Direzione Generale 98 10314/66
/SS
C

CITTA' DI TORINO

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

10 dicembre 1998

OGGETTO: REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE - APPROVAZIONE MODIFICHE - TESTO COLLAZIONATO.

    Proposta dell'Assessore Peveraro.

    A seguito della nomina del Direttore Generale dell'Ente, la Giunta Comunale ha proceduto ad una prima modifica della struttura direzionale impegnando, tra l'altro, il Direttore Generale ad elaborare il Piano di Riassetto delle strutture organizzative sottordinate alle Vice Direzioni Generali, Divisioni e Servizi Centrali.
    In fase di redazione del P.E.G. 1999 alcuni Direttori hanno proposto, d'intesa con il Direttore Generale, alcune ulteriori modifiche dell'assetto direzionale finalizzate ad una migliore funzionalità delle strutture loro assegnate, conseguentemente vengono istituiti:
-    un Servizio Centrale denominato “Servizio Centrale Tecnico” che comprende: l'Ispettorato Tecnico, l'Ispezione Edilizia, i Servizi Tecnici Generali e i Servizi Meccanizzati, una divisione “Divisione Edifici Municipali” e una “Divisione Progetti”, razionalizzando i Settori oggi esistenti;
-    la Divisione Ambiente e Mobilità affianca alle due Vice Direzioni di Coordinamento, già istituite con il provvedimento all'oggetto, una terza denominata “Mobilità” razionalizzando i Settori a ciascuna sottordinate;
-    nell'ambito della Divisione Servizi Civici viene istituita una Vice Direzione “Servizi Tributari” e una Vice Direzione “Servizi Civici”;
-    nell'ambito della Divisione Servizi Educativi viene istituita un Vice Direzione “Edifici Scolastici” e una Vice Direzione “Gioventù e Tempo Libero”;
-    i Settori “Sport” e “Impianti Sportivi” passano dalla competenza della Divisione Servizi Educativi a quella della Divisione Economica e Sviluppo.
    Al fine di armonizzare le innovazioni strutturali con l'ordinamento organizzativo e di consentire e facilitare il raggiungimento degli obiettivi dell'Amministrazione è inoltre opportuno procedere alla riedizione del testo del Regolamento di Organizzazione, predisponendo un testo collazionato come risulta dall'allegato al presente provvedimento, dando atto altresì che ciascun Direttore provvederà con proprio atto alle modifiche organizzative della struttura sottordinata nel rispetto della normativa vigente.



98 10314/66 2

    Tutto ciò premesso,

LA GIUNTA COMUNALE

    Visto che ai sensi dell'art. 35 della Legge 8 giugno 1990 n. 142 e sue successive modificazioni e integrazioni la Giunta compie tutti gli atti di amministrazione che non siano riservati dalla legge al Consiglio Comunale o che non rientrino nella competenza di altri organi o del Segretario Generale o dei funzionari dirigenti;
    Dato atto che i pareri di cui all'art. 53 della Legge 8 giugno 1990 n. 142 e sue successive modificazioni, sono:
favorevole sulla regolarità tecnica e correttezza amministrativa dell'atto;
favorevole sulla regolarità contabile;
    Visto l'art. 65 dello Statuto della Città;
    Sentite le OO.SS.;
    Viste le disposizioni legislative sopra richiamate;
    Con voti unanimi, espressi in forma palese;

DELIBERA

1)    di approvare il testo del Regolamento di Organizzazione e Ordinamento della Dirigenza allegato al presente provvedimento (all. 1 - n. ) recante le modifiche evidenziate;
2)    di dare atto che i singoli Direttori provvederanno con proprio atto di organizzazione alle necessarie modifiche della struttura sottordinata nel rispetto della normativa vigente;
3)    di dare atto che il presente provvedimento non comporta oneri di spesa;
4)      di dichiarare, attesa l'urgenza, in conformità del distinto voto palese ed unanime, il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 47, 3° comma, della Legge 8 giugno 1990, n. 142.
______________________________________________________________________________