Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > MAGGIO

Comunicato stampa

OBBLIGATORIETÀ DELLE VACCINAZIONI, DIBATTITO IN SALA ROSSA

Su richiesta del consigliere Stefano Lo Russo (PD) è intervenuta oggi in Sala Rossa l’assessora all’Istruzione Federica Patti in merito alle recenti dichiarazioni rese agli organi di stampa sul tema delle vaccinazioni:

“Personalmente sono favorevole all’obbligatorietà dei vaccini, perché ritengo che l’esercizio delle libertà individuali non debba avere ricadute sulla salute degli altri.
Voglio però ricordare che sono le Regioni e le Asl che hanno competenza e legittimità per promuovere e pianificare, in accordo con il Ministero della Salute, il diritto alla prevenzione vaccinale.
Mi preoccupano però in questo momento storico le diffidenze, le paure e le tensioni. E ritengo necessario riflettere insieme su quali strumenti di sensibilizzazione e informazione consapevole possano essere più efficaci e accoglienti per evitare di radicalizzare le posizioni.
Nell’ottica della prevenzione, mi piacerebbe anche aprire un tavolo per valutare le criticità riscontrate dal personale educativo, in particolare per quanto riguarda l’obbligo – abolito dalla Regione nel 2008 – di presentare una certificazione medica al rientro nei nidi e nelle scuole dell’infanzia dopo un periodo di malattia”.
Sono quindi intervenuti i consiglieri comunali:
Stefano Lo Russo (PD): Sono contento di sentire queste parole: oggi abbiamo appreso che l’assessora è d’accordo con la vaccinazione obbligatoria dei minori. E deduco anche la Sindaca Appendino. Giusto anche non mettere in contrapposizione obbligatorietà e sensibilizzazione. La Regione Piemonte sta portando avanti l’obbligatorietà della vaccinazione, che ora immagino vedrà certamente il sostegno del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale. È importante oggi aver affermato la posizione della Città di Torino: i bambini devono essere obbligatoriamente vaccinati e occorre promuovere la sensibilizzazione sull’argomento.
Andrea Russi (M5S): L’onorevole Giovanni Burtone, medico legale, parlamentare del Partito Democratico, depositò nel 2013 una proposta di legge per l’istituzione di una “Giornata per le vittime dei vaccini”. Così come ci sono state interpellanze da parlamentari del PD che sostengono la pericolosità delle vaccinazioni. In riferimento a questi atti politici, la richiesta di comunicazioni appare un po’ strumentale.
Maria Grazia Grippo (PD): Ci sono responsabilità amministrative che fanno capo all’assessora e competenze sanitarie in capo alla sindaca che impongono chiarezza. Se si concorda sull’obbligo vaccinale, anche la sensibilizzazione deve andare nella direzione corretta e non servire da alibi per allontanarci dall’obiettivo.
Francesco Tresso (Lista civica per Torino): Avevo letto dell’ansia che aveva accompagnato l’assessora al momento della vaccinazione dei propri figli. Mi chiedo in base a quali evidenze scientifiche. Bisogna invece dare segnali chiari alla popolazione quando si rivestono ruoli istituzionali.
(M.Q. - T.D.N.) - Ufficio stampa Consiglio Comunale


Pubblicato il 8 Maggio 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità