Mappa del sito |
| Ricerca avanzata

numeri

Contenimento Emergenza

Conferenza stampa del Presidente Conte
Il Presidente Conte ha annunciato le iniziative per il proseguimento della Fase 2 in una conferenza stampa (video e sintesi sul sito del Governo http://www.governo.it/it/articolo/conferenza-stampa-del-presidente-conte/14613 )
Pubblicato sul sito del Governo il testo del DPCM 17 maggio (http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/DPCM_20200517.pdf ) e dei 17 allegati http://www.governo.it/sites/new.governo.it/files/Dpcm_20200517_allegati.pdf  (tra cui i 7 protocolli di intesa con le confessioni religiose, le linee guida concordate con la Conferenza Regioni e Province autonome, e gli accordi con le parti sociali per le misure negli ambienti di lavoro).
Il Presidente ha anticipato alcuni punti: da lunedì, via libera alla circolazione all'interno della propria regione, senza autocertificazione. Si potrà andare dove si vuole, la vita sociale riprende. Rimangono i limiti per chi è in quarantena o chi ha sintomi.
Resta il divieto di assembramento in luoghi pubblici, la necessità di rispettare il distanziamento. Portare sempre con sè una mascherina: andrà obbligatoriamento indossata nei casi previsti (trasporti pubblici, luoghi chiusi, ovvero in posti affollati).
A riguardo delle riaperture annunciate e qui riportate, queste potranno avvenire nel rispetto delle Linee di indirizzo sui protocolli di sicurezza da adottare approvate il 16 maggio dal Governo e concordate con la Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome, che specificano le misure da adottare per i principali settori di attività. In Piemonte è previsto uno specifico calendario (si veda notizia successiva).
Attenzione! per il Piemonte si è in attesa della pubblicazione dell'ordinanza regionale: rispetto al calendario nazionale qui riportato ci potranno essere variazioni (si veda la notizia nel riquadro successivo).
Dal 18 riaprono i negozi di vendita al dettaglio e tutti i servizi legati alla cura della persona. Prevista la riapertura, a livello nazionale, anche per bar, ristoranti, pub, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie (in Piemonte sarà da sabato 23).
Riprendono le celebrazioni liturgiche, nel rispetto delle misure anticontagio.
Dal 25 maggio, riaprono palestre, piscine e centri sportivi.
Dal 15 giugno, teatri e cinema.
Dal 3 giugno sarò possibile spostarsi nei paesi europei e tra le regioni.
Le regioni potranno ampliare o restringere tali misure.



Il calendario delle riaperture in PiemonteQueste le disposizioni per le riaperture delle attività commerciali e sociali contenute nell'ordinanza del presidente Cirio (https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-05/decreto_presidente_d...) che è stata pubblicata domenica 17 sul sito della Regione:* da lunedì 18 maggio tutti i negozi al dettaglio, i saloni per parrucchieri, i centri estetici, gli studi di tatuaggio e piercing, i servizi per gli animali (dog sitter, pensioni e addestramento, mentre le toelettature sono già aperte), tutte le altre strutture ricettive al momento ancora chiuse e i musei.
* da lunedì 18 maggio saranno consentiti anche tutti gli sport all'aria aperta in forma individuale o in coppia con il proprio istruttore, purché sempre nel rispetto delle distanze e delle relative disposizioni di sicurezza;
* da mercoledì 20 maggio nei mercati potranno essere presenti i banchi extralimentari (si possono così applicare le procedure di adeguamento alle nuove linee guida per la sicurezza);
* sabato 23 maggio potranno riaprire bar e ristoranti e le altre attività di somministrazione di alimenti.
Consultabili sul sito della Regione le linee guida (https://www.regione.piemonte.it/web/sites/default/files/media/documenti/2020-05/fase_2_-_linee_di_in... )per la riapertura delle attività, che specificano le misure da adottare per i principali settori (ristorazione, commercio, mercati, uffici, ecc....)
(Fonte: Regione Piemonte - PiemonteInforma https://www.regione.piemonte.it/web/pinforma/notizie/coronavirus-gli-aggiornamenti-dalla-regione-piemonte)





Le misure igienico-sanitarie sono riportate nel riquadro sottostante.

Quelle sopra riportate sono alcune delle misure previste: per un quadro completo,fare riferimento al testo del decreto (pdf prelevato dal sito del governo), disponibile anche in Gazzetta Ufficiale.


Misure igienico-sanitarie

Queste le misure igienico-sanitarie indicate nel nuovo DPCM emesso il 4 marzo (allegato 1):

a) lavarsi spesso le mani.
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) evitare abbracci e strette di mano;
d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
f) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attività sportiva;
g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
h) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Numeri telefonici di riferimento
 In caso di eccessità è possibile contattare i numeri:
800 19 20 20 :numero verde regionale per informazioni di carattere sanitario (24 ore su 24)
- 1500 : numero verde nazionale del Ministero della Salute per informazioni generiche di carattere sanitariosul Coronavirus e suicomportamenti di prevenzione
- 800 333 444 :per chiarimenti sullemisure di natura NON sanitaria ( lun-ven, dalle h.8 alle h.20)
- 112 :in caso di emergenza sanitaria.

Fonti: Istituto Superiore di Sanità (elenco materiali divulgativi) - per il punto relativo ai numeri di telefono la fonte è la  Regione Piemonte





Vedi aggiornamenti su HOME page Città di Torino
e sul sito della REGIONE PIEMONTE:
https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/coronavirus-piemonte-ordinanze-circolari-disposizioni-attuative