Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > MAGGIO

Comunicato stampa

LAVORATORI FOODORA E GIG ECONOMY: RICONOSCERE IL LAVORO SUBORDINATO

Il Consiglio Comunale di Torino, ha approvato un ordine del giorno presentato dalle consigliere Artesio (Torino in Comune) e Foglietta (Partito democratico) con emendamenti dei consiglieri Tevere e Russi (Movimento 5 stelle), che a partire dalle recenti mobilitazioni dei lavoratori di Foodora, affronta il tema delle tutele dei lavoratori nel settore della cosiddetta Gig economy (quello dei piccoli lavori in regime di collaborazione, o lavoro “a domanda”).
L’atto approvato evidenzia che “numerosi sono gli elementi che sostanziano il fatto che i lavoratori impegnati nella Gig economy siano a tutti gli effetti lavoratori con rapporto subordinato”, anche se a ciò non corrisponde un coerente inquadramento contrattuale.
Viene dunque impegnata La Giunta “a sostenere e favorire, il riconoscimento, quale rapporto di lavoro subordinato, delle attività le cui modalità di esecuzione sono organizzate dal committente, demandando ai contratti collettivi, tra le altre, la definizione della retribuzione, dell'orario di lavoro, le tutele della salute dei lavoratori e le forme della rappresentanza dei lavoratori interessati”.
Inoltre l’Ordine del giorno chiede di sollecitare l'approvazione in Parlamento della Proposta di Legge n. 4283, avente oggetto "Disposizioni concernenti le prestazioni di lavoro con modalità di esecuzione organizzate o coordinate dal committente" ed anche la risoluzione depositata presso l’XI commissione della Camera dei Deputati dall’Onorevole Chimienti rivolta anch’essa al superamento dei modelli contrattuali in essere ed al riconoscimento del lavoro subordinato e delle relative garanzie e tutele.
Ufficio stampa del Consiglio comunale (S.L.)


Pubblicato il 15 Maggio 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità