Città di Torino

Corpo di Polizia Municipale


Comune > Sicurezza ed Emergenze > Polizia Municipale > Sicurezza Stradale > Grandi lavori


Servizi di controllo della velocità pericolosa sul territorio cittadino

Aggiornata al 11 Febbraio, 2014

E’ possibile verificare preventivamente i posti di controllo della velocità effettuati sul territorio cittadino dalla Polizia Municipale tramite velox e telelaser.
Il servizio di controllo della velocità pericolosa viene svolto per la tutela della sicurezza stradale e la prevenzione degli incidenti. Così come stabilito dal Decreto del Ministro dei Trasporti del 15 agosto 2007 e ribadito Direttiva del Ministero dell’Interno n° 300/A/10307 del 14 agosto 2009,  le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità sono  sempre preventivamente segnalate con segnali ben visibili e collocati ad una distanza adeguata  di m. 150 per le strade percorribili ad oltre 50 Km/h ed a m. 80 per le altre strade.

Si ricorda che il limite di velocità sul territorio cittadino è di 50 Km/h, ove non diversamente ed espressamente segnalato

Sintesi dell’Art. 142 C.d.S. – sanzioni

Le sanzioni sono aumentate per i neopatentati e per i conducenti professionali.
Si ricorda inoltre che ai sensi dell’Art. 195 c. 2 bis C.d.S. l’importo della sanzione per le suddette violazioni commesse dopo le ore 22,00 e prima delle ore 07,00 è aumentato di un terzo.

Riepilogo


Articolo 142 C.d.S.
comma violato
superamento del limite di velocità
IMPORTI
SANZIONI ACCESSORIE
dalle ore 07,00 alle ore 22,00
dopo le ore 22,00 e prima delle ore 07,00
decurtazione punti patente
sospensione patente
comma 7
da 0 a 10 Km/h
41
54,67
no
no
comma 8
da 11 a 40 Km/h
168
224
3
no
comma 9
da 41 a 60 Km/h
527  
702,67
6
da 1 a 3 mesi
comma 9 bis
oltre 60 Km/h
821
1094,67
10
da 6 a 12 mesi

Decreto prefettizio di individuazione strade ai sensi art.4 D.L. 20.6.2001 n.121, modificato dalla Legge di conversione 1.8.2002, n. 168 (formato .pdf).


Condizioni d'uso, privacy e cookie dei siti web della Città di Torino


Torna indietro Stampa questa pagina Torna ad inizio pagina