Mappa del sito |
| Ricerca avanzata

Ultimo aggiornamento: 19/03/2019

Cimice asiatica, ospite indesiderato, come comportarsi?

Con l'imminente ripresa della stagione agricola 2019 anche la cimice asiatica si sta nuovamente attivando per ricolonizzare il territorio.
CHI ╚ QUESTO INSETTO INDESIDERATO?
Cimice asiatica (Halyomorpha halys). Insetto di recente introduzione, originario dell'Estremo Oriente. Non dannoso per le persone, ma fastidioso se presente in massa nelle abitazioni. Se disturbato o schiacciato emana un odore particolarmente sgradevole. Dannoso per molte coltivazioni (nocciole, pere, pesche, ciliegie, mele, kiwi, peperone, soia, mais, giovani pioppi...).
DOVE?
Si nasconde nelle zone pi¨ riparate delle abitazioni (mansarde, sottotetti, cassonetti delle tapparelle, ripostigli vari...) per trascorrere il periodo invernale. In primavera riprendel'attivitÓ e abbandona gli ambienti in cui si era riparato per spostarsi su piante coltivate, ornamentali ed incolti dove prosegue il ciclo biologico, sviluppando popolazioni via via pi¨ elevate.
PERCHE' PREVENIRE LAPROLIFERAZIONE?
Le cimici, con le loro punture di alimentazione, sono molto dannose per diverse coltivazioni, tanto da arrivare addirittura a determinare la perdita dell'intero raccolto per una stagione. Occorre dunque la massima attenzione per evitare che l'insetto si diffonda ulteriormente. Grazie anche a piccoli accorgimenti, sarÓ possibile raggiungere buoni risultati.
COME?
Occorre riuscire a debellare le cimici prima del loro risveglio dal "letargo" (svernamento) e della conseguente fuoriuscita dalle abitazioni. Vediamo come.
LA RACCOLTA:
Individuate le zone di ricovero, quali cassonetti delle tapparelle, infissi, intercapedini, ecc. procederecon la cattura degli insetti, o manuale o con l'ausilio di aspiratori muniti disacchetto. Gli individui giÓ attivi presenti nelle abitazioni possono essere eventualmente bloccati utilizzando il ghiaccio secco spray e successivamentecatturati.
L'ELIMINAZIONE
Nell'ambiente domestico, porre gli insetti catturati in contenitori con acqua e sapone, inmodo tale da impedirne la fuga e causarne la rapida eliminazione. Le cimici raccolte vanno comunque eliminate e non solo allontanate!
La frutta e laverdura piemontese vi ringraziano!