Seguici su Facebook | Mappa del sito |

Ultimo aggiornamento: 22/09/2022

Centrale in Festa

Sabato 1 e domenica 2 ottobre al Parco Rignon si festeggiano i 70 anni dello stabilimento della Centrale del latte di Torino

In occasione del 70° anniversario dell'avviamento della produzione di latte nello stabilimento, la Centrale del Latte di Torino, in collaborazione con Unicef - sezione provinciale di Torino, Biblioteche civiche torinesi e con il patrocinio di Circoscrizione 2, Citta di Torino, Città Metropolitana e Regione Piemonte, ha organizzato una grande festa che si svolgerà l'1 e il 2 ottobre presso il Parco Rignon - Villa Amoretti e lo stabilimento della Centrale.

L'evento si snoderà con varie attività coinvolgenti il territorio, gli Enti Istituzionali, molte associazioni di volontariato, la Protezione Civile, le scuole, le famiglie e naturalmente i bambini, trasformandosi in una festa dell'intera Circoscrizione 2.

Un programma ricco di eventi, per grandi e piccini, che accompagnerà le due giornate con laboratori, sport, concerti, visite alla Centrale, concerti, attività di beneficenza a cura di Unicef, premiazione delle scuole che hanno partecipato al contest "Libera la fantasia e disegna la tua etichetta", mostra fotografica e di alcune opere artistiche, un convegno sulla storia della Centrale e del territorio, omaggi di prodotti e gadget e tanto tanto divertimento.


Il 1° ottobre 1952 lo stabilimento della Centrale del Latte, in via Filadelfia, entrò in funzione e in breve tempo la distribuzione di latte raggiunse uno standard di 170mila bottiglie giornaliere da un litro.
L'avveniristica struttura architettonica, opera di Luigi Buffa, ancora oggi impressiona per la sua modernità architettonica con la sua grande sala sormontata da archi parabolici in cemento armato, che la caratterizzano e ne disegnano un evidente tratto distintivo di riconoscimento.
Lo stabilimento resta uno dei pochi esempi di architettura produttiva dell'immediato dopoguerra che, nella nostra città, non abbia subito un destino di riconversione post-industriale; l'impianto è infatti tuttora in pieno utilizzo, risultando perfettamente idoneo allo svolgimento del ciclo produttivo per cui fu progettato all'origine, dove oggi trovano spazio strutture all'avanguardia.

 
 

PROGRAMMA

SABATO 1 OTTOBRE
10.00 - 18.00 - Attività di animazione per bambini
10.00 - Saluti istituzionali e inaugurazione con taglio del nastro
Spettacolo majorettes e banda musicale
11.00 - Convegno sulla storia della Centrale e del territorio presso l'aula conferenze della Biblioteca Civica Villa Amoretti.
Modera il giornalista storico Alberto Riccadonna
Con la partecipazione delle istituzioni pubbliche
12.30 - Presentazione della mostra fotografica all'interno del Salone Aulico della Biblioteca Civica Villa Amoretti
15.00 - Concerto dell'Orchestra Suzuki Tastimatti all'interno del Salone Aulico
16.00 - Premiazione contest scuole

DOMENICA 2 OTTOBRE
10.00 - 18.00 - Attività di animazione per bambini
15.30 - Concerto dell'Orchestra Suzuki Pizzico Ensemble
17.00 - Concerto dell'Orchestra Suzuki TastiMatti
18.00 - Chiusura evento e saluti



 

"I 70 anni della Centrale del Latte di Torino" Mostra fotografica e di altre opere artistiche alla Biblioteca civica Villa Amoretti

La mostra fotografica, allestita nel Salone Aulico della Biblioteca civica Villa Amoretti, sarà visitabile dal 15 settembre al 6 ottobre 2022, negli orari di apertura della sede.

La mostra vuole celebrare il 70° anniversario dell'avviamento della produzione di latte nello stabilimento, ripercorrendo gli anni della costruzione e sviluppo del sito produttivo di via Filadelfia, dagli anni 50 in poi. 

Le foto sono quasi tutte rigorosamente in bianco e nero, molte delle quali provenienti dall' Archivio Storico della Città di Torino. 

Insieme alla raccolta fotografica della Centrale, verranno esposte alcune opere pittoriche dell'artista Paolo Bovino. 
Vivendo dai tempi dell'infanzia in via Baltimora, Paolo Bovino, artista visionario torinese, non poteva che rimanere impressionato dagli archi anelanti della Centrale e dalla sua svettante ciminiera.  Li ha dipinti più volte nel corso degli anni, lasciando sempre diffondere, fra le pure geometrie, una magica luce artificiale.  
Memore delle tele metafisiche e surreali di De Chirico, Magritte e Delveaux, Bovino ci suggerisce forse che esiste un mondo di operosità e di ingegno all'interno di queste ardite e solitarie strutture urbanistiche, una "vita segreta" che attraverso le macchine giunge fino all'uomo. 

Ci sarà anche una sezione dedicata ai più piccoli, con la mostra dei disegni delle scuole della Circoscrizione 2, che hanno partecipato al contest "Libera la fantasia e disegna la tua etichetta", in collaborazione con Unicef - sezione provinciale di Torino.

 

Per ulteriori informazioni:
https://centralelatte.torino.it/