Città di Torino

Home > Mostre

Mostre

Renato Guttuso-2 RENATO GUTTUSO. L’ARTE RIVOLUZIONARIA NEL CINQUANTENARIO DEL ‘68
Alla GAM Galleria Civica d'Arte Moderna e contemporanea, dal 23 febbraio al 24 giugno, le maggiori opere di Renato Guttuso di soggetto politico e civile, dalla fine degli anni Trenta sino al Funerale di Togliatti, del 1972, e al Comizio di Quartiere del 1975. Una mostra dedicata all’esperienza pittorica dell’artista, che indaga il rapporto tra politica e cultura nella ricorrenza del centenario della Rivoluzione d’ottobre.

Giorgio de Chirico-2 GIORGIO DE CHIRICO. CAPOLAVORI DALLA COLLEZIONE DI FRANCESCO FEDERICO CERRUTI
La mostra Giorgio de Chirico. Capolavori dalla Collezione di Francesco Federico Cerruti  presenta, al Castello di Rivoli dal 6 marzo al 27 maggio, un selezionato nucleo di capolavori di Giorgio de Chirico provenienti dalla collezione di Francesco Federico Cerruti: opere sino a ora celate nella Villa Cerruti di Rivoli, dimora voluta dall’imprenditore torinese negli anni sessanta ad uso esclusivo della propria collezione privata.

Carlo Magno va alla guerra-2 CARLO MAGNO VA ALLA GUERRA. LE PITTURE DEL CASTELLO DI CRUET E IL MEDIOEVO CAVALLERESCO TRA ITALIA E FRANCIA
A Palazzo Madama – Corte Medievale, dal 29 marzo al 16 luglio, per la prima volta in Italia lo straordinario ciclo di pitture medievali del Castello di Cruet (Val d’Isère, Francia), una testimonianza unica della pittura in Savoia nel Trecento e uno dei rarissimi cicli di quest’epoca conservatisi in Francia. Accanto alle pitture, una trentina di opere di proprietà di Palazzo Madama e in prestito da altre istituzioni.

Soundframes-2 SOUNDFRAMES
Nell’anno in cui si celebra il centenario della nascita di Leonard Bernstein, uno dei massimi compositori e direttori d’orchestra del Novecento, dal 26 gennaio 2018 al 7 gennaio 2019, al Museo Nazionale del Cinema Mole Antonelliana, una mostra che indaga la complessità del rapporto tra musica e immagini in movimento e presenta montaggi di sequenze tratte da film, documentari, making of, interviste a studiosi, musicisti, registi e compositori.

Orienti-2 ORIENTI. 7000 ANNI DI ARTE ASIATICA DAL MUSEO DELLE CIVILTA’ DI ROMA
Al MAO Museo d’Arte Orientale, dal 20 aprile al 26 agosto, 180 opere tra le più significative dell’ex Museo Nazionale d’Arte Orientale, opere della ricchissima collezione che mettono in luce l’arte di epoche e regioni poco rappresentate nel museo torinese; eccellenze della produzione artistica asiatica lungo sette millenni di storia, a partire dalla fine del VI millennio a.C.

Anche le statue muoiono-2 ANCHE LE STATUE MUOIONO
Dal 9 marzo al 9 settembre, il Museo Egizio, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e i Musei Reali ospitano nelle loro sedi opere che propongono una riflessione su un tema di stringente attualità quale la distruzione sistematica e consapevole del patrimonio culturale. L’esposizione crea un filo che attraversa anche fisicamente la città e si rivolge a pubblici diversi che potranno così entrare in dialogo.

Frank Horvat: storia di un fotografo-2 FRANK HORVAT: STORIA DI UN FOTOGRAFO
250 immagini realizzate da Frank Horvat, insieme a una trentina di altre immagini tratte dalla sua collezione privata. La mostra - dal 28 febbraio al 20 maggio nelle Sale Chiablese - illustra il percorso condotto dal grande fotografo attraverso l’evoluzione stessa del linguaggio fotografico e delle sue tecniche.

Pietro Accorsi, il mercante di meraviglie PIETRO ACCORSI, IL MERCANTE DI MERAVIGLIE
Una selezione di immagini provenienti dall’archivio della Fondazione Accorsi-Ometto, con le quali si ripercorrono alcune tappe professionali e private della vita di Pietro Accorsi, il principe degli antiquari. Personaggi, oggetti preziosissimi, cronaca, vita di un “…mercante di meraviglie” nella Torino del Novecento. Dal 3 maggio al 3 giugno, al Museo Accorsi-Ometto in collaborazione con il Museo Ettore Fico.

La capitale delle steppe LA CAPITALE DELLE STEPPE. IMMAGINI DAGLI SCAVI DI KARAKORUM IN MONGOLIA
A due anni dalla firma del Patto di Collaborazione tra la Città di Torino e la Città di Kharkhorin, e grazie alla collaborazione con l’Archivio fotografico del Museo di Karakorum, il MAO Museo d’Arte Orientale rende omaggio alla storia culturale e artistica della Mongolia attraverso una esposizione fotografica – dal 27 aprile - 3 giugno - dedicata al sito archeologico dell’antica capitale Karakorum.

Sebastião Salgado SEBASTIÃO SALGADO. GENESI
Genesi è l’ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, il più importante fotografo documentario del nostro tempo: un progetto iniziato nel 2003 e durato 10 anni, un canto d’amore per la terra e un monito per gli uomini. Alla Reggia di Venaria - Sale dei Paggi, dal 22 marzo al 16 settembre, oltre 200 eccezionali immagini che compongono un itinerario fotografico in un bianco e nero di grande incanto e raccontano la rara bellezza del patrimonio unico e prezioso di cui disponiamo, il nostro pianeta.

Perfumum-2 PERFUMUM. I PROFUMI DELLA STORIA
A Palazzo Madama Sala Atelier, dal 15 febbraio al 21 maggio, un racconto sull’evoluzione e la pluralità dei significati del profumo dall’antichità greca e romana al Novecento, con oltre duecento oggetti esposti, tra oreficerie, vetri, porcellane, affiches e trattati scientifici. Oltre al contributo alla mostra di realtà museali torinesi e nazionali, fondamentale è la collaborazione con il Musée International de la Parfumerie di Grasse.

Duane Michals DUANE MICHALS
Artista in bilico tra fotografia e poesia, Michals è uno dei nomi più prestigiosi dell’avanguardia americana, uno dei fotografi contemporanei che ha rinnovato il linguaggio fotografico con maggiore intensità. La mostra al MEF - Museo Ettore Fico, dal 4 maggio al 29 luglio, è organizzata in collaborazione con Fundacion Mapfre di Madrid, ed è realizzata secondo un percorso espositivo suddiviso in sezioni che mostrano le diverse modalità espressive gradualmente inventate da Michals, nonché le diverse serie realizzate su argomenti specifici nel tempo.

Paolo Monti PAOLO MONTI
Uno tra i più importanti fotografi italiani del Novecento. Dirigente d’industria, si appassiona alla fotografia al punto da sceglierla come professione, affiancandola a un’intensa attività di critica e di curatela. In modo singolare, rispetto alla realtà italiana, Monti affiancò sempre alla sua intensa attività professionale una significativa produzione sperimentale e artistica, che lo portò a misurarsi con fotogrammi, chimigrammi e varie sperimentazioni con materiali a colori. Al MEF - Museo Ettore fico - Outside, dal 4 maggio al 29 luglio.

La fragilità della bellezza LA FRAGILITÀ DELLA BELLEZZA. TIZIANO, VAN DICK, TWOMBLY E ALTRI 200 CAPOLAVORI RESTAURATI
Alla Reggia di Venaria - Sale delle Arti, I piano, dal 28 Marzo al 16 Settembre, 81 nuclei di opere, per un totale di oltre 200 manufatti restaurati con il sostegno di Intesa Sanpaolo nel biennio 2016-2017, provenienti da 17 Regioni italiane (più una presenza estera, da Dresda), che coprono un arco cronologico che va dall’antichità al contemporaneo. La mostra è la fase conclusiva della XVIII edizione di Restituzioni , il programma di salvaguardia e valorizzazione che Intesa Sanpaolo conduce da quasi trent’anni a favore del patrimonio artistico nazionale.

Genio e maestria GENIO E MAESTRIA. MOBILI ED EBANISTI ALLA CORTE SABAUDA TRA SETTECENTO E OTTOCENTO
La mostra Genio e maestria , alla Reggia di Venaria, dal 17 marzo al 15 luglio, aggiunge nuovi tasselli alla storia del patrimonio dell’ammobiliamento in Piemonte tra Sette e Ottocento presentando mobili d’arte di eccezionale rilevanza realizzati dai maggiori ebanisti e scultori dell’epoca, alcuni mai esposti prima, grazie a prestiti di importanti istituzioni museali e di collezionisti piemontesi ed internazionali: due secoli di storia dell’arredo in circa 130 opere.

Fatma Bukak FATMA BUCAK
Alla Fondazione Merz, dal 7 marzo al 20 maggio, prima grande mostra in uno spazio museale italiano dell’artista Fatma Bucak, un progetto espositivo inedito, costituito da lavori fotografici, sonori, video, performativi e scultorei, alcuni dei quali realizzati per l’occasione. Nella mostra ideata per la Fondazione Merz, l’artista ripropone tutti gli elementi che compongono la sua ricerca indagando attraverso una sequenza di immagini, rimandi sonori e azioni, la dualità del pensiero, la fragilità, la tensione e la reversibilità della Storia.

L'occhio magico di Mollino L’OCCHIO MAGICO DI CARLO MOLLINO. FOTOGRAFIE 1934-1973
A CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia, dal 18 gennaio al 13 maggio 2018, oltre 500 immagini tratte dall’archivio del Politecnico di Torino. La mostra indaga il rapporto tra Mollino e la fotografia evidenziandone l’unicità e le caratteristiche ricorrenti, a partire dalle prime immagini d’architettura realizzate negli anni Trenta fino alle Polaroid degli ultimi anni della sua vita.

Nel cuore del maggio '68 NEL CUORE DEL MAGGIO ‘68
CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia e l’Alliance française di Torino presentano - In Project Room dal 19 aprile al 13 maggio - per la prima volta in Italia a cinquant’anni dall’inizio della più grande rivoluzione sociale del secolo scorso, una mostra dedicata al reportage fotografico realizzato da Philippe Gras a Parigi durante il Maggio ’68 e rinvenuto negli archivi dell’artista dopo la sua morte, nel 2007.

Rosso Fioravanti ROSSO FIORAVANTI. LE AUTO DI UN INGEGNERE A MANO LIBERA
Dal 23 marzo al 16 settembre, il Museo Nazionale dell’ Automobile celebra lo stilista milanese Rosso Fioravanti nella mostra a lui dedicata, che racconta una vita fortunata, consacrata all’automobile. Dai disegni - non tanto ingenui - delle scuole medie alle ricerche universitarie, dal primo colloquio in Pininfarina ai progetti recenti della Fioravanti Srl.

Da Piffetti a Ladatte DA PIFFETTI A LADATTE. DIECI ANNI DI ACQUISIZIONI ALLA FONDAZIONE ACCORSI-OMETTO
Al Museo Accorsi-Ometto, dal 16 febbraio al 3 giugno, una mostra sulle arti decorative incentrata sulle acquisizioni fatte, a partire dal 2008, per incrementare la collezione permanente del museo. Il Museo Accorsi-Ometto infatti, oltre a salvaguardare l’arte del XVIII e XIX secolo, ha il compito di ampliare le proprie raccolte, mantenendo inalterato il gusto e lo spirito collezionistico del fondatore, Pietro Accorsi.

Carlo Alberto archeologo in Sardegna CARLO ALBERTO ARCHEOLOGO IN SARDEGNA
La mostra Carlo Alberto archeologo in Sardegna , al Museo di Antichità-Musei Reali di Torino fino al 4 novembre, racconta attraverso 150 opere un lato inedito del re, conosciuto attraverso i libri di storia principalmente per aver concesso nel 1848 lo Statuto che porta il suo nome. La mostra prende le mosse dalla passione per l’archeologia di Carlo Alberto; arrivano così a Torino bronzi e vasi in ceramica oggi riportati in luce dai depositi dei Musei Reali e oggetto di restauri e nuovi studi.

I tesori esotici del duca-2 I TESORI ESOTICI DEL DUCA. SELEZIONE DI OPERE ORIENTALI DAL CASTELLO DI AGLIÉ
Dal 27 febbraio al 3 giugno, al MAO Museo d’Arte Orientale, al piano nobile di Palazzo Mazzonis, sono esposte in anteprima alcune tra le opere più significative della raccolta di manufatti asiatici del Castello di Agliè. Gli oggetti sono stati raccolti per la gran parte da Tomaso di Savoia duca di Genova e provengono principalmente da Cina, Giappone e Thailandia.

Social facts Susann Hiller SOCIAL FACTS, SUSAN HILLER
Social Facts   Fatti Sociali -  è il titolo che Susan Hiller ha scelto per la sua mostra, partendo da un’espressione che l’artista solitamente usa per descrivere l’oggetto del proprio lavoro. Alle OGR, dal 29 marzo al 24 giugno, Susan Hiller propone un percorso immersivo e spettacolare incentrato su una videoproiezione inedita dal titolo  Illuminations  (2018), cui ha contribuito, con la propria voce, un gruppo di volontari torinesi.

Metamorfosi METAMORFOSI – LASCIATE CHE TUTTO VI ACCADA
Allestita nella Manica Lunga del Castello di Rivoli dal 6 marzo al 24 giugno, la mostra Metamorfosi – Lasciate che tutto vi accada esplora l’esperienza della metamorfosi nell’arte attraverso le opere di alcuni fra i più promettenti artisti internazionali. Le opere fatte di installazioni, sculture, azioni performative, dipinti e video invitano l’osservatore alla percezione di ciò che va al di là della parola umana e può esprimersi solo nella natura, nella sua tensione metamorfica che è principio del vivente.

Francis Bacon FRANCIS BACON. MUTAZIONI
Dal 2 marzo al 20 maggio, a Palazzo Cavour, una mostra di 60 disegni e collage dell'artista di origini irlandesi Francis Bacon , realizzati tra il 1977 e il 1992. L’esposizione, arricchita da tanti contenuti multimediali, è un vero e proprio viaggio intorno alla figura umana e alla condizione psicologica dell’uomo. La metamorfosi dei soggetti diventa una metafora della vita, della mutabilità delle cose, delle emozioni e delle persone stesse.

Frank Lloyd Wright tra America e Italia FRANK LLOYD WRIGHT TRA AMERICA E ITALIA
Attraverso fotografie, oggetti, cataloghi, litografie e disegni originali, la mostra Frank Lloyd Wright tra America e Italia – alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli dal 28 marzo al 1° luglio - esplora il pensiero di Wright in merito all’architettura organica a partire dal suo primo soggiorno in Italia nel 1910 fino alla sua ultima visita nel 1951, portando l’accento sul suo coinvolgimento nel dibattito architettonico, urbanistico e paesaggistico italiano.

Nuove immagini dall'antico: la fotografia dell'800 in Italia NUOVE IMMAGINI DALL'ANTICO: LA FOTOGRAFIA DELL'OTTOCENTO IN ITALIA. FOTOGRAFIE STORICHE DELLA COLLEZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO
Alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, dal 9 marzo al 29 maggio, una selezione proposta in mostra che annovera molti dei fotografi più importanti attivi nella seconda metà dell’Ottocento. Un viaggio per immagini nell’Italia del Grand Tour, dal clima mite e ricco di meravigliose bellezze che artisti e intellettuali di tutta Europa bramavano visitare.

Noi robot NOI ROBOT
Al Mufant – Museo del Fantastico e della Fantascienza di Torino, dal 7 aprile al 3 giugno, Noi Robot , mostra dedicata alla figura del robot nell’immaginario fantastico da Grandville a Westworld. La mostra ospita inoltre una personale di Franco Brambilla, autore delle copertine di Urania/Mondadori.

Frida Khalo e Macondo nelle fotografie di Leo Matiz FRIDA KAHLO E MACONDO NELLE FOTOGRAFIE DI LEO MATIZ
Alla Pinacoteca Albertina, dal 16 marzo al 3 giugno, a cura di Arminda Massarelli e con la collaborazione di Alejandra Matiz, una mostra che raccoglie due momenti dell’attività del fotografo Leo Matiz. Un ritratto inedito della pittrice messicana Frida Kahlo e, dalla regione di Aracataca in Colombia dove il fotografo nacque (Macondo), altre 70 immagini, in un intreccio mirabile di paesaggi di luce, di gente al lavoro, di venditori, di volti unici, che si sintetizzano nell’immagine del pescatore che lancia la rete.

Si riallestisce la GAM SI RIALLESTISCE LA GAM. 1863-1965 STORIE, DIREZIONI, VISIONI
Dal 20 dicembre al 20 dicembre 2018, un nuovo allestimento delle collezioni della GAM - Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea, che abbandona l’ordinamento tematico per costruire un percorso che ricompone la storia del primo Museo Civico d’Arte Moderna d’Italia. La GAM propone al pubblico una nuova esposizione in cui si evidenzia l’evoluzione dell’arte moderna in relazione alle caratteristiche delle proprie raccolte che, in ultima analisi, riflettono la storia del museo attraverso le varie direzioni e curatele che si sono susseguite.

Una ritrovata Madonna della fabbrica di San Pietro UNA RITROVATA MADONNA DELLA FABBRICA DI SAN PIETRO
Dal 12 maggio al 16 luglio , al piano nobile di Palazzo Madama - Camera delle Guardie , un inedito dipinto del primo Cinquecento raffigurante la Madonna con il Bambino Gesù. L’opera - un olio su tavola commissionato nel gennaio del 1519 a un Dipintore ”, del quale purtroppo non è tramandato il nome - viene esposta in anteprima assoluta al pubblico dopo un lungo e complesso restauro .

A(r)ma il prossimo tuo A(R)MA IL PROSSIMO TUO. STORIE DI CONFLITTI, UOMINI, RELIGIONI
Al Museo Nazionale del Risorgimento, dal 1 marzo al 2 maggio, centodieci scatti realizzati dai fotoreporter Roberto Travan e Paolo Siccardi. Una mostra fotografica che ricerca e racconta come forse mai si sia fatto finora un aspetto poco rivelato: la fede in Dio e il dovere di combattere in nome di Dio, oggi come ieri. Una mostra che racconta le testimonianze raccolte nelle trincee, nelle chiese e nelle moschee devastate, tra le popolazioni ridotte in miseria e disperazione.

Oltre il viaggio...Giulia e Tancredi alla scoperta dell'Europa OLTRE IL VIAGGIO…GIULIA E TANCREDI ALLA SCOPERTA DELL’EUROPA
A Palazzo Falletti di Barolo, dal 24 febbraio al 3 giugno, una mostra dedicata ai viaggi per l’Europa di Carlo Tancredi e Giulia Colbert, marchesi di Barolo. Esposti per la prima volta al pubblico dieci preziosi diari manoscritti, dai quali emerge il forte desiderio di conoscenza e confronto della coppia su temi culturali, sociali e politici, confrontati con reti internazionali alla base della loro visione di “Innovatori Illuminati”.

Frammenti di un bestiario amoroso FRAMMENTI DI UN BESTIARIO AMOROSO
Alla Galleria Sabauda, Spazio Scoperte, dal 7 febbraio al 27 maggio, cinquanta fotografie della nota reporter piemontese Marilaide Ghigliano, effettuate dal 1974 al 2010 in diversi paesi dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa. Un viaggio fotografico alla scoperta del ruolo degli animali nella vita dell’uomo e del legame affettivo che li lega, tema presente in pittura sin dai tempi più antichi.

Un'altra armonia UN’ALTRA ARMONIA. MAESTRI DEL RINASCIMENTO IN PIEMONTE, IL NUOVO ALLESTIMENTO IN GALLERIA SABAUDA
Alla Galleria Sabauda, a partire dal 16 dicembre, 360 mq per ospitare circa cinquanta opere. Il nuovo allestimento permette di seguire in modo chiaro e organico lo sviluppo dell’arte nel territorio piemontese dal XIV al XVI secolo. Un’altra armonia non è solo il titolo del nuovo allestimento permanente, dedicato ai Maestri del Rinascimento in Piemonte, ma l’espressione della volontà di dare nuovo valore alla ricchissima collezione di opere.

Animali e segni: carlo Mollino e Carol Rama ANIMALI E SEGNI: CARLO MOLLINO E CAROL RAMA
Alla Galleria Sabauda, Spazio Confronti, dal 22 febbraio al 3 giugno, due opere di recente acquisizione statale, Pittura 718 (1954) e Drago da passeggio di Carlo Mollino (1964), che costituiscono un momento di approfondimento sull’opera di Carol Rama. L'esposizione è integrata da altri tre quadri del periodo di Pittura 718 ed è completata da una serie di immagini fotografiche di Bepi Ghiotti.

I love It al Circolo del design I LOVE IT AL CIRCOLO DEL DESIGN
Una nuova mostra al Circolo del Design in via Giolitti 26/A per la promozione del Made in Italy, indipendente espressione del saper fare dell'artigianato e del design piemontese. L'esposizione si conclude il 15 marzo per riprendere dal 16 marzo fino al 30 aprile con una rinnovata presenza di imprese e prodotti. L'intenzione è dare continuità alla mostra I Love IT - Nel segno del design , svoltasi presso l'Officina della Scrittura nell'autunno 2017.

Le mostre del MRSN LE MOSTRE DEL MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI
Il Temporary Museum di Torino, collocato in un vecchio edificio industriale all'interno di BasicVillage, ospita attualmente le mostre temporanee a carattere naturalistico, progettate e curate dal Museo Regionale di Scienze Naturali, la cui sede storica è temporaneamente chiusa al pubblico. Visite guidate, attività didattiche e cicli di incontri  approfondiscono i temi trattati in mostra e completano l'offerta al pubblico.

Sezioni del sito

Skip Navigation Skip Navigation