N. 286

CITTA' DI TORINO
SERVIZIO CENTRALE CONSIGLIO COMUNALE

RACCOLTA DEI REGOLAMENTI MUNICIPALI

REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE

Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale in data 9 dicembre 2003 (mecc. 2003 11012/002 ) esecutiva dal 22 dicembre 2003. Modificato con deliberazioni del Consiglio Comunale 19 marzo 2007 (mecc. 2007 00750/002 ) esecutiva dal 2 aprile 2007, 10 gennaio 2011 (mecc. 2010 08839/002 ) in vigore dal 15 maggio 2011, 12 dicembre 2011 (mecc. 2011 06156/002 ) esecutiva dal 26 dicembre 2011, 6 febbraio 2012 (mecc. 2012 00535/002 ) IE - esecutiva dal 20 febbraio 2012, 16 aprile 2012 (mecc. 2012 01827/002 ) IE - esecutiva dal 30 aprile 2012, 8 luglio 2013 (mecc. 2013 02356/002 ) IE - esecutiva dal 22 luglio 2013 e 2 marzo 2015 (mecc. 2015 00689/002 ) esecutiva dal 16 marzo 2015.

File in formato rtf

INDICE

TITOLO I - ORGANIZZAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

            CAPO I - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO COMUNALE

                         Articolo 1 - Il Presidente del Consiglio Comunale.

                         Articolo 1 bis - Ufficio di Presidenza.

                         Articolo 2 - I Vicepresidenti del Consiglio Comunale.

            CAPO II - GRUPPI CONSILIARI

                         Articolo 3 - Costituzione dei gruppi consiliari.

                         Articolo 4 - Capigruppo consiliari.

                         Articolo 5 - Gruppo Misto.

            CAPO III - CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO

                         Articolo 6 - Funzioni e composizione della Conferenza dei Capigruppo.

                         Articolo 7 - Convocazione della Conferenza dei Capigruppo.

                         Articolo 8 - Validità delle sedute e votazioni.

                         Articolo 9 - Pubblicità e verbalizzazione delle adunanze.

            CAPO IV - COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI ORDINARIE

                         Articolo 10 - Funzioni delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 11 - Elenco delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 12 - Costituzione delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 13 - Composizione delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 14 - Rappresentatività dei componenti delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 15 - Presidenza delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 16 - Elezione della presidenza delle commissioni consiliari permanenti ordinarie.

                         Articolo 17 - Dimissioni e revoca del presidente e del vicepresidente.

            CAPO V - COMMISSIONI CONSILIARI PERMANENTI TEMATICHE

                         Articolo 18 - Compiti, composizione e funzionamento.

            CAPO VI - COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE SUL CONTROLLO DELLA GESTIONE

                         Articolo 19 - Compiti, costituzione e composizione.

                         Articolo 20 - Presidenza della commissione.

                         Articolo 21 - Funzionamento della commissione.

            CAPO VI BIS

                         Articolo 22 - Commissione Permanente "Diritti e pari opportunità".

            CAPO VII - COMMISSIONI SPECIALI E INCARICHI AI CONSIGLIERI COMUNALI

                         Articolo 23 - Istituzione delle commissioni speciali.

                         Articolo 24 - Composizione delle commissioni speciali.

                         Articolo 25 - Incarichi a consiglieri comunali.

            CAPO VIII - AUTONOMIA FUNZIONALE ED ORGANIZZATIVA DEL CONSIGLIO COMUNALE

                         Articolo 26 - Autonomia funzionale ed organizzativa del Consiglio Comunale.

                         Articolo 27 - Individuazione delle risorse umane e finanziarie per il Consiglio Comunale.

                         Articolo 28 - Uffici del Consiglio Comunale.

                         Articolo 29 - Risorse finanziarie del Consiglio Comunale.

                         Articolo 30 - Risorse per il funzionamento dei gruppi consiliari.

                         Articolo 31 - Locali per l'attività del Consiglio Comunale.

            CAPO IX - INFORMAZIONE SULL'ATTIVITA' DEL CONSIGLIO COMUNALE

                         Articolo 32 - Informazione sull'attività del Consiglio Comunale.

                         Articolo 32 bis - Utilizzo di copia della registrazione delle sedute.

                         Articolo 32 ter - Videoriprese delle sedute pubbliche da parte di altri soggetti.

            CAPO X - ASSOCIAZIONE TRA I CONSIGLIERI COMUNALI GIA’ COMPONENTI IL CONSIGLIO COMUNALE

                         Articolo 33 - Modalità di collaborazione con l’associazione.

TITOLO II - ATTIVITA' DEL CONSIGLIO COMUNALE

            CAPO I - ATTIVITA' DELIBERATIVA

                         Articolo 34 - Presentazione delle proposte di deliberazione.

                         Articolo 35 - Esame delle proposte di deliberazione in Consiglio Comunale e nelle commissioni consiliari permanenti.

                         Articolo 36 - Proposte di deliberazione elaborate dalle commissioni consiliari permanenti e dalle commissioni speciali.

                         Articolo 37 - Proposte di deliberazione della Giunta Comunale assegnate all'esame preventivo delle commissioni consiliari permanenti.

                         Articolo 38 - Emendamenti e subemendamenti alle proposte di deliberazione.

                         Articolo 39 - Pareri di legge sulle proposte di emendamento.

                         Articolo 40 - Discussione e votazione congiunta degli emendamenti.

                         Articolo 41 - Scadenze dell'attività deliberativa del Consiglio Comunale.

                         Articolo 42 - Programmazione dell'attività deliberativa del Consiglio Comunale.

                         Articolo 43 - Revoca e modifica di precedenti deliberazioni.

                         Articolo 44 - Iter delle deliberazioni del Consiglio Comunale successivo all'approvazione.

            CAPO II - MOZIONI

                         Articolo 45 - Funzioni e caratteristiche delle mozioni.

                         Articolo 46 - Presentazione delle proposte di mozione e iscrizione all'ordine del giorno.

                         Articolo 47 - Mozioni con procedura d'urgenza.

                         Articolo 48 - Esame delle proposte di mozione in Consiglio Comunale e nelle commissioni consiliari permanenti.

                         Articolo 49 - Emendamenti e subemendamenti alle proposte di mozione.

                         Articolo 50 - Iter delle mozioni approvate dal Consiglio Comunale e verifica della loro attuazione.

            CAPO III - ORDINI DEL GIORNO

                         Articolo 51 - Contenuto e forma degli ordini del giorno.

                         Articolo 52 - Presentazione delle proposte di ordine del giorno.

                         Articolo 53 - Esame delle proposte di ordine del giorno in Consiglio Comunale e nelle commissioni consiliari permanenti.

                         Articolo 54 - Iter degli ordini del giorno approvati dal Consiglio Comunale.

            CAPO IV - CONTROLLO DEL CONSIGLIO COMUNALE SULL'ATTIVITA' DELIBERATIVA DELLA GIUNTA COMUNALE

                         Articolo 55 - Comunicazione al Consiglio Comunale delle deliberazioni adottate dalla Giunta Comunale.

                         Articolo 56 - Trattazione nelle commissioni consiliari.

            CAPO V - INTERPELLANZE

                         Articolo 57 - Contenuto, forma e presentazione delle interpellanze .

                         Articolo 58 - Risposta scritta alle interpellanze .

                         Articolo 59 - Risposta orale alle interpellanze in Consiglio.

                         Articolo 60 - Programmazione della trattazione in Consiglio delle interpellanze.

                         Articolo 61 - Trattazione delle interpellanze in Consiglio.

                         Articolo 61 bis - Interpellanze a risposta immediata (Question time).

                         Articolo 62 - Programmazione e trattazione delle interpellanze nelle commissioni consiliari permanenti.

                         Articolo 63 - Interpellanza generale.

                         Articolo 64 - Interpellanza generale consiliare.

            CAPO VI - DIRITTO DI INFORMAZIONE DEL CONSIGLIO E DEI CONSIGLIERI

                         Articolo 65 - Diritto di informazione dei consiglieri comunali relativamente all'amministrazione comunale.

                         Articolo 66 - Modalità di esercizio del diritto.

                         Articolo 67 - Esclusione o differimento dell'accesso.

                         Articolo 68 - Accesso a documenti detenuti dal Consiglio Comunale.

                         Articolo 69 - Diritto d'informazione dei consiglieri comunali relativamente ai soggetti gestori dei servizi pubblici locali ed alle forme associative alle quali il Comune partecipa, o dallo stesso costituite.

                         Articolo 70 - Diritto d'accesso dei consiglieri a strutture comunali.

                         Articolo 71 - Diritto di informazione del Consiglio Comunale.

                         Articolo 72 - Diritto di accesso nei confronti dell'Agenzia per i servizi pubblici locali.

            CAPO VII - INDAGINI CONSILIARI

                         Articolo 73 - Carattere delle indagini consiliari e istituzione delle commissioni d'indagine.

                         Articolo 74 - Svolgimento delle indagini consiliari e poteri della commissione.

                         Articolo 75 - Conclusione delle indagini consiliari.

            CAPO VIII - RICERCHE CONOSCITIVE

                         Articolo 76 - Modalità di decisione e di svolgimento.

                         Articolo 77 - Conclusione delle ricerche conoscitive.

            CAPO IX - INDIRIZZO E CONTROLLO DEL CONSIGLIO COMUNALE SUI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

                         Articolo 78 - Agenzia per i servizi pubblici locali.

                         Articolo 79 - Strutture, modalità operative e funzioni dell’Agenzia.

                         Articolo 80 - Pareri dell’Agenzia per i servizi pubblici locali.

                         Articolo 81 - Diritto di accesso dell’Agenzia per i servizi pubblici locali.

            CAPO X - NOMINA DEI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE

                         Articolo 82 - Nomina, designazione e revoca da parte del Sindaco dei rappresentanti del Comune.

                         Articolo 83 - Nomine di competenza del Consiglio Comunale.

TITOLO III - SESSIONI ED ADUNANZE DEL CONSIGLIO COMUNALE

            CAPO I - SESSIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

                         Articolo 84 - Sessioni ordinarie.

                         Articolo 85 - Linee programmatiche e bilancio di mandato.

                         Articolo 86 - Sessione ordinaria programmatica e del bilancio preventivo e Sessione ordinaria del rendiconto.

                         Articolo 87 - Sessioni straordinarie e sessioni straordinarie d'urgenza.

                         Articolo 88 - Sessioni straordinarie tematiche.

                         Articolo 89 - Sospensione delle sessioni.

            CAPO II - CONVOCAZIONE E ORDINE DEL GIORNO DELLE ADUNANZE

                         Articolo 90 - Convocazione delle adunanze.

                         Articolo 91 - Adunanze di seconda convocazione.

                         Articolo 92 - Ordine del giorno delle adunanze.

                         Articolo 93 - Programmazione dei lavori delle adunanze.

            CAPO III - ORDINAMENTO DELLE ADUNANZE

                         Articolo 94 - Sede dell'adunanza e collocazione dei consiglieri.

                         Articolo 95 - Poteri del Presidente durante le adunanze.

                         Articolo 96 - Adunanze pubbliche.

                         Articolo 97 - Adunanze segrete.

                         Articolo 98 - Adunanze aperte.

                         Articolo 99 - Partecipazione degli assessori alle adunanze.

                         Articolo 100 - Segretario dell'adunanza.

                         Articolo 101 - Convocazione alle adunanze di funzionari e consulenti.

                         Articolo 102 - Giustificazione delle assenze.

            CAPO IV - DISCIPLINA DELLE ADUNANZE

                         Articolo 103 - Comportamento del pubblico.

                         Articolo 104 - Accesso all'aula consiliare durante le adunanze.

                         Articolo 105 - Comportamento dei partecipanti alle adunanze.

                         Articolo 106 - Disciplina degli interventi.

                         Articolo 107 - Sanzioni nei confronti dei partecipanti alle adunanze.

                         Articolo 108 - Poteri di polizia.

            CAPO V - LAVORI DELL'ADUNANZA

                         Articolo 109 - Inizio dell'adunanza. Apertura e validità della seduta. Sospensioni dell'adunanza.

                         Articolo 110 - Numero legale e sua verifica.

                         Articolo 111 - Ordine di trattazione degli argomenti.

                         Articolo 112 - Comunicazioni su argomenti non iscritti all'ordine del giorno e comunicazioni programmate.

                         Articolo 113 - Mozione d'ordine.

                         Articolo 114 - Questioni pregiudiziali e sospensive.

                         Articolo 115 - Conseguenze dell'approvazione di questioni pregiudiziali e sospensive.

                         Articolo 116 - Ritiro delle proposte di deliberazione, di mozione e di ordine del giorno.

                         Articolo 117 - Trattazione degli argomenti e tempi d'intervento.

                         Articolo 118 - Possibilità di aumento e di contingentamento dei tempi d'intervento.

                         Articolo 119 - Trattazione congiunta di più argomenti. Trattazione di un argomento in più sedute.

                         Articolo 120 - Fatto personale.

                         Articolo 121 - Poteri del Presidente in ordine alla durata degli interventi nella discussione.

            CAPO VI - VOTAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

                         Articolo 122 - Disposizioni generali.

                         Articolo 123 - Votazioni per parti.

                         Articolo 124 - Votazione palese o segreta.

                         Articolo 125 - Modalità di votazione segreta.

                         Articolo 126 - Votazione segreta mediante scheda.

                         Articolo 127 - Votazione segreta a mezzo di impianto automatico.

                         Articolo 128 - Modalità di votazione palese.

                         Articolo 129 - Irregolarità nelle votazioni.

            CAPO VII - VERBALE DELLE ADUNANZE

                         Articolo 130 - Verbale delle adunanze.

            CAPO VIII - ADUNANZE DELLE COMMISSIONI

                         Articolo 131 - Segreteria delle adunanze.

                         Articolo 132 - Convocazione e ordine del giorno delle adunanze delle commissioni consiliari permanenti.

                         Articolo 133 - Convocazione e ordine del giorno delle adunanze delle commissioni speciali.

                         Articolo 134 - Luogo delle adunanze.

                         Articolo 135 - Numero legale per la validità delle sedute.

                         Articolo 136 - Decisioni delle commissioni.

                         Articolo 137 - Partecipazione ai lavori delle commissioni dei consiglieri non componenti e degli assessori.

                         Articolo 138 - Partecipazione alle adunanze delle commissioni dei funzionari del Comune.

                         Articolo 139 - Pubblicità delle adunanze.

                         Articolo 140 - Durata degli interventi.

                         Articolo 141 - Verbalizzazione delle adunanze delle commissioni.

                         Articolo 142 - Norma generale.

            CAPO IX - PERMESSI E GETTONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE SEDUTE DEL CONSIGLIO E DELLE COMMISSIONI

                         Articolo 142 bis - Permessi e gettoni di presenza.

TITOLO IV - ALTRE DISPOSIZIONI

            CAPO I - REVISORI DEI CONTI

                         Articolo 143 - Nomina dei Revisori dei conti .

                         Articolo 144 - Elezione del Collegio dei Revisori dei conti .    (soppresso)   

                         Articolo 145 - Rapporti tra Collegio dei Revisori e Consiglio Comunale.

            CAPO II - SPESE ELETTORALI

                         Articolo 146 - Spese elettorali.

            CAPO III - MISSIONI DEI CONSIGLIERI

                         Articolo 147 - Autorizzazione delle missioni.

            CAPO IV - CONSIGLIERI AD HONOREM

                         Articolo 148 - Consiglieri ad honorem.

            CAPO V - DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

                         Articolo 149 - Disposizioni transitorie.

                         Articolo 150 - Disposizione finale.