Città di Torino

TorinoE': guida pratica al cittadino




Comune > Guide e informazioni utili > TorinoE' > Scheda informativa

Ultima modifica: 26 Gen, 2010

Edilizia Residenziale Pubblica sovvenzionata (Case popolari) - Acquisto

L’acquisto di una casa popolare è la possibilità che gli assegnatari da oltre cinque anni, ma anche familiari conviventi, e che siano regola con i pagmenti dei canoni di acquistare la casa dove vivono. In caso di acquisto da parte dei familiari conviventi rimane il diritto di abitazione a favore dell’assegnatario

L’Agenzia Territoriale per la Casa e il Comune di Torino hanno predisposto piani di vendita degli alloggi di loro proprietà.
Non tutti gli alloggi sono in vendita, ma solo quelli inseriti nel piano di vendita in corso al momento della domanda.
Con il 19 aprile 2004, Atc ha chiuso il piano di vendita degli alloggi di sua proprietà approvato nel 1993, dopo un ultimo avviso a tutti gli assegnatari.
È aperto attualmente un nuovo piano di vendita, che riguarda quartieri di più recente costruzione non compresi nella precedente vendita.
La presenza di un diritto di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su uno o più immobili, ubicati in qualsiasi località, a favore del conduttore o di un membro del nucleo familiare, verificatosi in qualsiasi momento del rapporto di assegnazione, il cui valore catastale superi il limite individuato nell`art 2 comma 1 lett. c L.R.Piemonte 46/95, che corrisponde a 3,5 volte la tariffa della categoria A/2 classe 1 del comune o della zona in cui è ubicato l’immobile o la quota prevalente degli immobili, non permette la vendita dell’alloggio di Erps e causa la decadenza dell’assegnazione.

Come

L`Atc e il Comune di Torino, deciso il prezzo di vendita, inviano agli inquilini degli alloggi compresi nel piano di cessione l`offerta, allegando modulo di risposta. Nella lettera di offerta è indicato il termine per la risposta (mediamente due mesi), peraltro non tassativo. L`acquisto non è obbligatorio e quindi gli assegnatari possono rimanere nell`alloggio, anche senza acquistarlo, se hanno un reddito familiare complessivo inferiore al limite stabilito per la decadenza dalle norme che regolano l`edilizia residenziale pubblica oppure sono portatori di handicap oppure hanno più di 60 anni.

Il prezzo di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica è stabilito per legge, in relazione agli estimi catastali vigenti, ed è soggetto a coefficienti di riduzione collegati alla vetustà dell`abitazione e alle modalità di pagamento. Al costo occorre inoltre aggiungere gli oneri professionali e le spese notarili, nonché eventuali ulteriori oneri modificativi del prezzo di vendita per rimborso ad Atc di interventi di manutenzione straordinaria.
Per il nuovo piano vendita Atc offre la possibilità di rateizzare il pagamento dell’alloggio versando un acconto del 50 per cento sul prezzo dell’immobile, mentre il rimante verrà ripartito fino a un massimo di 15 anni, si applicano gli interessi legali. La rata viene inserita direttamente in bolletta.

Dove

Quando




Torna indietro | Contatti e segnalazioni - Condizioni d'uso, privacy e cookie Stampa senza menù / con il menù | Torna all'inizio della pagina