scatTO - il fotoblog della Cittą di Torino


Comune di Torino > Turismo e Promozione > fotoBlog

In cittą


i giorni evidenziati contengono notizie



21 aprile 2008

Chi muore al lavoro
mostra fotografica sulla tragedia ThyssenKrupp

Nella prima seduta dell’anno, lo scorso 14 gennaio , come primo atto il Consiglio Comunale di Torino ha proclamato il 2008 “Anno della sicurezza nei luoghi di lavoro”, approvando all’unanimità la mozione proposta dal presidente del Consiglio Giuseppe Castronovo, dal vicepresidente Michele Coppola e da tutti i capigruppo del Consiglio.

In seguito alla tragedia avvenuta allo stabilimento torinese delle Acciaierie ThyssenKrupp di corso Regina Margherita 400, il Comune ha voluto dare un segnale forte alla città, ai familiari delle vittime e a tutti lavoratori affinché migliorino le condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro.

“Il tema della sicurezza sul lavoro” – recita il documento – “deve essere costantemente al centro dell’impegno di tutti i soggetti sociali, in modo tale da creare una cultura che, rafforzando il valore sociale dell’impresa, ai sensi della Costituzione, sappia coniugare il rispetto degli inalienabili diritti dei lavoratori, il primo dei quali deve sempre essere il diritto al lavoro in condizioni di assoluta sicurezza, con la ricerca del profitto”.

Dall’inizio dell’anno, la presidenza del Consiglio comunale e la Giunta sono al lavoro per rafforzare la cultura della sicurezza sul lavoro e sensibilizzare la cittadinanza e le parti sociali, affinché non accadano più episodi come il disastro della ThyssenKrupp dello scorso 6 dicembre a Torino o l’esplosione del Molino Cordero del 16 luglio a Fossano, che causarono la morte rispettivamente di sette e di cinque operai.

La prima iniziativa è stata quella di organizzare una mostra fotografica e un’ opera video sulla tragedia ThyssenKrupp , raccogliendo materiali da fotografi professionisti, foto-amatori, familiari delle vittime, colleghi di lavoro, amici, cittadini comuni.

Le opere migliori sono esposte alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di via Modane 16 a Torino, dal 23 aprile al 18 maggio 2008 , nella mostra "Chi muore al lavoro" . Per tutta la durata dell’evento, nelle sale espositive saranno proiettati i filmati della RAI sulla vicenda della fabbrica torinese. L’ingresso è gratuito .
Data la rilevanza culturale e sociale dell’iniziativa, Giorgio Napolitano ha concesso l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Sarà pubblicato un catalogo con le immagini esposte e un apparato di testi.

Durante l’inaugurazione della mostra, il 22 aprile, dalle ore 17 alle 21, verrà inoltre effettuato un annullo filatelico speciale dedicato all’Anno della Sicurezza nei luoghi di lavoro promosso dalla Città di Torino, a cura di Poste Italiane. Per l’occasione saranno disponibili cartoline commemorative.

Il 2008 Anno della Sicurezza nei luoghi di lavoro

immagine 1

Chi muore al lavoro - mostra fotografica sulla tragedia ThyssenKrupp

immagine 2

Le foto dei funerali

immagine 3

L'estintore, simbolo della mostra e copertina del catalogo della mostra

immagine 4

La vittime della ThyssenKrupp

immagine 5

L'ex operaio della Thyssen, Antonio Boccuzzi e Patrizia Sandretto Re Rebaudengo

immagine 6

La presentazione della mostra alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

immagine 7

Chi muore al lavoro

immagine 8

I parenti e colleghi delle vittime presenti alla presentazione della mostra

immagine 9

Ciro Argentino e i vigili del fuoco

immagine 11

Michele Coppola, Remo Guerra e Beppe Castronovo

immagine 12

Simona Ercolani, regista del film "La classe operaia va all'inferno"

immagine 13

Le foto in mostra

immagine 14

Le foto in mostra

immagine 16

La madre di Giuseppe Demasi, deceduto il 30 dicembre 2007

immagine 19

Chi muore al lavoro - mostra fotografica sulla tragedia ThyssenKrupp



contatti | | crediti e copyright scatTO il fotoblog della cittą - © 2005-2009 - Cittą di Torino

Condizioni d'uso, privacy e cookie