PERSONALE DEL COMPARTO
DISCIPLINA DELLE TRASPOSIZIONI

La delegazione di parte pubblica composta da:
Direttore Generale Cesare VACIAGO
Direttore Servizio Centrale Risorse Umane Fausto SORBA
Dirigente Servizio Centrale Risorse Umane Giuseppe CONIGLIARO

e la delegazione sindacale composta da:
C.G.I.L. F.P.
C.I.S.L. F.P.S.
U.I.L. F.P.L.
C.S.A.
DI.C.C.AP.

E le R.S.U. (Esecutivo)

 

Torino, 11 luglio 2002


In coerenza con le disposizioni previste dall’art. 18 del CIA e per garantire una più funzionale gestione delle risorse umane da parte delle diverse Divisioni/Servizi Centrali/Circoscrizioni, si rende necessario definire le modalità e i criteri generali finalizzati a disciplinare la trasposizione dei dipendenti in profili specifici diversi.

Non sono oggetto in ogni caso del presente accordo casistiche di dipendenti che possano implicare procedimenti di progressione orizzontale o verticale ai sensi delle vigenti norme contrattuali, nè procedure di conferimento di mansioni superiori ai sensi della vigente normativa.

FINALITA’

Tali processi dovranno essere finalizzati a soddisfare la dinamica del personale in ciascun modello organizzativo (Divisioni/Servizi Centrali/ Circoscrizioni), è comunque necessario prevedere alcune misure di salvaguardia relative a:

TRASPOSIZIONI PER ACCERTATA INIDONEITA’ SANITARIA ALLA MANSIONE

Il Direttore della Divisione/Servizio Centrale/Circoscrizione segnalerà al S.C.R.U. il personale che sia dichiarato parzialmente o totalmente inidoneo dalle competenti autorità sanitarie allo svolgimento di funzioni specifiche del profilo di appartenenza, affinchè sia esperito tentativo di ricollocazione d’ ufficio nell’ ambito delle figure professionali presenti nella dotazione organica ;

In tal caso al dipendente saranno assegnate altre mansioni compatibili con il grado dell’ accertata inidoneità sanitaria ;

TRASPOSIZIONI A SEGUITO DI MUTAMENTO MANSIONI DOVUTO A CAUSE ORGANIZZATIVE

Per rispondere ad urgenti necessità di carattere organizzativo il Direttore della Divisione/Servizio Centrale/Circoscrizione potrà affidare al personale di competenza mansioni equivalenti a quelle di appartenenza a condizione che:

Terminata tale procedura di ricerca Il Direttore della Divisione/Servizio Centrale/Circoscrizione potrà procedere, in forma scritta, al conferimento delle nuove mansioni al/ai dipendente prescelto/i. Copia di tale provvedimento dovrà essere preventivamente comunicato al S.C.R.U. per la comunicazione alle OO.SS. e R.S.U.

Al fine del prosieguo del procedimento di trasposizione ed in occasione della revisione periodica della dotazione organica verranno prese in considerazione da parte del S.C.R.U. le situazioni dei dipendenti che abbiano svolto continuativamente le mansioni ascrivibili al nuovo profilo per almeno sei mesi; al Direttore di riferimento compete la validazione di tale condizione.

La verifica sulla reale acquisizione da parte del/dei dipendenti della professionalità richiesta dalle nuove mansioni sarà effettuata d’ ufficio da apposita commissione tecnica nominata dal S.C.R.U.

In ogni caso l’ avvenuta acquisizione del nuovo profilo da parte del dipendente comporterà le modifiche conseguenti della dotazione organica; pertanto contestualmente all’ aumento del numero dei profili professionali di destinazione, si potrà provvedere, ove fosse necessario, alla diminuzione in pari misura del numero dei profili professionali di originaria appartenenza dei dipendenti interessati con le modalità previste dalle vigenti norme contrattuali.

L’ Amministrazione ammetterà alle procedure di trasposizione esclusivamente i dipendenti in possesso del titolo di studio specifico richiesto dalla normativa per l’ accesso dall’ esterno al profilo professionale di arrivo.

<< indietro