Città di Torino

Consiglio Comunale

Città di Torino > Consiglio Comunale > VERBALI > Torna indietro

Estratto dal verbale della seduta di Lunedì 31 Luglio 2017 ore 14,00 Paragrafo n. 5
INTERPELLANZA 2017-02791
"PER PIAZZA RISORGIMENTO CI VORREBBE UN MOTO RIVOLUZIONARIO DELL'AMMINISTRAZIONE: PASSARE DALLE PROMESSE AI FATTI!" PRESENTATA IN DATA 11 LUGLIO 2017 - PRIMO FIRMATARIO MAGLIANO.
Interventi
MAGLIANO Silvio
Sì, grazie, Presidente. Ma guardi, Assessore, le chiedo come ho fatto nelle scorse interpellanze di
poter acquisire quanto lei ha detto, però l'esperienza che fanno quei cittadini che stanno provando,
io penso, anche dentro un percorso di partecipazione ad occuparsi di quella che era l'ex Bocciofila
cercando di tenerla viva, cercando di manutenerla nel modo migliore possibile, le assicuro che
l'esperienza che loro fanno è di una grandissima frustrazione, perché se è vero che noi abbiamo
cittadini che dicono proviamo a prenderci dentro il regolamento dei beni comuni, cercando di farsi
carico della gestione diurna, pomeridiana e preserale di quel luogo, tutte le volte che fanno qualcosa
la mattina dopo si trovano questa piazza completamente cosparsa di bottiglie, di bottiglie, di
persone che hanno lasciato rifiuti di ogni genere in piazza Risorgimento e mi fa strano che dalle
segnalazioni che sono pervenute non abbiano mai trovato nessuno. So che vi sono delle persone
senza fissa dimora che dormono o sotto la tettoia dell'acceso al parcheggio o addirittura provano
ogni tanto a stare dentro all'accesso del parcheggio sotterraneo, ma non sono quelle il problema,
sono un problema sociale eccome! Ma il problema sono i ragazzi che comprano al minimarket che è
lì adiacente alla piazza e passano tutta la notte in piazza Risorgimento. Io, proprio visto che questa
piazza è stata oggetto di un interesse da parte della precedente Amministrazione che aveva provato
lì a fare una sperimentazione, a renderla smart, accessibile, ma anche inclusiva, io vorrei che si
potesse approfondire in Commissione questo tema perché secondo me c'è un tema di pulizia
oggettiva, io non so, Assessore, evidentemente non è la sua delega, ma le foto che avevo allegato
sono foto scattate alle undici del mattino: se alle undici del mattino questa è la situazione che
troviamo in Piazza Risorgimento, mi piacerebbe capire qual è l'orario nel quale AMIAT dice che ha
pulito, primo dato; secondo dato, un tema legato alla sicurezza, perché una delle cose che a me
spaventa di più è quando i cittadini iniziano a non chiamare neanche più il call center perché tanto
arriveranno dopo e se arriveranno dopo è possibile che arrivino quando coloro che arrecavano
disturbo non sono più in piazza, ma i resti sono evidenti, i resti sono evidenti. Per cui io chiedo che
si faccia un approfondimento in Commissione perché, e so che lei su questo, invece, tutte le energie
le mette a disposizione dell'Amministrazione affinché luoghi dove c'è una disponibilità da parte dei
cittadini a farli vivere e renderli accoglienti di giorno siano protetti e tutelati dalla nostra
Amministrazione di notte, perché questo è l'unico modo con cui il regolamento dei beni comuni
potrà trovare un senso, se entrambe le realtà, i cittadini da una parte e l'Istituzione dall'altra fanno
la loro parte, cioè che ognuno di noi si prende carico di un pezzo per le sue competenze, per le sue
capacità, si prende carico di un luogo. Quello è un luogo che durante il giorno è vissuto; dalle 18.00,
19.00 in poi vediamo andar via delle persone, andar via anziani, famiglie che vivono, che lo vivono
perché tra l'altro ci sono gli orti urbani, ci sono delle piccole postazioni dove sono state..., dove è
stato realizzato un piccolo orto urbano, io non vorrei dover alla mattina all'interno di queste
postazioni troviamo bottiglie, lattine, quindi non vorrei che alla fine questo tentativo di rendere la
città un po' più nostra venisse mortificato per il fatto che non riusciamo a difendere questi luoghi
che sono di tutti, per cui chiedo un approfondimento, anche qui, in Commissione per provare a
capire fino in fondo che cosa fare di quella zona, perché da una buona pratica rischiamo che diventi
un luogo dove alla fine i cittadini dicono "noi ci saremmo fatti carico della vita, di una parte di
quella piazza, ci rinunciamo perché non siamo neanche sicuri di che cosa troviamo la mattina per la
sera", grazie.
Condizioni d'uso, privacy e cookie     Torna indietro     Stampa questa pagina Copyright © Comune di Torino - accesso Intracom Comunale (riservato ai dipendenti)