Salta al contenuto principale       IT | EN

Form di ricerca

Diario di ricerca

Lo strumento principale per gestire le diverse fasi della ricerca del lavoro

In questa pagina trovi informazioni sul diario di ricerca , detto anche diario di bordo o agenda di ricerca. Può essere un calendario informatico sul tuo smartphone o sul pc (una tabella di excel o un powerpoint) oppure una semplice agenda cartacea da tenere sempre in tasca. Serve per riuscire a organizzare la ricerca del lavoro in diverse fasi , per avere un quadro immediato del percorso realizzato ma anche delle cose che restano ancora da fare per raggiungere il risultato.

Il diario di ricerca non è però solo uno strumento per “prendere nota” ma è anche uno strumento che ti spinge a fare delle riflessioni su come stai procedendo e che può suggerirti come “aggiustare il tiro” per migliorare.
Molti giovani si scontrano con la difficoltà ricorrente di non ottenere delle risposte dopo l’invio della candidatura. Questo è uno dei principali motivi di scoraggiamento nella ricerca.
Nella maggior parte dei casi, le aziende non hanno la possibilità di rispondere alle moltissime ricezioni di CV .
Sentirsi demotivati può avere effetti negativi sull’esito positivo della ricerca stessa (aumenta il rischio di proseguire senza adeguato impegno, tanto per dimostrare a se stessi e agli altri che si sta facendo qualcosa ma senza la stessa energia iniziale).
Tenere un diario di ricerca aiuta a non sentirsi disorientati, mette in evidenza le tappe della ricerca e permette di annotarsi il percorso già realizzato.
Permette anche di evitare la maggior parte degli errori ricorrenti, innanzitutto quello di non avere un metodo predefinito e tempi precisi per la ricerca.

La prima pagina del diario può contenere il tuo progetto professionale , per avere sempre in primo piano l’obiettivo da raggiungere.

Poi ti consigliamo di scrivere un vero e proprio cronoprogramma , cioè un calendario dettagliato delle attività che devi realizzare, con un preciso ordine logico di svolgimento.

Ad esempio:

  • la prima settimana la dedichi all’aggiornamento del curriculum , all’iscrizione al Centro per l’Impiego e alla ricerca delle ditte che svolgono attività attinenti al tuo profilo
  • la seconda settimana ti rechi presso le agenzie di lavoro
  • la terza settimana consegni direttamente delle candidature e così via.

Al termine dei singoli periodi (ad esempio ogni settimana) controlla il programma che avevi fatto e scrivi le cose non fatte: definisci anche un tempo supplementare per realizzare le cose in sospeso del periodo precedente.

Sul diario potrai annotare:

  • appunti, workshop, fiere del lavoro, giorni e orari di apertura degli enti che possono supportarti nella ricerca di un’occupazione
  • l’elenco dettagliato delle candidature inviate, con la data di invio e le modalità utilizzate, sia in caso di risposta a inserzioni sia in caso di compilazione online di appositi form
  • le newsletter da controllare, i giorni di uscita dei periodici che riportano annunci
  • le telefonate effettuate o ricevute
  • le email significative
  • le date dei colloqui effettuati e così via

Ricorda sempre che, in Italia, oltre la metà dei posti di lavoro si trova attraverso il passaparola , per cui è molto importante tenere sempre aggiornata la propria rete di contatti professionali.

A questo proposito, da qualche tempo sono nati i cosiddetti “ Job club ”.
Si tratta di gruppi autogestiti che, nell’ambito della sharing economy, usano alcune piattaforme internet gratuite per costituirsi e operare.
All’interno di questi gruppi si fanno degli incontri, reali o virtuali, in cui si condividono i contatti e ci si confronta sulle esperienze effettuate nella ricerca del lavoro.
La condivisione moltiplica le occasioni per tutti, perché quelli delle altre persone che partecipano al club possono essere utili.

Anche in questo caso, uno strumento come il diario di ricerca risulterà molto utile, per annotare i nomi dei partecipanti al club, gli appuntamenti, i contatti dati, i contatti ricevuti e così via.

Data aggiornamento:  24 Gennaio 2017
Posizioni aperte Scopri i siti di numerose aziende con sedi a Torino o in Piemonte con offerte di lavoro "posizioni aperte" o pagine "Lavora con noi" dove i candidati possono spontaneamente inserir Servizi per chi cerca lavoro Strumenti di ricerca Definisci il tuo progetto professionale Come iniziare a cercare lavoro Fiere del lavoro