CittAgorà
Periodico del Consiglio Comunale di Torino



Abruzzo, partiti altri 45 volontari da Torino

28-04-2009

Briefing della Protezione Civile prima della partenza per l’Abruzzo
Continua la missione della Città di Torino in Abruzzo, a frazione San Giacomo. Venerdì 24 aprile, intorno alle ore 20, dal centro della Protezione Civile comunale di via delle Magnolie 5 sono partiti 45 volontari per L’Aquila. Con il compito di sostituire quelli precedentemente inviati, alla vigilia di Pasqua, in soccorso delle popolazioni terremotate. Del primo contingente, rimarrà in Abruzzo solamente il responsabile del Campo Torino, Francesco Carenza, che prolungherà il suo “soggiorno” fino al prossimo cambio turno, previsto per venerdì 8 maggio, per agevolare i passaggi di consegne e i rapporti con le istituzioni di L’Aquila e il comando della Protezione Civile nazionale. Ad accompagnare il nuovo gruppo per i primi giorni della loro missione sono andati Marco Varvelli, responsabile delle Associazioni in convenzione con la Città (Sezione comunale) e Valter Bruscaini, coordinatore dei volontari del Gruppo comunale incardinato nella Direzione Protezione Civile e Trasmissioni.
Dieci sono i “nuovi” volontari del Gruppo comunale partiti per la missione, trentatre quelli della Sezione comunale di Protezione Civile. Tra questi ultimi, quindici appartengono all’Associazione Volontari Alpini, tre al Corpo italiano di soccorso dell’Ordine di Malta, tre ai Pro.Civico.S - comunità di Scientology, tre all’associazione Subalpina, sei all’Associazione Nazionale Alpini (ANA) di Torino. Ci sono anche due “Psicologi per i Popoli” e due volontari della Croce Giallo-Azzurra, con compiti di assistenza sanitaria. Al Campo Torino è inoltre sempre attivo un posto medico avanzato (PMA), con la presenza costante di un medico e la disponibilità di farmaci, donati dalle Farmacie comunali. Dall’AMIAT sono stati invece forniti gratuitamente sacchetti di plastica.
Vice-capi della missione sono ora il sottoufficiale della Polizia Municipale Claudio Spinoglio e l’ispettore Ermanno Romagnolo.
La vita al Campo Torino a San Giacomo-L’Aquila procede regolarmente, per quanto possibile in una situazione ancora di emergenza e di tempo instabile, con oltre 400 pasti forniti sia a pranzo che cena e con numerose attività complementari. In particolare, sono una trentina i bambini e i ragazzi che frequentano attività scolastiche e ricreative presso le strutture della Protezione Civile torinese. Sabato 2 maggio è attesa al Campo la visita del sindaco Sergio Chiamparino.

Nella foto: Il briefing di venerdì 24 aprile dei volontari della Protezione Civile della Città di Torino, in partenza per l’Abruzzo

M.Q.

Servizi



Torna alla ricerca


Torna all'inzio della pagina
Direttore responsabile Franco Carcillo
periodico telematico non soggetto a registrazione presso il Tribunale (ex art. 3-bis D.L. 18/5/2012 n. 63)
Condizioni d'uso, privacy e cookie