vai ai contenuti vai al menu

Cittą di Torino - ITER

Città di Torino

ITER

Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile


torna su


home > profilo > storia

Storia

La storia dell'Istituzione si riallaccia all'esperienza dei laboratori territoriali, nati a metà degli anni Settanta del secolo scorso, sulla scia della loro scelta dal sapore della scommessa: la città come possibilità di continua esperienza per i bambini e i ragazzi.
Considerare la scuola strettamente collegata alla società è stato il primo fattore comune che emergeva da questo presupposto. Non si trattava di creare una scuola diversa, ma di operare, insieme a essa e alla comunità in cui era inserita, per favorire lo sviluppo cognitivo e relazionale dei cittadini più giovani.

Verso la fine degli anni Ottanta del secolo scorso, precorrendo i tempi e richiamandosi ai principi ispiratori dell'azione educativa messa in atto (sperimentazione, valutazione, rielaborazione), viene pubblicato il Manifesto per l'educazione all'ambiente Ambiente Educazione Sviluppo. Strumento di lavoro e di orientamento pedagogico ha permesso da una parte di coinvolgere la scuola dell'infanzia nelle esperienze di esplorazione e di soggiorno, dall'altra ha aperto una seria discussione sul rapporto uomo-ambiente con contributi creativi e utili in grado di stimolare il confronto in differenti ambiti.

In questo contesto stanno gli altri elementi che caratterizzano il lavoro svolto dai servizi: l'attenzione verso il tempo libero dei bambini e dei ragazzi, il coinvolgimento di soggetti diversi, la capacità di lavorare per progetti che non necessariamente prevedano la costruzione di nuovi servizi, ma siano in grado di mettere in relazione ciò che tutti, a vario titolo, fanno quotidianamente nei confronti della scuola e del tempo libero.

Così facendo l'Ente Locale, da soggetto regolatore, diveniva catalizzatore di risorse, capace di coinvolgere la comunità locale: dalle istituzioni, alle associazioni, al volontariato, alle scuole e alle famiglie. Con questo ruolo si evitava di perseguire la politica di accumulazione di servizi gestiti in proprio e, nel contempo, si rispondeva tempestivamente a bisogni diversificati e velocemente modificabili.

Siamo ormai dopo la metà degli anni Novanta e si sente il bisogno di un progetto che consideri la Città non più come ente programmatore e coordinatore di attività, ma come soggetto in grado di avere un progetto forte su cui chiedere il consenso dei diversi attori impegnati nel campo della formazione.

Torino, città educativa è lo sfondo che integra tutte le esperienze avviate in questi anni da coloro che vedono la scuola non come unico interlocutore nella costruzione della cultura dell'individuo, ma agenzia partecipe di un processo di educazione permanente di cui la famiglia e le risorse della comunità costituiscono lo zoccolo su cui innestare le successive esperienze.

Agli inizi del Duemila i laboratori territoriali si trasformano in veri e propri centri di cultura, segnando una svolta significativa nel processo evolutivo del servizio.
I Centri assumono un ruolo consapevole e chiaro nel percorso di costruzione di una città educativa, ponendosi come punto di riferimento, nei loro ambiti di intervento, per le famiglie oltre che per il mondo della scuola.

Essi possono essere spazi di conoscenza, luoghi aperti a genitori e figli per stare e fare insieme, occasioni per un'occupazione utile e interessante del tempo libero, risposta alle nuove esigenze emergenti dall'evoluzione dei rapporti e dei ruoli familiari.
Per le singole istituzioni scolastiche, essi rappresentano possibilità di collaborazioni, sperimentazioni, pratiche di coprogettazione, soluzioni differenti alle problematiche della nuova realtà scolastica, risposta alle domande degli insegnanti di strumenti e di opportunità per la didattica.

Da questo lungo cammino nasce ITER , Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile a riaffermare l'impegno della Città di Torino nei confronti della scuola e delle famiglie con l'offerta di servizi in cui l'alta professionalità degli operatori si è costruita negli anni attraverso il confronto continuo con tutti coloro che sono interessati ai problemi dell'educazione.


ITER è prodotto dalla Città di Torino e aggiornato dalla Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile ,
in collaborazione con il Servizio Telematico Pubblico .
Copyright 2007 Città di Torino. Supplemento a STP, aut. Trib. di Torino n. 5059 del 19.09.97, dir. resp.: Franco Carcillo.
Condizioni d'uso, privacy e cookie

crediti


torna su