Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > SETTEMBRE

Comunicato stampa

L'AUDIZIONE DI MARCO RANIERI DESIGNATO COME AMMINISTRATORE DELEGATO DI SMAT

La Conferenza dei Capogruppo in seduta congiunta con la Commissione ambiente, presidente Fabio Versaci, ha ricevuto in audizione l’ingegner Marco Ranieri, designato dalla Giunta come amministratore delegato di Smat, s.p.a., società metropolitana delle acque Torino.
Nel suo curriculum figurano molti incarichi di vertice in società pubbliche del settore idrico in Calabria, Puglia, Umbria, Veneto, Lazio.
La sua definitiva nomina dovrà essere avallata dal voto dell’assemblea dei 296 soci di Smat.
Ranieri, 58 anni, romano, sposato, con una figlia, è ingegnere idraulico e titolare di una società di servizi di ingegneria specializzata nel campo del Servizio Idrico Integrato.
Assicurando massima attenzione a evitare ogni possibile conflitto di interessi, Ranieri ha risposto alle numerose domande postegli nella seduta presieduta da Fabio Versaci alla presenza dell’assessore all’ambiente, Alberto Unia.
“Considero l’accoglimento della mia candidatura per un’azienda di eccellenza come Smat, - ha detto – il coronamento della mia carriera”.
In relazione ai 350 MIO di investimenti infrastrutturali che Smat ha programmato, Ranieri ha detto di voler adottare e portare a termine, nel segno della continuità, quanto è stato programmato “perché è principalmente su questo che il mio lavoro sarà giudicato”.
In relazione alle iniziative politiche in atto, volte a trasformare l’assetto societario di Smat, ed alla sua possibile trasformazione in società consortile, Ranieri ha detto:” Non sono il proprietario di Smat, ma solo l’esecutore delle decisioni dell’assemblea dei soci. Qualora non mi fosse possibile trovare una sintesi tra tali decisioni e la mia personale visione, saprò assumere le conseguenti decisioni personali. Non punterò ad un lavoro eccellente, perché Smat è già eccellente. La mia medicina è semplice: lavoro, lavoro lavoro”.
Ufficio stampa del Consiglio comunale (S.L.)


Pubblicato il 19 Settembre 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità