Città di Torino

Consiglio Comunale


Comune > Consiglio Comunale > Pubblicazioni


1946-1998. Il Consiglio Comunale di Torino nell'Italia repubblicana

Copertina della pubblicazione con i contributi di Giorgio Vaccarino, Rosanna Roccia, Luciana Manzo
Archivio Storico della Cittą di Torino

Il 7 novembre 1848 i cittadini torinesi furono chiamati alle urne per eleggere il loro primo Consiglio Comunale, vicenda questa che; pur essendo già stata esaurientemente trattata nel primo volume della collana "Atti Consiliari - Serie Storica", oggi ricordiamo perché di questo avvenimento ricorrono i 150 anni.

Il 1848 fu infatti per l'Italia un momento denso di rivolgimenti e di avvenimenti che condizionarono in modo significativo gli anni a seguire. Il fulcro di questi può essere considerato indubbiamente la concessione dello Statuto da parte di Carlo Alberto, il 4 marzo. Immediatamente dopo si pose il problema di armonizzare col nuovo regime statutario l'amministrazione comunale e provinciale, escludendo quindi l'applicabilità delle ipotesi di riforma approvate nel 1847. Fu elaborato un nuovo e maggiormente innovativo testo, approvato con il decreto legislativo 7 ottobre 1848 n. 804 che, pur avendo carattere di provvisorietà, rimase in vigore fino al 23 ottobre 1859, quando venne sostituito dalla legge Rattazzi.

Con le elezioni del 7 novembre, dunque, inizia quello che possiamo definire il "percorso" del Consiglio Comunale - il quale assume formalmente questa definitiva denominazione - di origine elettiva, anche se con il diritto di voto riservato ad una esigua minoranza di cittadini; un iter che si snoda nell'arco di 50 anni; con la sola significativa interruzione del periodo 1923-1946: arco di tempo in cui la città fu retta prima da un commissario, poi da un podestà.

Solo con il 10 novembre 1946, a novantotto anni dì distanza da quel 7 novembre 1848, si ebbero le prime elezioni veramente democratiche a suffragio universale, con il coinvolgimento anche dell'elettorato femminile.

Per celebrare quindi questo "percorso" si è deciso di pubblicare un numero speciale degli "Atti Consiliari - Serie Storica", che, aggiornando l'edizione del dicembre 1996, contenga per ciascuna delle dodici tornate amministrative dell'epoca repubblicana del Consiglio Comunale i risultati elettorali e l'elenco degli amministratori eletti, oltre che un indice alfabetico dei Consiglieri.

In questo modo si vuole dare continuità ad un lavoro iniziato due anni or sono per non disperdere un significativo patrimonio che verrà aggiornato nel corso del tempo: con l'auspicio che in futuro possa essere ulteriormente ampliato con riferimento al periodo antecedente al 1946.

Oggi, celebrando i 150 anni del Consiglio Comunale di Torino e ponendo l'accento sugli ultimi 52 anni di elezioni democratiche, intendiamo onorare un'istituzione - il Consiglio appunto - che vuole essere iI primo anello di congiunzione fra il cittadino e lo Stato, ma soprattutto un organo di rappresentanza democratica della comunità locale, in cui, ci auguriamo - pur nel pluralismo dì vedute - tutti i cittadini si possano riconoscere.

Mauro Marino
Presidente del Consiglio Comunale
Torino, ottobre 1998


Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Copyright © Comune di Torino - accesso Intracom Comunale (riservato ai dipendenti)