Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > MAGGIO

Comunicato stampa

CON IL PROGETTO “IOTORINO” LA CITTÀ APPRENDE, DECIDE, MIGLIORA

E’ stato presentato oggi pomeriggio al Salone del Libro, nell’ambito del dibattito “Torino va a scuola: innovare l’educazione per il futuro”, il video “IoTorino”, realizzato dalla Città di Torino per illustrare il primo progetto di Smart City.

Il progetto “IoTorino” raccoglie informazioni sulla qualità dell’aria, sulla rumorosità e il consumo elettrico e la sicurezza, grazie ad un’infrastruttura tecnologica fatta di telecamere, sensori, e connessione wifi a banda ultralarga. I dati, elaborati e rappresentati diventano informazione attraverso le quali la pubblica Amministrazione struttura politiche sempre più legate ai bisogni dei cittadini e alle caratteristiche della città. Ma anche i cittadini, e in questo caso i bambini, attraverso informazioni nuove sulla qualità dell'ambiente possono dar vita a nuove azioni che modificano la città in meglio.
La Città di Torino, in collaborazione con la Fondazione per la Scuola e il progetto Riconnessioni, parte dalle scuole primarie e secondarie del primo ciclo, per costruire i centri della Smart City.
La scuola rappresenta oggi un importante luogo di ritrovo e un aggregatore di diverse realtà. Si parte proprio dalle scuole perché Torino crede creazione di nuove competenze fin dalle scuole elementari e nella capacità di individuare comportamenti e azioni sempre più inclusive e rispettose dell'ambiente e delle risorse. I 172 edifici degli istituti primari e secondari del primo ciclo costituiscono in prospettiva un’ottima spina dorsale per la rete IoT e WiFi della Città, sufficientemente distribuita e capillare nei quartieri. In questo modo tutto il quartiere e tutti i cittadini, traggono beneficio non solo dalla connessione ma anche dalla conoscenza di nuove informazioni.
“Perseguire comportamenti positivi – ha spiegato l’assessora all’Innovazione Paola Pisano – aiuterà a creare circoli virtuosi. Un quartiere con una qualità dell’aria migliore, con meno inquinamento acustico, con minore utilizzo di energia elettrica è un quartiere che crea valore, attraverso comportamenti sani e consapevoli dei propri abitanti. Questo è possibile anche grazie alla tecnologia che non viene implementata fine a se stessa ma per migliorare la vita dei torinesi. Il cittadino è messo al centro del processo solo se riuscirà a beneficiare al suo impegno civico, attraverso meccanismi di coinvolgimento e anche incentivanti.” (p.v.)


Pubblicato il 18 Maggio 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità