Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > MAGGIO

Comunicato stampa

APPROVATO IL DOCUMENTO UNICO DI PROGRAMMAZIONE 2017-2021

Il Documento unico di programmazione (Dup) introdotto dalla normativa per l’armonizzazione dei bilanci pubblici (legge 118/2011) costituisce il documento fondamentale in materia di programmazione degli Enti locali.
Permette l’attività di guida strategica e operativa e consente di fronteggiare in modo permanente, sistemico e unitario le discontinuità ambientali ed organizzative.
Il Dup, approvato dal Consiglio comunale (con 25 voti favorevoli e 3 contrari), individua le principali scelte che caratterizzano il programma dell’Amministrazione da realizzare nel corso del mandato amministrativo e che possono avere un impatto di medio-lungo periodo, le politiche di mandato che l’ente vuole sviluppare nel raggiungimento delle proprie finalità istituzionali e gli indirizzi generali di programmazione riferiti al periodo di mandato.
Prima della votazione del Dup sono stati approvati alcuni emendamenti dei consiglieri alla delibera.
Eleonora Artesio (Torino in comune. La sinistra). 1) Nel piano di interventi per la disabilità si inserisce l’offerta culturale accanto a quella educativa e al welfare nel segno della loro complementarietà; 2) L’utilizzo delle graduatorie esistenti nei servizi educativi; 3) L’inserimento della cultura tra gli obiettivi strategici; 4) L’aumento delle risorse sulle offerte formative per i bambini disabili; 5) La tutela occupazionale dei dipendenti addetti alle mense; 6) Il calcolo e la riduzione delle emissioni inquinanti nel corso degli Eventi cittadini; 7) Un piano delle assunzioni nella scuola dell’infanzia.
Francesco Tresso (Lista civica per Torino) ha illustrato: 1) Lo sviluppo di forme di incentivazione per l’efficientamento energetico del patrimonio immobiliare esistente; 2) Un programma a difesa del suolo per prevenire il dissesto idrogeologico in particolare nella zona collinare; 3) Il coinvolgimento dei comuni della prima cintura in un programma di contrasto alle emissioni nocive; 4) Un nuovo piano di Protezione civile, l’istituzione di un tavolo tecnico e la sensibilizzazione della popolazione sulla gestione della prevenzione dei rischi, in particolare per le scuole.
Monica Canalis (Partito Democratico) ha illustrato l’emendamento che chiede di investire nella formazione delle Risorse umane dell’Amministrazione.
Infine l’aula ha approvato una mozione di accompagnamento di Eleonora Artesio, che chiede all’Amministrazione un percorso di audit pubblico sul Bilancio e in particolare sulla costruzione del debito e sulla possibilità di metterlo in discussione.
(tdn-sl-cr) - Ufficio stampa del Consiglio comunale


Pubblicato il 3 Maggio 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità