Servizio Centrale Risorse Umane 2001 00783/04
/LL
4

CITTA' DI TORINO

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

6 febbraio 2001

OGGETTO: REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E ORDINAMENTO DELLA DIRIGENZA. APPROVAZIONE MODIFICHE.

    Proposta dall'Assessore Peveraro,
    e dell'Assessore Artesio.

    Esigenze organizzative e di migliore funzionalità degli uffici determinano la necessità di apportare alcune innovazioni alla struttura organizzativa esistente, modificando, di conseguenza, il testo del Regolamento di Organizzazione e Ordinamento della Dirigenza.
    In particolare, considerato il progressivo aumento dell'operatività delle strutture circoscrizionali e delle deleghe alle circoscrizioni, la funzione di raccordo centrale svolto dal settore centrale decentramento non appare più essenziale.
    Si propongono pertanto alcune modificazioni nell'assetto organizzativo del decentramento ispirate a determinare un potenziamento dell'autonomia gestionale delle Circoscrizioni, consentendo la realizzazione di rapporti diretti fra Centro e Periferie, non più mediati dall'intervento di un Settore centrale dedicato.
    Coerentemente con tali finalità, si rendono necessarie le seguenti modifiche del Regolamento:
-    all'interno della Vice Direzione Generale Affari Istituzionali, il Servizio Centrale Giunta Comunale e Decentramento viene ridenominato Servizio Centrale Affari Istituzionali e dismette le competenze relative al coordinamento delle attività circoscrizionali. Tuttavia, per garantire un armonico passaggio verso il nuovo modulo organizzativo, deve essere previsto un percorso di supervisione a cura della Vice Direzione suddetta.
-    I dirigenti di Circoscrizione, che vengono ridenominati direttori di Circoscrizione, acquisiscono maggiore autonomia nell'ambito della gestione e faranno riferimento diretto al Vicedirettore Generale Affari Istituzionali.
    Tutto ciò premesso,



2001 00783/04 2

LA GIUNTA COMUNALE

    Visto che ai sensi dell'art. 48 del Testo Unico delle Leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali, approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267, la Giunta compie tutti gli atti rientranti, ai sensi dell'art. 107, commi 1 e 2 del medesimo Testo Unico, nelle funzioni degli organi di governo, che non siano riservati dalla Legge al Consiglio Comunale e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo Statuto, del Sindaco o degli organi di decentramento;
    Dato atto che i pareri di cui all'art. 49 del suddetto Testo Unico sono:
favorevole sulla regolarità tecnica;
favorevole sulla regolarità contabile;
    Con voti unanimi, espressi in forma palese e con l'astensione dell'Assessore Perone;

DELIBERA

1)    di approvare, per le motivazioni espresse in narrativa, le modificazioni del Regolamento di Organizzazione e Ordinamento della Dirigenza agli artt. 8 (comma 3) -10 (commi 2, 3 e 4)- art. 16 (comma 2, lett. a) _ 20 (comma 4).
    Tali articoli vengono riformulati nei testi seguenti:
     - ART. 8
    Al comma 3, nell'ambito della elencazione dei Servizi Centrali, le parole “Giunta Comunale e Decentramento” e la successiva descrizione dell'attività, vengono sostituite da:
    “AFFARI ISTITUZIONALI (che opera con il coordinamento della Vice Direzione Generale Affari Istituzionali)
    Servizi di supporto al Sindaco, alla Giunta Comunale e al Segretario Generale e al Vice Direttore Generale per quanto attiene alle tematiche circoscrizionali. Iter dei provvedimenti deliberativi, delle nomine e delle determinazioni dirigenziali. Ufficio Relazioni con il Pubblico. Archivio Storico e Protocollo generale. Interventi di riqualificazione delle Periferie Urbane”.
    - ART. 10 :
    Comma 2 “L'articolazione generale interna delle Circoscrizioni sia per le attività specialistiche sia per le attività istituzionali ed infrastrutturali è disciplinata dal Regolamento del Decentramento. All'ulteriore articolazione organizzativa provvede il direttore della Circoscrizione”.
    Comma 3 “Il direttore della Circoscrizione è il titolare della responsabilità gestionale, organizzativa e gerarchica dei servizi e del personale assegnato ed opera nell'ambito degli indirizzi politici definiti dagli organi della Circoscrizione, nel rispetto degli obiettivi



2001 00783/04 3

    generali dell'Ente.
    Al direttore della Circoscrizione spettano principalmente l'attività di assistenza agli organi circoscrizionali, il coordinamento di tutte le attività nel quadro dei programmi approvati, la definizione in sede previsionale delle necessità di risorse e interventi di carattere infrastrutturale, l'attuazione a livello circoscrizionale delle politiche gestionali dell'Amministrazione.
    I direttori delle Circoscrizioni assicurano omogeneità e raccordo dell'azione amministrativa a livello cittadino riunendosi periodicamente in apposita conferenza di servizi disciplinata dal Regolamento del Decentramento”.
    Dopo il comma 3 viene introdotto il comma 3 bis nel testo seguente:
    Comma 3 bis: “In particolare al direttore della Circoscrizione, oltre a tutte le funzioni previste dal Regolamento del Decentramento, compete:
    -    la titolarità dei gruppi di lavoro, come previsto dal Regolamento del Decentramento;
    -    l'assunzione della responsabilità sull'applicazione della normativa in materia di D. Lgvo 626/94 e s.m.i.;
    -    la fissazione degli orari di esercizio e degli orari di apertura degli uffici al pubblico, garantendo al massimo l'omogeneità di orari a livello cittadino;
    -    la vigilanza sull'osservanza della normativa in materia di diritto di accesso e di tutela della privacy;
    -    l'individuazione, tra gli altri direttori di Circoscrizione, del proprio vicario per i casi di assenza o impedimento”.
    Il successivo comma 4 viene così riformulato:
    Comma 4: “ Spetta al Vice Direttore Generale il compito di coordinare i direttori di Circoscrizione e di stabilire, nell'ambito delle complessive disponibilità, la dotazione alle Circoscrizioni delle infrastrutture necessarie per la gestione territorialmente omogenea delle attività e dei servizi in atto e di quelli che saranno progressivamente trasferiti”.
    - ART. 16
    Comma 2 lett. a) : “sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e coordina l'attività dei Vice Direttori Generali, dei Direttori delle Divisioni e dei Servizi Centrali ”.
    - ART. 20
    Comma 4: “Alla Vice Direzione Generale Affari Istituzionali fanno riferimento il Servizio Centrale Acquisti Contratti Appalti, il Servizio Centrale Consiglio Comunale, il Servizio Centrale Affari Istituzionali, le Circoscrizioni e, organizzativamente, il Servizio Centrale Affari Legali”.



2001 00783/04 4

2)    di dare atto che gli incarichi di direzione delle circorscrizioni verranno assegnati a partire dal 1° gennaio 2002 e che nel frattempo verranno assegnati incarichi per direttori facenti funzioni scadenti al 31 dicembre 2001;
3)    di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri di spesa
4)    di dichiarare, attesa l'urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, 4° comma, del Testo Unico approvato con D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------