Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > APRILE

Comunicato stampa

APPENDINO: SI VOTA IL BILANCIO E SI AVVIA LA PROCEDURA PER VARIAZIONI LEGATE A REAM E INFRA.TO

La seduta dedicata alla discussione del bilancio previsionale 2017 è stata aperta da un intervento dalla sindaca, Chiara Appendino, relativo alle due poste problematiche segnalate dall’ Organo di Revisione della Città: il debito verso Ream sgr S.p.A. e quello verso Infra.To srl.

“Nel primo caso – ha detto Appendino- abbiamo preso atto della valutazione espressa da parte dei Revisori dei Conti, secondo cui tale debito sarebbe configurabile come debito fuori bilancio. Con specifico emendamento se ne prenderà atto nel bilancio e verranno attivate senza indugio le procedure di legge”.
Appendino ha poi ricordato che in base alla delibera del 2012 con la procedura di gara ed in base al contratto, l’impegno assunto dal Comune in caso di aggiudicazione a terzi, consisteva nella restituzione della caparra (si tratta di 5 MIO) con i relativi interessi legali, senza definizione dei tempi e modi della restituzione.
La sindaca ha poi segnalato che il presidente di REAM, Giovanni Quaglia, con una comunicazione richiedeva tali pagamenti nell’anno 2018.
“Alla luce di tale richiesta – ha proseguito Appendino- questa Amministrazione aveva provveduto ad inserire per l’anno 2018 con specifico emendamento il finanziamento necessario. In base al supplemento al parere fornito dall’Organo di Revisione in data 27 aprile, si provvederà invece ad avviare le procedure di cui all’articolo 194 del TUEL.
In rapporto al debito nei confronti di Infra.To Appendino ha ricordato di avere manifestato dubbi sulla sua interpretazione da parte della passata Giunta nel corso delle interlocuzioni degli scorsi 17 gennaio e 10 aprile con la Corte dei Conti.
Si tratta di un importo totale di 34.794.054 euro, relativi agli anni 2014 – 2015 - 2016.
“Sembra importante sottolineare – ha detto – come l’interpretazione amministrativa seguita dalle precedenti amministrazioni fosse che l’ente non provveda a pagare la rata di ammortamento dei mutui, ma corrisponda solamente contributi a posteriori, a copertura dell’investimento sotto forma di trasferimento di capitale. Nella relazione del 10 aprile 2017 si precisava che salvo recepimento di osservazioni o modifiche sul punto tale interpretazione è mantenuta nel bilancio previsionale 2017.
Non avendo ancora questa Amministrazione approvato il Rendiconto dell’anno 2016, si terrà conto delle ultime osservazioni, avviando senza indugio le procedure previste dal TUEL anche per queste poste”.
Appendino ha concluso annunciando che, in accordo sulla procedura con l’Organo di Revisione, si intende procedere all’approvazione del bilancio previsionale in corso e successivamente si procederà all’approvazione delle delibere relative ai debiti fuori bilancio per fornire le coperture necessarie, in coerenza con gli articoli 193 e 194 del TUEL.
Ufficio stampa del Consiglio comunale (S.L.)


Pubblicato il 29 Aprile 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità