vai ai contenuti vai al menu

Città di Torino - ITER

Città di Torino

ITER

Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile


MENU DI NAVIGAZIONE:

torna su


home > servizi > centri di cultura > gioco > gruppo gioco ospedale

Gruppo Gioco Ospedale

LUDOTECHE

LUDO-PICCOLI

LUDO BABY

SISTEMA QUALITÀ

CENTRO CULTURA LUDICA

IL GIOCO IN MOSTRA

GRUPPO GIOCO IN OSPEDALE

PROGETTI, EVENTI E COLLABORAZIONI

Gruppo Gioco Ospedale

L'attenzione al bambino malato e alla sua famiglia è l’obiettivo principale del servizio Gruppo Gioco Ospedale . Nato nel 1982, come sperimentazione, si è sviluppato attraverso la collaborazione tra la Città di Torino e due realtà ospedaliere: l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna - Ospedale Infantile Regina Margherita (OIRM) e il Presidio Ospedaliero Martini.
Il servizio è costituito da un gruppo di animatrici comunali con formazione specifica, che con la loro presenza costante negli ospedali, attraverso il gioco, contribuiscono a ristabilire un’atmosfera più serena e a mantenere una possibile continuità di relazioni positive tra i pazienti, le loro famiglie e la vita quotidiana lasciata fuori dall’ospedale.
In questi anni i tempi di degenza e le modalità di cura sono cambiati e anche le esigenze dei bambini e delle loro famiglie, l’attenzione alla comunicazione è diventata molto importante, poiché spesso rischia di essere troppo compressa, o troppo tecnica.
Attualmente il contesto nel quale operano le insegnanti del Gruppo Gioco Ospedale è variegato e complesso, in modo particolare all’interno dell’OIRM; infatti i diversi reparti accolgono bambini di tutte le età (dai neonati fino agli adolescenti) che presentano molteplici patologie: dal ricovero per esami all’intervento chirurgico, dal semplice ritardo psicomotorio alla permanenza per eseguire analisi di laboratorio, dalle complesse situazioni metaboliche e genetiche alla diagnosi precoce di tumori celebrali o midollari, alle cardiopatie e altro ancora.
I periodi di degenza variano dal day hospital alle lunghe permanenze, anche se la tendenza è quella di limitare al minimo indispensabile il tempo del ricovero, intervenendo con costanti rientri per i controlli.

In entrambi gli ospedali le attività si svolgono principalmente nelle sale gioco ma, quando occorre, i giochi vengono portati al letto dei bambini.
Presso l’OIRM da alcuni anni è in funzione una biblioteca per ragazzi, la Bibliomouse , dove è possibile leggere e prendere in prestito libri, ma anche svolgere attività di laboratorio o sperimentare giochi in scatola.
Specifici percorsi di accompagnamento sono stati pensati per migliorare la qualità della vita ospedaliera, l’educazione e la comunicazione verso il malato e la famiglia. Operazione in gioco , Play Hospital , Giocoperando sono attività predisposte per semplificare, senza banalizzare, l'informazione su tempi, ritmi e procedure legate all’intervento chirurgico, per accompagnare in questa difficile esperienza tanto i bambini quanto i genitori, aiutando questi ultimi ad affrontare una corretta comunicazione con i figli su quello che succede loro in ospedale.

Per approfondimenti è consultabile una specifica Bibliografia

Sedi
Ospedale Infantile Regina Margherita, piazza Polonia 94
Presidio Ospedaliero Martini, via Tofane 71


ITER è prodotto dalla Città di Torino e aggiornato dalla Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile ,
in collaborazione con il Servizio Telematico Pubblico .
Copyright 2007 Città di Torino. Supplemento a STP, aut. Trib. di Torino n. 5059 del 19.09.97, dir. resp.: Franco Carcillo.
Condizioni d'uso, privacy e cookie

crediti


torna su