Servizio Centrale Risorse Umane

2003 12190/004
/LL
0/A

CITTÀ DI TORINO

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
23 dicembre 2003

OGGETTO: REVISIONE PARZIALE DELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA COMUNALE. APPROVAZIONE DISEGNO COMPLESSIVO - REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E ORDINAMENTO DELLA DIRIGENZA. APPROVAZIONE MODIFICAZIONI.

Proposta del Vice Sindaco Calgaro.
La presenza di esigenze organizzative e di migliore funzionalità dei servizi determinano la necessità di procedere, anche in vista dellimminente scadenza degli incarichi dirigenziali, ad un riassetto strutturale mirato a favorire un più efficace coordinamento di ambiti di attività complessi e un accorpamento più omogeneo di alcune funzioni e competenze.
Nelle note seguenti si illustrano in sintesi le innovazioni strutturali più significative connesse alla revisione.
La Direzione Generale acquisisce alle sue dipendenze dirette il Settore Controllo di Gestione e le relative funzioni.
La Vice Direzione Generale Servizi Tecnici e Patrimonio, ridenominata Vice Direzione Generale Servizi Tecnici acquisisce le funzioni tecniche relative alledilizia per i servizi educativi, culturali, sociali, sportivi, commerciali e alledilizia residenziale pubblica, attualmente in capo ad altre Divisioni. Essa si articola in tre Divisioni denominate: Divisione Servizi Tecnici ed Edilizia per i servizi culturali, sociali, commerciali, Divisione Grandi opere ed Edilizia per i servizi educativi, sportivi ed olimpici-residenziali, Divisione Patrimonio Tecnico.
La Vice Direzione Generale Affari Istituzionali acquisisce il coordinamento pro tempore della Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie. Il Vice Direttore Generale per gli Affari Istituzionali è inoltre responsabile pro tempore della Divisione Servizi Educativi. Il coordinamento del Servizio Centrale Affari Legali è trasferito dalla Vice Direzione Generale Affari Istituzionali alla sotto indicata Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi.
Viene istituita la Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi e Legali, cui si attribuisce il coordinamento di attività amministrative a supporto dellevento olimpico del 2006 e di progetti speciali a carattere interdivisionale. Le competenze ad essa attribuite sono ricomprese negli ambiti funzionali di Divisioni e Servizi Centrali denominati: Divisione Commercio, Divisione Lavoro, Orientamento, Formazione Professionale, Divisione Edilizia Residenziale Pubblica e Periferie, Servizio Centrale Affari Legali.
Esoppressa la Divisione Economia e Sviluppo.
La Divisione Servizi Culturali è assegnata alla responsabilità del Capo di Gabinetto del Sindaco, il quale coordina anche la Divisione Gioventù e Cooperazione Internazionale nonchè le relazioni internazionali dellEnte.
Il Servizio Centrale Funzioni Istituzionali, ridenominato Divisione Funzioni Istituzionali, acquisisce, oltre alle funzioni attuali, anche quelle riferite alle attività dello sport e del tempo libero.
Viene soppresso il Servizio Centrale Controllo Strategico e Direzionale. Viene istituita la Divisione Patrimonio, Partecipazioni e Sistema Informativo, che acquisisce le funzioni relative alla gestione amministrativa e alla riqualificazione del patrimonio immobiliare, quelle riferite alle strategie per le aziende di proprietà e partecipate ed al relativo controllo e quelle di coordinamento della gestione e dello sviluppo del sistema informativo della Città.
La Divisione Servizi Tributari, Catasto e Partecipate viene ridenominata Divisione Servizi Tributari e Catasto.
La Divisione Edilizia e Urbanistica è ridenominata Divisione Urbanistica ed Edilizia Privata.
La Divisione Verde e Ambiente non è più inserita nella struttura della Vice Direzione Generale Servizi Tecnici e viene ridenominata Divisione Ambiente e Verde; il suo Direttore è membro del Comitato di Direzione.
Il Servizio Centrale Comunicazione, ridenominato Servizio Centrale Comunicazione, Olimpiadi e Promozione della Città, acquisisce le funzioni relative ai programmi e ai servizi di promozione delle Olimpiadi Invernali del 2006, nonché la gestione delle attività finalizzate alla promozione della Città.
Nel disegno strutturale si definisce il livello organizzativo, denominato Direzione, come unione coordinata di settori, servizi e uffici di rilevanza pari ad una Direzione di Divisione o di Servizio Centrale, dotata di un livello di autonomia funzionale tale da consentire il riferimento diretto ad un Assessore, sottoordinata ad una Direzione di Divisione o di Servizio Centrale con incarico di coordinamento.
Le Divisioni e i Servizi Centrali con funzioni di coordinamento sono i seguenti: Divisione Funzioni Istituzionali, Divisione Patrimonio, Partecipazioni e Sistema Informativo, Divisione Servizi Tributari e Catasto, Servizio Centrale Risorse Finanziarie e Servizio Centrale Risorse Umane.
Si sopprime la denominazione "Vice Direzione di Divisione/Servizio Centrale" e si istituisce la Dirigenza di Coordinamento.
Il Direttore Generale adotterà l'atto di organizzazione necessario alla completa formalizzazione del nuovo assetto organizzativo.
Con il presente provvedimento si approvano inoltre le modificazioni del Regolamento di Organizzazione ed Ordinamento della Dirigenza connesse alla revisione dellassetto strutturale illustrata nelle note precedenti. Tali modificazioni riguardano gli artt. 6, 7, 8, 10, 16, 18, 20, 22, 23 e 26 e sono riportate nellallegato al presente provvedimento, che ne forma parte integrante e sostanziale.
Tutto ciò premesso,

LA GIUNTA COMUNALE

Visto che ai sensi dellart. 48 del Testo Unico delle leggi sullOrdinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, la Giunta compie tutti gli atti rientranti, ai sensi dellart. 107, commi 1 e 2 del medesimo Testo Unico, nelle funzioni degli organi di governo che non siano riservati dalla Legge al Consiglio Comunale e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo Statuto, del Sindaco o degli organi di decentramento;
Dato atto che i pareri di cui allart. 49 del suddetto Testo Unico sono:
favorevole sulla regolarità tecnica;
Visto l'esito della discussione che ha avuto luogo in data 9 dicembre 2003 nella riunione congiunta tra la Giunta e il Comitato di Direzione, che ha ampiamente analizzato tutto l'assetto organizzativo di livello dirigenziale;
Visto l'accordo sottoscritto con le Organizzazioni Sindacali in data 17 dicembre 2003;
Con voti unanimi, espressi in forma palese;

DELIBERA

1)   di approvare la revisione parziale della struttura organizzativa comunale secondo il disegno complessivo esposto nella parte narrativa;

2)   di dare atto che il Direttore Generale adotterà l'atto di organizzazione necessario alla completa formalizzazione del nuovo assetto organizzativo;

3)   di approvare le conseguenti modificazioni del Regolamento di Organizzazione e Ordinamento della Dirigenza agli artt. 6, 7, 8, 10, 16, 18, 20, 22, 23 e 26 riportate nellallegato al presente provvedimento ( all. 1 - n. ), che ne fa parte integrante e sostanziale;

4)   di dare atto che il presente provvedimento non comporta impegno di spesa;

5) di dichiarare, attesa l'urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, 4° comma, del Testo Unico, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Allegato 1

Articolo 6 - Assetto strutturale

Il testo dell'articolo è così sostituito:

1. L'assetto generale dell'Ente e' articolato a livello centrale e circoscrizionale.

2. La struttura dell'Ente e' articolata in unita' organizzative a vari livelli funzionali, dotati ciascuno di un proprio grado di autonomia:
- Direzione Generale
     direzione generale della struttura dell'Ente e supervisione dell'attivita' delle Divisioni e Servizi Centrali;
- Vice Direzione Generale
     unione coordinata di Divisioni e Servizi Centrali, anche funzionalmente eterogenei;
- Direzione di Divisione e di Servizio Centrale con incarico di coordinamento
     unione coordinata di settori, servizi, uffici con la possibilità di coordinare Direzioni anche funzionalmente eterogenee.
     Le Divisioni sono strutture operative dotate di funzioni infrastrutturali proprie che agiscono con ampia autonomia nell'ambito dell'indirizzo strategico delle politiche di gestione e delle risorse assegnate per la produzione di servizi al cittadino o di servizi connessi al governo del territorio. I Servizi Centrali svolgono attivita' infrastrutturali all'interno dell'Ente;
- Direzione di Divisione e di Servizio Centrale
     unione coordinata di settori, servizi, uffici;
- Direzione
     unione coordinata di settori, servizi, uffici di rilevanza pari ad una Direzione di Divisione o di Servizio Centrale, dotata di un livello di autonomia funzionale tale da consentire il riferimento diretto ad un Assessore, sottoordinata ad una Direzione di Divisione o di Servizio Centrale con incarico di coordinamento;
- Dirigenza di Coordinamento di Divisione e di Servizio Centrale
     unione coordinata di settori funzionalmente omogenei. La Dirigenza di Coordinamento fa permanere al titolare la responsabilità di direzione di un settore (e viene assegnata solo in presenza di funzioni di coordinamento di almeno un altro dirigente). L'istituzione, la modifica e la soppressione delle Dirigenze di Coordinamento avviene con atto organizzativo del Direttore Generale;
- Direzione di Settore
     unione coordinata di servizi e uffici anche funzionalmente eterogenei.

Articolo 7 - Vice Direzioni Generali

La rubrica è modificata nella formulazione sopra indicata ed il testo dell'articolo è così sostituito:

1. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI TECNICI
Spetta al Vice Direttore Generale Servizi Tecnici il coordinamento generale dell'attività tecnica, con particolare riferimento ai programmi complessi che coinvolgono piu' Divisioni, nonche' le funzioni contemplate dalla legislazione in materia di Lavori Pubblici.
Al Vice Direttore Generale Servizi Tecnici operativamente compete il coordinamento di tutti i Settori Tecnici dei Lavori Pubblici, ad eccezione di quelli appartenenti alla Divisione Infrastrutture e Mobilita', sui quali ha pero' potere di indirizzo e controllo per quanto attiene alla legislazione in materia di Lavori Pubblici.
Al Vice Direttore Generale Servizi Tecnici compete altresi' il coordinamento delle politiche del personale di tutti i settori tecnici; in particolare, d'intesa con il Servizio Centrale Risorse Umane, per quanto concerne mobilita' e definizione dell'organico, nonche' per i progetti interdivisionali e le attivita' legate alla "legge Merloni".
Alla Vice Direzione Generale Servizi Tecnici fanno capo le seguenti Divisioni:
DIVISIONE SERVIZI TECNICI ED EDILIZIA PER I SERVIZI CULTURALI, SOCIALI, COMMERCIALI
Coordinamento funzionale e controllo tecnico-ispettivo delle competenze proprie dei Lavori Pubblici - Ispezione Edilizia e pronto intervento - Attivita' di studio, informazione e consulenza sulle materie tecniche a supporto degli uffici tecnici - D.Lgs. 626/1994 - Coordinamento sistema servizi di sicurezza e formazione generale - Legge n. 10/1991 e Legge n. 46/1990 - Gestione dei Servizi Meccanizzati Municipali - Gestione, realizzazione e controllo delle progettazioni e delle Direzioni Lavori sia per la manutenzione che per le nuove realizzazioni di edilizia per i Servizi quali l'Edilizia per il Sociale, l'Edilizia per la Cultura e l'Edilizia per il Commercio.
DIVISIONE GRANDI OPERE ED EDILIZIA PER I SERVIZI EDUCATIVI - SPORTIVI ED OLIMPICI - RESIDENZIALI
Gestione, realizzazione e controllo delle progettazioni e delle Direzioni Lavori delle Grandi Opere Edilizie quali l'Edilizia Giudiziaria, l'Edilizia Scolastica, l'Edilizia Residenziale Pubblica e dello Sport nonche' delle Grandi Opere del Verde Pubblico. Compete altresi' il controllo della realizzazione degli impianti e delle infrastrutture olimpici in raccordo con l'Agenzia Torino 2006 ed il TOROC.
DIVISIONE PATRIMONIO TECNICO
Gestione, realizzazione e controllo delle progettazioni e delle Direzioni Lavori delle ristrutturazioni e delle nuove realizzazioni di Edifici Municipali, degli Immobili Cimiteriali nonche' delle manutenzioni degli Immobili Municipali, degli Immobili Circoscrizionali e dei Magazzini.

2. VICE DIREZIONE GENERALE AFFARI ISTITUZIONALI
Il Vice Direttore Generale Affari Istituzionali coordina le funzioni istituzionali dell'Ente.
Alla Vice Direzione Generale Affari Istituzionali fanno capo i seguenti Servizi Centrali:

SERVIZIO CENTRALE CONSIGLIO COMUNALE
Servizi e attività di supporto al Consiglio Comunale, alle sue articolazioni, all'ufficio di presidenza e al Segretario Generale. Iter atti deliberativi di riferimento. Adeguamenti statutari. Coordinamento e supervisione dei Regolamenti. Sviluppo procedure telematiche di comunicazione istituzionale. Status degli Amministratori. Iniziative e manifestazioni della Presidenza.
SERVIZIO CENTRALE GIUNTA, CONTRATTI E APPALTI
Iter dei provvedimenti deliberativi, delle nomine e delle determinazioni dirigenziali. Protocollo generale. Atti giudiziari. Procedure pubbliche di gara. Contratti e convenzioni.

Il Vice Direttore Generale Affari Istituzionali coordina, pro tempore, la Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie.

DIVISIONE SERVIZI SOCIALI E RAPPORTI CON LE AZIENDE SANITARIE
Programmazione, coordinamento, valutazione e controllo dei servizi socio-assistenziali rivolti a minori, anziani, disabili, adulti in difficoltà, stranieri e nomadi. Supporto e coordinamento tecnico-operativo dei servizi socio-assistenziali delle Circoscrizioni. Gestione diretta di istituti per anziani (autosufficienti, parzialmente e/o non autosufficienti) e di altri servizi non attribuiti o delegati alle Circoscrizioni. Ufficio del tutore. Funzioni delegate dalla Regione in materia di Vigilanza e Formazione professionale. Indirizzo e verifica delle attività delle Aziende Sanitarie cittadine e rapporti con le medesime.

Il Vice Direttore Generale Affari Istituzionali e' responsabile pro tempore della Divisione Servizi Educativi.

DIVISIONE SERVIZI EDUCATIVI
Gestione attività educative e culturali e servizi diretti o indiretti finalizzati allo sviluppo e all'aggiornamento delle capacità di apprendimento e relazionali nella prima infanzia. Gestione servizi di competenza per la scuola dell'obbligo e promozione iniziative ed attività educative rivolte al mondo della scuola, al tempo libero di bambini ed adolescenti, alle famiglie con minori. Coordinamento delle politiche relative alle Pari Opportunita'.

3. VICE DIREZIONE GENERALE SERVIZI AMMINISTRATIVI E LEGALI
Il Vice Direttore Generale Servizi Amministrativi coordina attivita' amministrative di supporto all'evento olimpico e progetti speciali a carattere interdivisionale.
Alla Vice Direzione Generale Servizi Amministrativi fanno capo lo Sportello Unico delle Attivita' Produttive nonche' le seguenti Divisioni e il seguente Servizio Centrale:

DIVISIONE COMMERCIO
Gestione di attività e servizi finalizzati allo sviluppo strategico delle attività produttive e commerciali. Polizia amministrativa. Contenzioso per la violazione di regolamenti comunali. Gestione dei mercati. Autorizzazioni per l'occupazione temporanea del suolo pubblico.
DIVISIONE LAVORO, ORIENTAMENTO, FORMAZIONE PROFESSIONALE
Gestione delle politiche del lavoro, sviluppo, formazione, orientamento professionale, della Città. Gestione delle attività di competenza in materia di servizi all'impiego. Gestione delle attività connesse con i finanziamenti nazionali e comunitari nelle materie del lavoro, formazione ed orientamento professionale.
DIVISIONE EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA E PERIFERIE
Coordinamento delle attivita' di gestione dei bandi di assegnazione, delle convenzioni e dei contratti in ambito di Edilizia Residenziale Pubblica, nonche' dei progetti per la riqualificazione delle Periferie Urbane.
SERVIZIO CENTRALE AFFARI LEGALI
Rappresentanza e difesa della Città dinanzi le giurisdizioni di ogni ordine e grado nonché avanti i Collegi arbitrali. Consulenza e assistenza legale.

Articolo 8 - Capo di Gabinetto, Divisioni, Servizi Centrali e Direzioni

La rubrica è modificata nella formulazione sopra indicata ed il testo dell'articolo è così sostituito:

1. Il Capo di Gabinetto del Sindaco, con funzioni da espletare al diretto servizio del Sindaco, coordina anche le relazioni internazionali dell'Ente. Egli e' responsabile, pro tempore, della Divisione Servizi Culturali.
DIVISIONE SERVIZI CULTURALI
Definizione e gestione delle strategie di politica culturale della Città. Servizi finalizzati alla promozione della cultura, dei musei, biblioteca centrale, iniziative culturali, manifestazioni artistiche. Teatri, istituzioni e fondazioni. Gestione delle relative funzioni non attribuite alle Circoscrizioni.
Il Capo di Gabinetto del Sindaco coordina la Divisione Gioventu' e Cooperazione Internazionale.
DIVISIONE GIOVENTU' E COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Programmazione, coordinamento e gestione di servizi e progetti per la gioventù. Interventi per la promozione della cooperazione internazionale.

2. DIVISIONI
La Divisione Funzioni Istituzionali, la Divisione Patrimonio, Partecipazioni e Sistema Informativo e la Divisione Servizi Tributari e Catasto sono Divisioni con incarico di coordinamento.
Le Divisioni sono le seguenti:
1) DIVISIONE FUNZIONI ISTITUZIONALI
Coordinamento delle funzioni e delle attivita' riferite ai servizi civici, ai servizi cimiteriali, allo sport e al tempo libero, alla protezione civile e all'approvigionamento di beni e servizi. Servizi e attivita' di supporto al Sindaco, alla Giunta Comunale, al Direttore Generale e al Segretario Generale per quanto attiene alle funzioni circoscrizionali.
Alla Divisione Funzioni Istituzionali fanno capo le seguenti Direzioni:
Direzione Servizi Civici
Servizi delegati dallo Stato ed attività di natura autorizzatoria. Statistica istituzionale e censimento. Gestione delle attività afferenti il coordinamento dei tempi ed orari degli uffici pubblici.
Direzione Servizi Cimiteriali
Gestione amministrativa e tecnica dei cimiteri cittadini. Servizi funerari.
Direzione Sport e Tempo Libero
Gestione e coordinamento delle politiche dello Sport e del Tempo Libero.
Direzione Protezione Civile e Trasmissioni
Gestione e coordinamento dei servizi di Protezione Civile.
Direzione Economato e Archivi
Gestione e coordinamento delle funzioni di acquisizione e approvvigionamento di beni e servizi. Archivio Storico. Progetto Protocollo e Archivi.
2) DIVISIONE PATRIMONIO, PARTECIPAZIONI E SISTEMA INFORMATIVO
Coordinamento delle funzioni e delle attivita' riferite alla gestione e alla riqualificazione del patrimonio immobiliare.
Strategie generali per enti e aziende di proprieta' o partecipate e relativo controllo. Impostazione, studio e controllo dello sviluppo del sistema informativo comunale, a supporto delle attivita' amministrative e tecniche della comunicazione e di collegamento in reti ampie.
Alla Divisione Patrimonio, Partecipazioni e Sistema Informativo fa capo la seguente Direzione:
Direzione Patrimonio
Pianificazione strategica, riorganizzazione e riqualificazione del patrimonio immobiliare comunale. Gestione del patrimonio immobiliare del Comune. Acquisizioni, trasferimenti e vendite immobiliari. Fitti attivi e passivi. Gestione della logistica comunale.
3) DIVISIONE SERVIZI TRIBUTARI E CATASTO
Gestione di tutte le imposte comunali. Progetto Catasto.
Alla Divisione Servizi Tributari e Catasto fa capo la seguente Direzione:
Direzione Servizi Tributari
Esercizio dell'imposizione locale e collaborazione con l'imposizione statale.
4) DIVISIONE INFRASTRUTTURE E MOBILITA'
Gestione delle attivita' tecniche ed amministrative connesse alla viabilita' cittadina, al traffico, ai parcheggi, ai trasporti ed alle infrastrutture della mobilita' e agli spazi urbani. Attuazione e gestione del Piano della Mobilita' e dei Trasporti. Rapporti funzionali con Aziende ed Enti attivi nel campo del traffico e dei trasporti, della metropolitana e del passante ferroviario.
5) DIVISIONE URBANISTICA E EDILIZIA PRIVATA
Gestione delle attività amministrative e tecniche connesse all'assetto del territorio. Attuazione e varianti del nuovo Piano Regolatore Generale. Progetti di riassetto urbano. Convenzioni di attuazione degli strumenti urbanistici. Progetto Urban Center. Edilizia privata e Concessioni edilizie. Coordinamento delle funzioni dello Sportello per l'Edilizia.
6) DIVISIONE CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE
Vigilanza sull'applicazione di leggi, regolamenti e ordinanze. Servizi di polizia stradale, giudiziaria e ausiliari di Pubblica Sicurezza. Albo Pretorio e notifiche. Contenzioso per la violazione del Codice della Strada.
Il comandante del Corpo di Polizia Municipale mantiene tale denominazione in conformita' alla normativa statale e regionale in materia e al relativo regolamento comunale.
I Dirigenti della Divisione Corpo di Polizia Municipale non acquisiscono la denominazione di "Vice Comandante", ma quella di "Dirigente di Polizia Municipale".
7) DIVISIONE AMBIENTE E VERDE
Gestione del verde pubblico. Gestione delle attività amministrative e tecniche inerenti alla promozione, alla pianificazione, alla regolamentazione, alla progettazione ed alla realizzazione di servizi e interventi di riqualificazione ambientale, ad esclusione della riqualificazione degli spazi pubblici. Gestione funzionale di contratti di servizio con SMAT per le fognature e con AMIAT per raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani e neve. Illuminazione pubblica.

3. SERVIZI CENTRALI
Il Servizio Centrale Risorse Umane ed il Servizio Centrale Risorse Finanziarie sono Servizi Centrali con funzione di coordinamento.
I Servizi Centrali sono i seguenti:
1) SERVIZIO CENTRALE RISORSE FINANZIARIE
Bilanci e rendiconti. Fonti di finanziamento e buoni obbligazionari comunali. Parere di regolarità contabile e attestazione di copertura finanziaria. Controllo risorse finanziarie. Pagamento fornitori. Ispettorato.
2) SERVIZIO CENTRALE RISORSE UMANE
Stato giuridico ed economico del personale. Selezione, assunzione, formazione e allocazione del personale. Sviluppo, classificazioni e valutazioni. Struttura organizzativa e organizzazione del lavoro. Rapporti sindacali.
3) SERVIZIO CENTRALE COMUNICAZIONE, OLIMPIADI E PROMOZIONE DELLA CITTA'
Programmazione e coordinamento delle attività di comunicazione avviate dalla Città. Ufficio Stampa. Coordinamento sportelleria. Ufficio Relazioni con il Pubblico. Coordinamento dei programmi e dei servizi di promozione delle Olimpiadi Invernali del 2006. Gestione delle attivita' e dei servizi finalizzati alla promozione della Citta'.

Articolo 10 - Circoscrizioni

Al comma 4 le parole " del Servizio Funzioni Istituzionali " sono sostituite dalle parole " della Divisione Funzioni Istituzionali ".

Articolo 16 - Direzione Generale dell'Ente

Il testo dell'articolo è così sostituito:

1. L'attivita' di direzione generale dell'Ente compete al Direttore Generale, il quale sovrintende alla gestione del Comune provvedendo ad attuare gli indirizzi e gli obiettivi stabiliti dagli organi di governo dell'Ente, secondo le direttive impartite dal Sindaco e perseguendo livelli ottimali di efficacia ed efficienza.

2. In particolare il Direttore Generale:
a) sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e coordina l'attivita' dei Vice Direttori Generali, dei Direttori di Divisioni e dei Servizi Centrali;
b) predispone il piano particolareggiato degli obiettivi previsto dalla lettera a) del comma 2 dell'art. 197 D.Lgs. 267/2000;
c) elabora la proposta del piano esecutivo di gestione previsto dall'art. 169 del D.Lgs. 267/2000;
d) propone al Sindaco l'assegnazione di incarichi dirigenziali, ancorche' riferiti a professionalita' reperite al di fuori dell'Ente;
e) promuove lo sviluppo, l'innovazione e la semplificazione organizzativa dell'attivita' dell'Ente, secondo gli indirizzi del Sindaco e d'intesa con i dirigenti, negli ambiti e secondo i criteri individuati dall'art. 2 comma 1 del D.Lgs. 165/2001;
f) promuove la valorizzazione delle risorse umane, anche attivando programmi di formazione e aggiornamento dei dirigenti e del personale dipendente;
g) esercita il potere sostitutivo, previa diffida, nei confronti dei responsabili delle unita' operative, allo stesso sottordinate, in caso di inerzia rispetto agli obiettivi assegnati;
h) presiede il Comitato di Direzione; (1)
i) svolge ogni altra attivita' necessaria per il perseguimento degli obiettivi assegnati, d'intesa con il Sindaco o con gli Assessori delegati per materia.

3. Ai fini dell'espletamento delle funzioni di cui al comma precedente, il Direttore Generale puo' dotarsi di assistenti, cui puo' essere riconosciuta la denominazione di direttore. Al Direttore Generale risponde inoltre direttamente la funzione Controllo di Gestione, nonche' l'Osservatorio sul rispetto delle Regole di Buona Amministrazione.

4. Il Direttore Generale in caso di propria assenza o impedimento puo' assegnare funzioni vicarie con specifico provvedimento. In caso di assenza prolungata o di impedimento grave del Direttore Generale, il Sindaco attribuisce le funzioni vicarie al Segretario Generale.

Articolo 18 - Segretario Generale

Il testo dell'articolo è così sostituito:

1. Il Segretario Generale svolge compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti degli organi dell'Ente in ordine alla conformita' dell'azione amministrativa, alle leggi, allo statuto comunale ed ai regolamenti.

2. Inoltre:
a) partecipa con funzioni consultive, referenti e di assistenza alle riunioni del Consiglio e della Giunta e ne cura la verbalizzazione;
b) puo' rogare tutti i contratti nei quali l'Ente e' parte, autentica scritture private ed atti unilaterali nell'interesse dell'Ente. Puo' rogare altresi' i contratti delle aziende speciali, come previsto dalla norma, secondo modalita' e compensi concordati con apposita convenzione tra il Segretario Generale e le aziende medesime;
c) esercita ogni altra funzione attribuitagli dallo statuto comunale e dai regolamenti dell'Ente o conferitagli dal Sindaco.

3. Il Segretario Generale, nel rispetto delle normative vigenti e del decreto sindacale n. 9162 del 7 settembre 1998, conserva tutti i poteri connessi allo svolgimento delle sue attribuzioni relativamente agli affari istrituzionali ed ai contratti ed appalti.

Articolo 20 - Vice Direzioni Generali

L'articolo è soppresso.

Articolo 22 - Comitato di Direzione

Il testo dell'articolo è così sostituito:

1. Sono componenti del Comitato di Direzione:
a) il Direttore Generale,
b) i Vice Direttori Generali,
c) il Direttore Finanziario,
d) il Direttore Centrale Risorse Umane,
e) il Direttore Centrale Comunicazione, Olimpiadi e Promozione della Citta',
f) il Capo di Gabinetto del Sindaco e Coordinatore Servizi Culturali,
g) i Direttori delle Divisioni:
- Funzioni Istituzionali
- Patrimonio, Partecipazioni e Sistema Informativo
- Servizi Tributari e Catasto
- Infrastrutture e Mobilita'
- Urbanistica ed Edilizia Privata
- Corpo di Polizia Municipale
- Ambiente e Verde.

2. Al Comitato di Direzione spetta anche, attraverso l'elaborazione di idonei documenti, l'attivita' propositiva e di collaborazione al Sindaco e alla Giunta Comunale nella predisposizione degli strumenti generali previsionali e programmatici nonche' nella formulazione di proposte per l'emanazione degli atti di indirizzo e di alta amministrazione, per la definizione di obiettivi e priorita', per l'elaborazione di direttive generali alla dirigenza.

Articolo 23 - Nucleo di valutazione

Il testo dell'articolo è così sostituito:

1. Il Nucleo di Valutazione svolge le funzioni individuate dalla legge ed è composto da:
- il Direttore Generale;
- il Direttore Centrale Risorse Umane;
- il Vice Direttore Generale Servizi Tecnici.

2. Il Nucleo di Valutazione per l'espletamento della sua attivita' ha accesso a tutti i documenti amministrativi dell'Ente e puo' richiedere, oralmente o per iscritto, informazioni ai responsabili degli uffici anche avvalendosi di norma del Settore Controllo di Gestione.

3. Il Nucleo di Valutazione opera con autonomia e risponde esclusivamente al Sindaco.

Articolo 26 - Dirigenti di settore, avvocati, avvocati cassazionisti e di staff

Al comma 3 le parole " dall'art. 53 della Legge n. 142/90 " sono sostituite dalle parole " dall'art. 49 del D.Lgs. 267/2000 ".

 

(1) come modificato da deliberazione Giunta Comunale 13 gennaio 2004 (mecc. 2004 00117/004).