Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Ufficio Stampa

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Ufficio Stampa > Comunicati stampa 2017 > FEBBRAIO

Comunicato stampa

QUALITA' DELL'ARIA. RAFFORZATE LE MISURE ANTISMOG E STOP ALLA CIRCOLAZIONE DUE DOMENICHE, IL 5 MARZO E IL 2 APRILE

Le concentrazioni di PM10 rilevate a Torino sono rimaste, dopo circa due mesi di applicazione del protocollo regionale, superiori al valore limite giornaliero per la protezione della salute umana (50 ĻĖg/m3) e ad oggi, gli sforamenti giornalieri sono stati gia' trenta, mentre il limite previsto dalla normativa e' di 35 annuali.

"Il problema dell'inquinamento dell'aria - spiega Stefania Giannuzzi, assessora all'Ambiente - affligge tutti i contesti urbani e tutta l'Italia settentrionale ne risente. Per elaborare delle modalita' di comunicazione piu'efficaci nei confronti dei cittadini e per evidenziare gli effetti sulla salute dell'inquinamento atmosferico, l'Amministrazione sta provvedendo alla costituzione di un comitato scientifico con la partecipazione di diversi soggetti competenti. Un dato sul quale lavorare, tuttavia, e' gia' disponibile ed e' stato anche ribadito da Arpa in occasione della seduta della VI Commissione consiliare permanente svoltasi venerdi' scorso. Il dato a cui mi riferisco e' che l'85% dell'inquinamento atmosferico e' provocato dai motori diesel. Diverse grandi citt¨¤ come Parigi, Madrid, Atene stanno predisponendo provvedimenti per bandire i diesel dalle citt¨¤ nei prossimi anni. Siamo percio' intenzionati ad adottare delle limitazioni piu' restrittive alla circolazione veicolare urbana, che saranno in vigore sin da subito mentre, dal prossimo mese di settembre, verranno messe in campo delle misure permanenti pių´ rigorose nei confronti di veicoli privati e commerciali".

LE MISURE DI EMERGENZA
Al raggiungimento consecutivo per sette giorni del valore limite giornaliero pari a 50 ĻĖg/m3 (livello giallo) sar¨¤ attivo il blocco della circolazione urbana per i veicoli privati diesel Euro 3 ed Euro 4 dalle ore 8 alle 19 mentre per i veicoli adibiti al trasporto merci dalle ore 8.30 alle 14 e dalle ore 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle ore 8.30 alle 15 e dalle 17 alle 19 nei giorni di sabato e festivi; la riduzione di 2 gradi o di 2 ore del funzionamento del riscaldamento degli edifici; il divieto di bruciare residui vegetali in campo e spandimento libero in agricoltura dei liquami derivanti da deiezioni animali; il divieto di utilizzo di caminetti, nel caso sia presente un sistema alternativo per il riscaldamento domestico.
Al raggiungimento per tre giorni consecutivi della concentrazione di PM10 pari a 100 ĻĖg/m3 (livello arancio) saranno inoltre previsti il blocco totale della circolazione dei mezzi privati diesel dalle ore 8 alle 19 mentre per i veicoli adibiti al trasporto merci tra le ore 8.30 e le 14 e dalle 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle ore 8.30 alle 15 e dalle 17 alle 19 nelle giornate di sabato e festivi.
Limitatamente allĄ¯area ZTL sar¨¤ previsto il blocco totale della circolazione dalle ore 8 alle ore 19 di tutti i veicoli privati con esclusione dei veicoli dei residenti nell'area stessa (con permesso BLU-residenti o permesso di sosta in ZTL residenti/dimoranti) purche' abilitati a circolare nel resto della citta' (veicoli a benzina, gpl e metano con omologazione almeno Euro 1); il blocco dalle ore 8 alle ore 19 dei veicoli adibiti al trasporto merci alimentati a benzina e diesel con omologazione precedente all'Euro 1; il blocco dalle ore 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle ore 8.30 alle 15 e dalle 17 alle 19 nelle giornate di sabato e festivi di tutti i veicoli adibiti al trasporto merci alimentati a benzina e diesel con omologazione almeno euro 1 e di tutti i veicoli gpl e metano.

Dopo tre giorni consecutivi di concentrazione di PM10 pari a 150 ĻĖg/m3 (livello rosso cinabro), in aggiunta a quanto previsto ai punti precedenti, ci sara' il blocco totale della circolazione urbana dei veicoli privati con orario 8-19 e con orario dalle ore 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle ore 8.30 alle 15 e dalle 17 alle 19 nelle giornate di sabato e festivi per i veicoli adibiti al trasporto merci.
Per informare la cittadinanza sar¨¤ realizzato un capillare piano di comunicazione dĄ¯emergenza.
(p.v.)


Pubblicato il 14 Febbraio 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Anno 2017

Archivio degli anni precedenti

Cerca tra i comunicati

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità