarie cittadine. In tal caso Trenitalia e/o Grandi Stazioni trasportano periodicamente gli oggetti al Servizio comunale. Si consiglia comunque di rivolgersi in prima istanza presso la stazione ferroviaria interessata per sapere se l'oggetto perduto è stato ritrovato e se si trova in stazione o già inviato al Servizio Oggetti Rinvenuti della Città.
Nel caso di ritrovamento di documenti viene inviata all’interessato, se residente nel Comune di Torino, una cartolina d'invito a presentarsi per il ritiro. Il ritiro comporta la corresponsione da parte dell’interessato di una tariffa per diritti di custodia il cui importo varia da € 1,95 a € 3,25.
Nel caso di ritrovamento di oggetti di valore, in assenza di indicazioni relative all'appartenenza, questi vengono conservati presso i locali del Servizio in attesa che il proprietario si metta in contatto con l'Ufficio.
Al termine di ogni mese viene curata la pubblicazione all'Albo Pretorio del Comune dell'elenco degli oggetti di valore pervenuti all'ufficio in quel mese. Dopo un anno, trascorso dall'ultimo giorno di pubblicazione all'Albo, ma non oltre tre mesi da tale termine, la proprietà di tali oggetti, non reclamati dal proprietario, può essere richiesta dal ritrovatore.
Spetta al ritrovatore, qualora questi ne faccia richiesta, un premio pari ad un decimo della somma o del prezzo della cosa ritrovata; se tale somma o prezzo eccede euro 5,16, il prezzo per il sovrappiù è solo del ventesimo.
Il proprietario deve provvedere sotto la propria responsabilità, a pagare al ritrovatore la somma prevista a titolo di premio.
Gli oggetti usati e privi di valore commerciale, dopo un periodo massimo di giacenza di 90 giorni sono distrutti redigendo apposito verbale.
Le tessere o i documenti che non hanno funzione legale identificativa o certificativa vengono distrutti.

Salta il menu e torna ai contenuti principali

Torna all'inizio della pagina
Condizioni d'uso, privacy e cookie