Vai ai contenuti

Città di Torino

Cooperazione Internazionale



Menu del sito:

UNO SGUARDO COMPLESSIVO

TEMI

Torna all'inizio della pagina


Sei qui: Home > Opportunità di lavoro e studio

OPPORTUNITÀ DI LAVORO E STUDIO

Il Settore Cooperazione Internazionale e Pace è un'articolazione interna del Comune di Torino, pertanto per poter acquisire il ruolo di dipendente, sia a tempo determinato che indeterminato, è necessario partecipare ad ordinari concorsi pubblici attivati dalla Municipalità per le differenti categorie professionali (Per informazioni aggiornate sulle novità di concorso vedere la pagina web: http://www.comune.torino.it/lavoroeorientamento/

Chiaramente anche in caso di assunzione come dipendente presso il Comune di Torino non è automatica l'assegnazione presso questo settore, ma la destinazione a questo ufficio piuttosto che agli altri uffici comunali (anagrafe, verde pubblico, servizi educativi, ecc...) dipende dagli ordinari sistemi interni di organizzazione del personale.

In conseguenza ai progressivi tagli alla spesa pubblica le consulenze e i contratti a progetto presso il Settore Cooperazione Internazionale e Pace si sono progressivamente ridotti fino ad arrivare a una sostanziale inesistenza per l'anno in corso.

Il Settore attiva generalmente un esiguo numero di stage fomativi. Essi sono promossi nell'ambito dell'Accordo – Quadro vigente tra Comune di Torino Università degli Studi di Torino e Politecnico oppure nel contesto di progetti specifici.

In quest'ottica, più che essere il Settore il responsabile della selezione dei candidati, si preferisce demandare al singolo Dipartimento Universitario, che è partner nel progetto, o all'ufficio competente per gli stage (job placement), l'individuazione del laureando o laureato da coinvolgere, prestando comunque un'attenzione particolare ad alcuni parametri e requisiti di base richiesti dal Settore stesso ( ad esempio, una conoscenza fluida della lingua del Paese con il quale si lavora, precedenti esperienze nel campo della cooperazione internazionale, laurea o specializzazione specifica sui temi della cooperazione decentrata e così via).

Di norma, l'esperienza che il Settore offre agli stagisti all'interno della propria sede di Torino non è un'esperienza "di campo"; per l'attuazione e il monitoraggio dei progetti nelle città dei PVS si collabora infatti normalmente con partner locali come le Municipalità gemellate o i soggetti della cooperazione torinese che risiedono in modo permanente nel Paese interessato (ONG, cooperative sociali, associazioni non profit, istituti missionari ecc...), mentre da qui si svolgono una serie di attività e studi relative ai documenti progettuali o agli atti amministrativi ad essi connessi.

Infine, va segnalato che gli unici stage attivabili sono quelli gratuiti.

Un'esperienza interessante, soprattutto per chi intende muoverei primi passi nel mondo della cooperazione internazionale,è sicuramente l'esperienza rappresentata dal Servizio Civile Volontario con sede all'estero. Fino al 2006, un progetto di Servizio Civile era attivo anche presso questo Settore che, se potesse riattivarlo, renderebbe nota tale opportunità promulgando un bando aperto.

In alternativa, però, è sempre possibile verificare se occasioni di servizio civile sono proposte dai numerosi organismi non governativi esistenti sul territorio torinese
http://www.comune.torino.it/infogio/sercivol/bando.htm

Un altro percorso, estremamente valido è il progetto Master dei Talenti promosso dalla Fondazione CRT. Si potranno trovare informazioni utili al riguardo consultando il sito alla pagina:
http://www.fondazionecrt.it/index/attivita/progettiFondazione/masterTalenti.html

Come è noto, sono numerose le ulteriori opportunità di lavoro nel campo della cooperazione internazionale.

Le organizzazioni delle Nazioni Unite, quelle internazionali, il Ministero degli Affari Esteri e le principali ONG offrono spesso opportunità per effettuare periodi di volontariato all'estero, nonché pubblicano bandi e offerte di collaborazione e/o di lavoro nel campo della cooperazione internazionale e allo sviluppo nei Paesi terzi e ovviamente nei PVS.

Senza dubbio, uno dei principali problemi affrontati da coloro, per lo più giovani, che intendono svolgere la propria attività professionale in questi settori - anche come naturale conseguenza di master e corsi di specializzazione - è la difficoltà a reperire, sia in modo tempestivo sia completo, le informazioni riguardo tali bandi e avvisi, in quanto solo in modo sporadico sono pubblicati su fonti cartacee (quotidiani nazionali, periodici, ecc.), tranne l'eccezione del Bollettino DIPCO del Ministero degli Affari Esteri
http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it/pdgcs/italiano/pubblicazioni/Dipco/Dipco.html

Poiché le organizzazioni e gli enti sopra citati dispongono di siti istituzionali, tali offerte di collaborazione e le ricerche di professionalità specifiche vengono sempre più diffuse via web, ciò consentendo la più ampia e rapida diffusione dei bandi e, soprattutto, una più efficace gestione dei curricula, inviati per e-mail o reperiti attraverso la compilazione di format disponibili nei siti web.

Pertanto, consultando le principali fonti web qui indicate, è possibile monitorare in modo efficace il mercato del lavoro di settore.

Tra le guide cartacee che possono offrire un valido strumento di orientamento per la ricerca di offerte di lavoro e che presentano ulteriori indirizzari di istituzioni e ONG, si ritiene utile segnalare le seguenti:

- la pubblicazione Cooperazione e volontariato internazionale : guida informativa alle attività realizzate dalle Organizzazioni Non Governative (a cura di P. Damiano, D. Iuculano, M. Grandi, I. Lagasi), ult. edizione, Milano S.O.C.I., reperibile presso il Comune di Milano, S.O.C.I. - Servizio Orientamento Cooperazione Internazionale, piazza Duomo 21, 20121 Milano, tel. 02-88464519 email

Per quanto riguarda i siti web, segnaliamo i seguenti:

Torna all'inizio della pagina

Stampa

Torna all'inizio della pagina


Settore Cooperazione Internazionale e Pace

Via Corte d'Appello, 16 - 10122 Torino
Tel: +39 011.011.32503 - +39 011.011.32506 - Fax: +39 011.011.32599
Email: cooperazione.internazionale@comune.torino.it

Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.

Condizioni d'uso, privacy e cookie

Torna all'inizio della pagina