Homepage del Comune di Torino

Circoscrizione 7 - Aurora, Vanchiglia, Sassi, Madonna del Pilone


Mappa del sito |
| Ricerca avanzata
Sei in: Comune > Circoscrizione 7 > Eventi Patrocinati  >  Vanchiglietta Circus Ultimo aggiornamento: 12/07/2013    

Vanchiglietta Circus

Realizzata dal Teatro della Caduta, la manifestazione propone 16 serate di musica, teatro e arte di strada ai giardini situati tra via Pallanza e corso Belgio, trasformando un luogo di incontro informale in opportunità culturale e di intrattenimento per tutte le età. Molti spettacoli in cartellone, tra gli altri, Cirko Paniko, Francesco Giorda Live Show, Lorena Senestro, Marco Bianchini, il Varietà della Caduta, Benjamin Delmas, Riciclato Circo Musicale e tanti altri artisti da scoprire. La rassegna è la prosecuzione in altra sede della riuscita rassegna del Teatro della Caduta dal titolo "Vanchiglia by Night" (2007-2011) ed è organizzata dal Teatro della Caduta in collaborazione con il Circo Paniko, la Circoscrizione 7, l'Atelier Teatro Fisico Philip Radice, con il sostegno di Associazione operatori economici Vanchiglietta e Associazione Residenti e Cittadini per la qualità del quartiere Vanchiglietta.
Dal 29 giugno al 14 luglio.
Giardini Pallanza/Corso Belgio, Ore 21

Ingresso gratuito con offerte a cappello.
info: http://www.teatrodellacaduta.org/
https://www.facebook.com/pages/Vanchiglietta-Circus/163805253802372

programma

sabato 29 giugno
ore 21
- Circo Paniko "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.
 
ore 22 - Rita Pelusio (da Milano) "Pianto tutto"
Sul palcoscenico si alternano Rita, i suoi personaggi e le sue canzoni, per dare vita a un mondo in cui convivono leggerezza e introspezione, cinismo e malizia, ironia e disincanto. Un monologo "vero", dove la fragilità emotiva fosse il punto di partenza per un esilarante viaggio

domenica 30 giugno
ore 21 -
Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

lunedì 1 luglio
Ore 21
- Daniele Timpano ( da Roma) - "Dux in scatola"
Nella nostra bella Italia, tra le due guerre, fioriva in Italia uno statista meraviglioso: Benito Mussolini. Facciamo uno sforzo d'immaginazione collettiva: fate conto che sia io. Morto. Un attore - solo in scena con l'unica compagnia di un baule che viene spacciato come contenente le spoglie mortali di "Mussolini Benito"- racconta in prima persona le rocambolesche vicende del corpo del duce, da Piazzale Loreto nel '45 alla sepoltura nel cimitero di San Cassiano di Predappio nel '57.

Ore 22 - Compagnia en Croq - "Funky Pudding"
Funky Pudding è uno spettacolo di buffoni che ribalta davanti agli occhi del pubblico i fragili equilibri che separano l'uomo sia dai suoi rifiuti che dalla sua società. Big Mac e Marylin sono una coppia di obesi che vive "comme gli altri" ma... dentro ad un bidone dell'immondizia, il bidone che usiamo e conosciamo tutti. Vivendo e giocando con i rifiuti, i nostri personaggi caricaturano i processi di consumo accentuandone i peggiori dettagli. Presentano cosi facendo il ritratto scioccante di una società eccessiva, egocentrica e superficiale, dove tutto ciò che è effimero diviene indispensabile, a discapito dell'essenziale.

martedì 2 luglio
ore 21 - Mago Budinì - "Budineide"

Viaggio nel repertorio magico del mago Budinì. Il mago porta in scena una stranavaligia che contiene tutte le meraviglie magiche raccolte in giro per il mondo dando vita a situazioni fantastiche e gag esilaranti. Si passerà dal mago in frac e cilindro con tanto di colombe al funambolico magagliaccio mezzo mago e mezzo pagliaccio, al fachiro comico Alì Budinì Balabin Bambù, al cowboy Calamita Johns a Super Budinì con i suoi poteri alieni.

ore 22 -  Barbie Bubu - "One Drag Queen Show"
Uno spettacolo di un solo atto tratto dal meglio degli undici anni di show in cui BarbieBubu vi accompagnerà dentro il suo mondo da Drag Queen, un mondo in cui non esiste "normalità".
Protagonista è un semplice uomo sulla trentina che un giorno decide di provare a emozionare e far sorridere il pubblico che si trova di fronte, ad esempio imitando cantanti famosi e giocando sull'eccesso. Il tutto rigorosamente in play back e fingendosi una famosa "regina" che...
Non possiamo raccontarvi tutto...venite a vederlo!

mercoledì 3 luglio
Ore 21 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

giovedì 4 luglio
Ore 21 - Benjamin Delmas - "Mr. Bang"
Mr Bang è un terrorista della risata: ama le esplosioni ed ogni cosa che fa BANG!. MR BANG, clown metropolitano, cercherà di far esplodere tutto e tutti, anche se stesso. Ci incanterà con situazioni assurde, risponderà colpo su colpo alle risate del pubblico con i suoi giochi di fumo, le sue esplosioni, le scoppiettanti gags al tritolo e le battute al plastico. Sarà impossibile restare impassibili al ritmo frenetico di questa gragnola di colpi e botti. Scoppi...di risa, ben inteso.

Ore 22 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

venerdì 5 luglio
Ore 21 - Teatro della Caduta, Masca in Langa, Compagnia Lirica di Milano - "La Bottega Lirica"
Teatro e opera lirica si incontrano - da un'idea di Massimo Betti Merlin e Fabrizio Pagella con Marco Bianchini, Manuel Bruttomesso, Fernando Ciuffo, Irene Geninatti, Lorena Senestro con la partecipazione di Luciano Gallo e del Maestro Alessandro Bares e tanti ospiti a sorpresa! Presentatevi in abito elegante!

sabato 6 luglio
Ore 21 - Teatro Belcan (da Brescia) - "Il disumano e disperato caso di Michele Beltrami"
"Il disumano e disperato caso di Michele Beltrami" è uno spettacolo comico pieno di giochi di parole e non-sense; un elogio dell'acrostico, un'investigazione del significato profondo che ogni parola porta con sé. Un istrionico, surreale maestro anima una vecchia aula di scuola elementare. E' un maestro di un tempo che non c'è più quando tra la grammatica e la matematica si imparava pure la fantastica .

Ore 22 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

domenica 7 luglio
Ore 21 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

lunedi 8 luglio
Ore 21 - Giulia Pont - "Ti lascio perché ho finito l'ossitocina"
Lo spettacolo vuole farci ridere di uno degli eventi più comuni e traumatici della vita di ogni essere umano: essere lasciati dal proprio partner! Un dramma che spesso si riempie di risvolti comici quando proprio non sfiora l'assurdo.. Ti lascio perché ho finito l'ossitocina comincia come uno spettacolo ma si trasforma presto in una seduta psicanalitica.

Ore 22 - Onda Larsen - "La guerra di Pinter"
La guerra di Pinter è il frutto di un progetto pensato per raccontare l'attualità del decennio appena trascorso, connotato da un forte senso di sfiducia che lambisce tutti i settori, comprese le relazioni umane. Attraverso brevi sketch (dai testi Guai in fabbrica, Intervista, Precisi, Il nuovo ordine del mondo, Conferenza Stampa), della durata di pochi minuti
alternati alla lettura di poesie del drammaturgo inglese premio Nobel nel 2005, tre attori interpretano dieci personaggi, che vogliono farci riflettere sulle guerre che attraversano il mondo di oggi.

martedì 9 luglio
Ore 21 - Teatro della Caduta - "Il Varietà della Caduta"
Presentato da Saulo Lucci, Manuel Bruttomesso e i musicisti di Quel che resta del cane. E' lo spettacolo che ha reso noto al pubblico il Teatro della Caduta, ha rilanciato lo spettacolo di varietà a Torino e la moda del cappello a teatro. Si replica ogni martedì e registra il tutto esaurito ormai da otto anni! In scena dal 2005, ideato da Massimo Betti Merlin e Lorena Senestro, presenta ogni volta artisti nuovi e di ogni sorta, senza provino e senza compenso. Un re e il suo servo immersi in un tempo indefinito e in un luogo imprecisato - si ritrovano prigionieri del Varietà dentro il quale si avvicendano strani personaggi. Riusciranno a liberarsi o rimarranno per sempre prigionieri del teatro? Dalla balconata un trio di musicisti "mutanti" accompagna dal vivo la serata, conducendo i protagonisti "down in the hole"...

mercoledì 10 luglio
ore 21 - Francesco Giorda - "Street up comedy"
Street Up Comedy è il risultato dell'esperienza del teatro di strada unita alla comicità sottile e sagace tipica dello Stand Up anglosassone. Il pubblico viene tirato in ballo senza mezzi termini, la comicità è feroce e irriverente. Nessuno è escluso. Francesco crea ogni volta uno spettacolo diverso costruendolo sul suo pubblico, ne coglie le caratteristiche, le sfaccettature e le mette in relazione creando una vera e propria rete di relazioni che si evolvono in un coinvolgente crescendo comico.
Ore 22 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

Giovedì 11 luglio
Ore 21 - 
Lorena Senestro - "Madama Bovary"
Spettacolo Finalista Premio Scenario 2011 - Stagione 2011-12 Teatro Stabile Di Torino
L'universo di Flaubert e l'ambientazione di Madame Bovary sono prossimi alla bruma che aleggia sui prati della pianura padana. Individuano i caratteri propri della vita di provincia, la provincia nella sua dimensione assoluta, esistenziale. Lorena Senestro reinventa una Emma Bovary dei nostri giorni, in chiave piemontese. Ai personaggi e alle atmosfere del romanzo di Flaubert si aggiungono versi di Gozzano; tutto filtrato attraverso l'autobiografia dell'attrice. Coniuga una nuova drammaturgia con un classico della letteratura, teatro d'attore e tradizione dialettale.

 
ore 22 - La Paranza del Geco presenta "Le Tre Sorelle" in concerto
Il trio presenta un repertorio di brani polivocali tradizionali accompagnando l'ascoltatore in un viaggio sonoro attraverso le regioni del Meridione: dai valzer e canti siciliani e della Campania alle tarantelle del nord e del centro della Calabria, soffermandosi più a lungo in Puglia con le sue serenate e stornelli, canti d'amore e di sdegno, la pizzica salentina e della Bassa Murgia.

venerdì 12 luglio
Ore 21 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.
 
Ore 22 - Fratelli Lheman  - "Scream"
Una visual comedy in cui due eccentrici e surreali clown si alternano sul palco in uno spettacolo da urlo, trasformandosi in finti camerieri, impensabili bancari, mimi stralunati, per suscitare quel tratto infantile celato nella vita di ciascuno di noi.

sabato 13 luglio
Ore 21 - Il Gruppo di Teatro Campestre (da Genova) - Civediamoaldìperdì

Leggero e ironico affresco delle storture che accompagnano il nostro culto del mangiare bene e le relative incongruenze. L'idea intrigante che presiede alla mostra scenica è quella di far corrispondere l'intenzione e il sentimento a un impianto sonoro prodotto dall'uso degli strumenti da cucina.

Ore 22 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.

domenica 14 luglio
Ore 21 - Circo Paniko - "Cabaret Paniko senza ombra di dubbio"
Circo Paniko, una compagnia davvero eterogenea formata da musicisti, cantanti, acrobati, maghi e attori, da anni porta in giro in Italia e in Europa i suoi spettacoli che combinano teatro di strada e arte circense ma decisamente fuori dagli schemi, stregati - si potrebbe dire - da Alejandro Jodorowsky, Fernando Arrabal e Roland Topor, che negli anni 60 fecero irruzione con le loro "azioni paniche". Una " ballata circense per cinque personaggi e contrafisabasso ": "Senza ombra di dubbio" mette in scena una quotidianità assurda in cui gli strumenti si comportano da personaggi, mentre i personaggi si trasformano in pazienti, dai tratti animaleschi, portando in scena specifiche sintomaticità.


Menu di navigazione

  1. La Circoscrizione
  1. Trasparenza amministrativa
  1. Risorse del Territorio

Torna indietro Stampa questa pagina
Condizioni d'uso, privacy e cookie