Vai ai contenuti

Ufficio Stampa

COMUNICATI STAMPA 2008


1 MAGGIO ALLE ORE 20.30 PROIEZIONE DELL’OPERA VIDEO “COME L’ACCIAIO”

Spedisci via mail

Il 1 maggio a Torino, così come nel resto d’Italia, sarà dedicato alla sicurezza sul lavoro.
Nell’ambito del programma ufficiale delle celebrazioni indette da CGIL-CISL-UIL, alle ore 20.30, sulle pareti esterne della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo in via Modane 16, verrà proiettata in anteprima l’opera video “Come l’acciaio”, realizzata da Gianluca e Massimiliano De Serio per ricordare la tragedia che costò la vita a sette operai della ThyssenKrupp di Torino lo scorso 6 dicembre.

Come l'acciaio
Filo conduttore del filmato sono le fotografie presenti nella mostra “Chi muore al lavoro”, insieme ad altre inviate alla rivista del Comune di Torino “ cittAgorà ” dai cittadini e dagli operai dello stabilimento torinese della ThyssenKrupp.

Il video, così come il catalogo dell’esposizione fotografica, è diviso in quattro parti: l’incidente in fabbrica, le morti degli operai, i funerali, le manifestazioni pubbliche di solidarietà. Particolare enfasi viene data alla partecipazione al dolore e al lutto della città, intesa sia come cittadinanza - e quindi moltitudine di persone - sia come istituzioni pubbliche - Comune di Torino e sindacati.
A raccontare e commentare le immagini è Luigi Gerardi, un operaio che ha lavorato alla ThyssenKrupp di Torino e che ancora oggi è in attesa di ri-collocazione. Gigi spiega come si è sviluppata la tragedia, rivelando gli aspetti più intimi ed emotivi, mentre la macchina da presa si avvicina sempre di più al suo corpo, cogliendone i dettagli della pelle e i gesti.
Nel finale dell’opera, le foto giacciono sparpagliate su una fredda lastra d’acciaio: una sorta di “monumento” al ricordo, per riflettere non solo sulla tragedia in sé, ma anche sulla memoria collettiva di un dramma costato la vita a sette operai. Perché il ricordo delle morti sul lavoro resti scolpito e indelebile “come l’acciaio”.
Il filmato è stato girato all’interno delle ex Officine Grandi Riparazioni di via Borsellino a Torino.
Opera realizzata nell’ambito della mostra fotografica “Chi muore al lavoro”, organizzata dal Consiglio comunale di Torino e dalla rivista “cittAgorà”, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Con il sostegno di Compagnia di San Paolo e Fondazione CRT e il contributo di Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Asja Ambiente.
La proiezione all’aperto della sera del 1 maggio è stata organizzata in collaborazione con CGIL-CISL-UIL di Torino e la Circoscrizione 3. Interverranno il presidente del Consiglio comunale di Torino, Giuseppe Castronovo, il presidente della Circoscrizione 3, Michele Paolino, e la presidente della Fondazione, Patrizia Sandretto Re Rebaudengo.
Dal 2 maggio l’opera video verrà proiettata all’interno della mostra “Chi muore al lavoro” e potrà essere acquistata, insieme al catalogo fotografico, al prezzo complessivo di 15 euro.
L’intero ricavato della vendita di catalogo e dvd verrà devoluto al Fondo per le vittime del lavoro istituito dal Comune di Torino.
In occasione della Festa dei Lavoratori, il 1 maggio la mostra “Chi muore al lavoro” sarà aperta con orario continuato dalle ore 12.00 alle 23.00. Ingresso gratuito.
Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito del Comune di Torino dedicato all’ Anno della Sicurezza nei luoghi di lavoro .

M.Q. - Ufficio stampa Consiglio comunale

Torino, 30 Aprile 2008


Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina
Condizioni d’uso, privacy e cookie