Città di Torino

Consiglio Comunale

Città di Torino > Consiglio Comunale > VERBALI > Torna indietro

Estratto dal verbale della seduta di Lunedì 17 Luglio 2017 ore 14,00 Paragrafo n. 24
INTERPELLANZA 2017-02292
"IL MERCATO 'DON GRIOLI' CHIEDE ATTENZIONE: L'AMMINISTRAZIONE COSA FA?" PRESENTATA IN DATA 13 GIUGNO 2017 - PRIMO FIRMATARIO MAGLIANO.
Interventi
SACCO Alberto (Assessore)
Magliano vuole sapere cosa fa l'Amministrazione per il mercato di Don Grioli, giusto?
Niente, scusi, non mi faccia perdere tempo. Allora, come previsto, leggo la risposta
degli uffici, rapidamente per non perdere troppo: "come previsto dal capitolo 8 del
programma di governo della Città di Torino, approvato con deliberazione del Consiglio
Comunale il 28 luglio 2016, allo scopo di valorizzare e rendere più efficienti i mercati
cittadini, è in corso di svolgimento un bando comunale che prevede l'assegnazione in
concessione dodecennale dei posteggi liberi nell'area mercatale. Il bando prevede
l'assegnazione di 497 posteggi suddivisi per le varie giornate di mercato tra le diverse
categorie merceologiche alimentari, non alimentari, ortofrutta e produttori; le domande
di partecipazione sono state presentate fino al 10 luglio 2017", questa è la prima
risposta, quindi cosa fa l'Amministrazione comunale? L'Amministrazione comunale,
nella persona dell'Assessore Sacco, si è recato qualche volta sul mercato di Don Grioli,
due volte, ha visto come si è recato in quasi tutti i mercati, ha sentito le esigenze degli
operatori di mercato, che erano varie diciamo la verità, verificato com' è la situazione in
loco che è una situazione certamente complicata perché ci sono moltissimi posti vuoti; è
un mercato che va riqualificato e abbiamo subito con gli uffici del Commercio fatto un
bando per riuscire a vedere, di questi 497 posti, se qualcun altro poteva essere
interessato ad andare lì, adesso stiamo aspettando le risposte, pochi giorni fa si è
concluso il bando, quindi a breve avremo le... Poi, invece la parte dell'Assessora
Lapietra rispondo io. Gli operatori di mercato, mi dice, non avevano mai sottoposto ai
nostri uffici la richiesta di spostamento della linea, la GTT risponde dicendo che: "la
modifica del percorso richiesta è tecnicamente attuabile a sostanziale parità di risorse,
fatto salvo un sopralluogo congiunto di verifica di idoneità ai sensi del D.P.R. 753. Il
nuovo percorso comporterebbe l'abbandono della coppia di fermate site in Via Sanremo
per le quali, data l'elevata densità abitativa dell'area, sarebbe opportuno un rilievo di
carico aggiornato da effettuarsi preferibilmente in periodo scolastico. Tale area, infatti,
non sarebbe più servita da alcuna linea diretta verso il centro città, dato che le attuali
linee transitanti su Corso Tazzoli sono periferiche, linee 2, 40 feriale, 52 festiva.
L'adozione del nuovo percorso causerebbe un disassamento del tragitto di andata e
ritorno di circa 150 metri che potrebbe causare disagio all'utente in termini di facilità di
accesso. Il percorso richiesto richiederebbe l'istituzione di una nuova coppie di fermate
da definire in sede di sopralluogo congiunto", però è fattibile. La quarta domanda: se
l'Amministrazione voglia valutare la possibilità di installare un chiosco SMAT per la
distribuzione dell'acqua presso l'area mercatale? Assolutamente sì, una volta che
abbiamo ridisegnato il mercato.
Condizioni d'uso, privacy e cookie     Torna indietro     Stampa questa pagina Copyright © Comune di Torino - accesso Intracom Comunale (riservato ai dipendenti)