Studio delle sensazioni scaturite dalla violenza dei mutmenti e mutazioni.


Salute! io sono Shiozawa, un esperimento sonoro, un'entità musicale che nasce dalle idee e dalle intenzioni di 4 persone:


TEMATICHE

Il mio lavoro, consiste nello sfruttare al massimo le sfumature caricaturali di un'immagine, di una maschera, affinchè la maschera stessa riscontri, a conti fatti, il vero volto, genuino e assoluto della personalità.

Risulta quasi tangibile un discorso imperniato sulla ricerca estetica di un linguaggio. Linguaggio, che tenta di trasudare dai pori di una pelle forse ancora troppo bagnata da ciò che assorbiamo oggi, ma non di meno, tento di sfruttare la raccolta, la "raschiatura culturale" del materiale accumulatosi nell'inconscio della mia personalità che punta indubbiamente ad uscire.

Shiozawa, è appunto lo studio delle sensazioni scaturite dalla violenza dei mutamenti, e mutazioni, poichè il mio è un discorso che si rende sensibile, di fronte all'attuale, innegabile condizione antropologica che sta coinvolgendo nell'intimo, l'identità; Ripesco, e metto in gioco l'idea Orwelliana riguardante la pluriformità delle significanti, per poi sfondare: andare avanti o indietro nella sensibilità temporale, di qualche millennio e diventare a volte, un occhio estraneo, extra terreno, un occhio immerso e sommerso dall'attuale cultura. Il discorso estetico per arrivare a ciò, segue forse genialità quali David Bowie, Bauhaus, Alberto Camerini, Barret e molti altri pionieri. Ritengo infatti importante in musica il “Pionierismo”, il fatto cioè che, non bisogna solamente soffermarsi a recepire e riprodurre fedelmente, o magari anche meglio…in musica, bisogna essere pionieri! senza magari riuscirci, ma questo non è importante.

Le esecuzioni Live, sono dunque importanti per Shiozawa, poiché solo attraverso l'esibizione dal vivo, può tentare di stabilire un contatto empatico col pubblico: le trasformazioni carnali di Patrick, il sincero suono che uccide le ormai-false esibizioni di bravura, sono importanti elementi che concorrono alla ricerca, di un'innegabile e trasmissibile purezza… Niente più cose del tipo il classico, assolino di chitarra o virtuosismi simili, cose poco sincere, le quali mettono in risalto solamente la bravura tecnica di un artista e non Poetica!!! (poiché la poesia, non deve presenziare solo nel testo, ma anche nel suono!!!)

Nessun clone forzato dunque, nessuna pretesa; sento più che altro, la necessità fisiologica di possedere un discorso, che si basi su fondamenta solide, per sviluppare magari in un futuro, una realtà ben definita. Un riscontro spudoratamente disincantato, serve dunque come motivo per dare una forma totalmente piena, senza incrinazioni di stampo umorale, ma con una determinazione costante, nel portare avanti il mio progetto.


Alcune tra le musiche di SHIOZAWA

(per una maggiore e potenziale comprensione)

LANGUIDO: l'innata capacità di assorbire e percepire lo scorrere, diventa prigione dei sensi nelle strofe faticosamente trascinate. Lo scoppio dell'inciso, è l'ultima, disperata richiesta di aiuto urlata ad un qualcuno, che ha deciso di celarsi per sempre nell'intimo della carne, dove il freddo abbandono brucia.

G.U.T.: (ovvero Grand Unified Theory ) Sarebbe troppo arduo gettare l'occhio oltre l'avvento del prossimo millennio; quindi il ritmo diventa una corsa intrisa di elementi che descrivono le dinamiche di una vita tanto prossima, quanto bianca. La seconda parte denuncia l'auto-consapevolezza di un febbrile stato crisalideo, e dunque il conseguente abbandono della vecchia pelle, per entrare nella terza parte della canzone, in cui il segreto per il totale distacco viene svelato.

LA BALLATA DEL GRANDE: Come da titolo, una ballata in onore di una divinità tecnologica, da cui l'entità Shiozawa prende le iniziali sembianze. Due citazioni lampanti, ne svelano l'idendità...Una dionisiaca dimensione innica tribale, si introduce ed evolve per esplodere in una possente ritmica,che si trasforma per due volte: La prima è il lamento per la dissoluzione della materia onirica, La seconda volta, diventa la totale calma: come una ninna-nanna che rimanda al futuro, anziche al passato.

.............................


CONTATTI

Patrick: 0161-257251 ; 0339-2464318 ; shiozawa@libero.it

Leonardo: 0161-214408 ; 0338-9074813 


SHIO-LINKS

HOME: Rock comune di Torino

Studi di Shiozawa