Direzione Servizi Sociali


Ufficio Vigilanza



Comune di Torino > Sanità e Servizi Sociali > Ufficio Vigilanza > Descrizione Presidi  



I Presidi Socio - Assistenziali (PSA): che cosa sono



I Presidi Socio Assistenziali (P.S.A.) sono strutture di accoglienza residenziale e/o diurna (semi-residenziale), destinate a persone che necessitano di tutela e di interventi appropriati di varia natura (educativi, assistenziali, sanitari).

Sono destinati a:


Adulti

Esistono da una parte strutture a rilievo sanitario che fanno capo alle Aziende Sanitarie Locali e sono destinate a persone con problemi di salute mentale e di tossicodipendenza, dall'altro strutture socio assistenziali destinate a persone senza dimora (case di ospitalità notturna, alberghi notturni, ecc.)
- Le prime afferiscono al comparto sanitario.
- Le seconde non sono regolamentate da specifica normativa regionale e non sono soggette ad autorizzazione e vigilanza.
Per tali ragioni le strutture destinate ad adulti non sono comprese nell'elenco dei Presidi Socio Assistenziali.

I Presidi per anziani, disabili e minori sono regolati da specifica normativa regionale, che ne individua gli standard minimi strutturali e gestionali, il cui possesso è indispensabile per poter funzionare.



I presidi per anziani

Residenziali
Diurni

D.G.R. 30 luglio 2012 n. 45-12129
"Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio sanitaria a favore delle persone anziane non autosufficienti"

Questa delibera sostituisce il modello organizzativo e gestionale introdotto dalla D.G.R. n. 17-15226 del 30 marzo 2005.


Organizzazione

Gli standard gestionali delle strutture per anziani (D.G.R. 45/2012)

Gli standard di personale sono espressi in minuti di assistenza per ospite.
Per calcolare l'organico necessario si esegue la seguente operazione:
n. ospiti x standard da normativa espresso in minuti
minuti giornalieri lavorati
Il divisore (minuti giornalieri lavorati) varia a secondo dell'orario settimanale contrattuale:

Esempio di applicazione della formula in una struttura di 120 posti letto con un orario contrattuale settimanale di 38 ore (con arrotondamento)



OSS
INFERMIERE
RIABILITAZIONE
Fascia assistenziale
Minuti
Numero operatori
per 120 P.L.
Minuti
Numero operatori
per 120 P.L
Bassa
72
34
8
4
Medio-bassa
82
38
13
6
Media
87
40
18
8
Medio-alta
105
49
25
12
Alta
120
57
30
14
Alta Incrementata
134
63
46
22
Alzheimer
210
99
39
18

N.B. le prestazioni infermieristiche e quelle riabilitative, precedentemente distinte, vengono indicate con un minutaggio unico, da articolarsi in relazione al P.A.I. (Progetto Assistenziale Individuale).



Le tipologie di Presidi per minori

In sostituzione della D.G.R. n. 41-120031 del 4 marzo 2004, la D.G.R. n. 25-5079 del 18 dicembre 2012 individua le seguenti tipologie di presidi per minori e ne stabilisce i relativi standard strutturali, gestionali, progettuali.


Norme transitorie


Le tipologie di Presidi per disabili

Residenziali Diurni

Standard gestionali dei presidi per disabili

La D.G.R. n. 230-23699 del 22 dicembre 1997 ha stabilito gli standard di personale socio sanitario (espressi, analogamente alle strutture per anziani, in minuti pro die per ospite) per le seguenti tipologie di presidi per disabili:

Attenzione

Non sono tuttora stati individuati gli standard gestionali delle R.S.A. per disabili



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Condizioni d'uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità