Servizio Centrale Risorse Umane

2003 01064/004

/SC
0/A

CITTÀ DI TORINO
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

18 febbraio 2003

OGGETTO: REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E ORDINAMENTO DELLA DIRIGENZA. APPROVAZIONE MODIFICHE.

Proposta del Vicesindaco Calgaro.

Con deliberazione della Giunta Comunale n. 131 dell'11 febbraio 2003 (mecc. 200300833/04) è stata approvata una revisione parziale della struttura organizzativa comunale a fronte di esigenze organizzative di migliore funzionalità degli uffici, nonché per favorire il coordinamento di ambiti di attività complessi, rinviando a successiva deliberazione l’approvazione delle modificazioni del Regolamento di Organizzazione ed Ordinamento della Dirigenza.
Coerentemente a tale riorganizzazione, si procede ora ad apportare le modifiche al testo del Regolamento di Organizzazione e Ordinamento della Dirigenza e precisamente agli artt. 6, 7, 8, 10, 20, 22, 25.
A completamento del disegno organizzativo già deliberato, si ritiene di assegnare il coordinamento delle attività finanziarie ed amministrative della Divisione Gestione e Manutenzione del Patrimonio alla Divisione Economia e Sviluppo.
Tutto ciò premesso,
LA GIUNTA COMUNALE
Visto che ai sensi dell’art. 48 del Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, la Giunta compie tutti gli atti rientranti, ai sensi dell’art. 107, commi 1 e 2 del medesimo Testo Unico, nelle funzioni degli organi di governo che non siano riservati dalla Legge al Consiglio Comunale e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo Statuto, del Sindaco o degli organi di decentramento;
Dato atto che i pareri di cui all’art. 49 del suddetto Testo Unico sono:
favorevole sulla regolarità tecnica;
favorevole sulla regolarità contabile;
Con voti unanimi, espressi in forma palese;

DELIBERA
  1. di approvare, per le motivazioni espresse in narrativa, le modificazioni del Regolamento di Organizzazione e Ordinamento della Dirigenza e precisamente agli articoli: 6, 7, 8, 10, 20, 22, 25 secondo il nuovo testo allegato al presente provvedimento per farne parte integrante e sostanziale (le parti modificate sono indicate in grassetto) (all. 1 - n. );
  2. di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri di spesa;
  3. di dichiarare, attesa l’urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134, 4° comma, del Testo Unico approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.
___________________________________________________________________________