Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > MAGGIO

Comunicato stampa

APPROVATO DALLA GIUNTA ULTERIORE FINANZIAMENTO ALLA RESIDENZIALITÀ UNIVERSITARIA

In data odierna la Giunta comunale ha approvato il finanziamento a due studi progettuali presentati dal Collegio Einaudi per il bando ex legge 338, finalizzati a interventi di ampliamento e riqualificazione di due delle cinque sezioni del Collegio: la sezione Mole Antonelliana e la sezione Crocetta.

Il Collegio Einaudi è un ente privato senza fini commerciali che dal 1935 svolge attività di pubblica utilità offrendo ospitalità a studentesse e studenti italiani e stranieri. Tra gli ex allievi si possono scorrere nomi illustri quali Umberto Eco, Claudio Magris, Massimo Salvadori, Gian Luigi Beccaria e tanti e tante altre. Il Collegio persegue, tra le proprie finalità, l'attuazione del diritto allo studio gestendo cinque strutture nel territorio cittadino, ospitando circa 790 studentesse e studenti universitari fuori sede ogni anno, iscritti regolari a corsi di laurea presso il Politecnico, l'Università, l’Accademia delle Belle Arti e il Conservatorio di Torino. L'accesso al Collegio avviene in base a graduatorie di merito, e la retta è diversificata a seconda della fascia di reddito di appartenenza, definita tramite l’indicatore ISEE. Il collegio è guidato dal Prof. Donato Firrao nel ruolo di Presidente, ordinario di Tecnologia dei materiali presso la I Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino, e nel consiglio di amministrazione siedono rappresentanti dell'Università, del Politecnico, di CRT, di Compagnia di San Paolo e del Consiglio Studentesco.

"Con questa decisione, l'amministrazione prosegue nella sua politica di forte sostegno alla residenzialità universitaria attraverso il supporto al sistema integrato del diritto allo studio, come per il conferimento dello stabile in via Lombroso 16 a Edisu - afferma l'assessore a Torino Città Universitaria, Marco Giusta -. L'accesso al Collegio avviene tramite merito e le rette sono stabilite in relazione all'ISEE: la politica della Città è quindi quella di sostenere studenti e studentesse meritevoli con redditi bassi in un progetto di vita e di studio a Torino".
"Il Collegio Universitario Einaudi ringrazia la Città di Torino per l’importante contributo a sostegno dei progetti di riqualificazione della Sezione di via delle Rosine 3 e dei locali dell’ex mensa di corso Lione 24 - riferisce Andrea Fabbri, Direttore del Collegio Universitario Einaudi -. Tali contributi rappresentano un importante segnale di interesse e partecipazione attiva del Comune ai progetti di enti partner, non solo per ciò che concerne il Progetto Torino Città Universitaria, ma anche il Progetto Torino Smart City, e qualifica ulteriormente di fronte al MIUR gli interventi pianificati dal Collegio Einaudi. I quali, oltre a riqualificare i nostri due immobili e renderli energeticamente sostenibili, rinnoveranno 116 dei nostri attuali posti alloggio e porteranno a un aumento di ben 73 rispetto all’attuale capacità del Collegio Einaudi, attualmente pari a circa 790".


Pubblicato il 5 Maggio 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità