Circoscrizione 4 San Donato Campidoglio Parella
Città di Torino   >>   Circoscrizione IV   >>    



   San Donato - Campidoglio - Parella
CERCA NEL SITO



scarica il catalogo della mostra sull'ospedale Amedeo di Savoia (2009, n. 2 della collana Quaderni dell'Ecomuseo 4 )
in formato PDF (2MB)

vedi la pagina della mostra
sull'ospedale Amedeo di Savoia,
marzo-aprile 2009


vedi anche:
commissione Sanità
e situazione Ospedale Amedeo di Savoia 6 marzo 2012



Condividi

Amedeo e Maria Vittoria, questo matrimonio
non s’ha da disfare
29 marzo 2012, commissioni congiunte
4ª e 5ª Circoscrizione

Nel pomeriggio di giovedì 29 marzo le commissioni Sanità delle Circoscrizioni 4ª e 5ª della Città di Torino si sono recate presso il comprensorio Amedeo di Savoia-Birago di Vische per incontrare e ascoltare il personale medico dell’ASL TO2 e per effettuare un sopralluogo alle strutture.

A seguito di questa riunione-sopralluogo Claudio CERRATO , Presidente della 4ª Circoscrizione San Donato-Campidoglio-Parella, esprime l’urgenza di un incontro , già più volte richiesto, con l’Assessore Regionale alla Sanità ing. Paolo MONFERINO e con il Direttore regionale dott. Sergio MORGAGNI per esaminare la situazione e per richiedere il coinvolgimento della Circoscrizione nelle valutazioni del futuro progetto di riqualificazione dell’Amedeo di Savoia.

Valentina CAPUTO , vicepresidente 4ª Circoscrizione e Coordinatore commissione Sanità e Servizi sociali, sottolinea come la posizione della Circoscrizione sia chiaramente a favore del mantenimento nel territorio dei servizi ambulatoriali e di geriatria, nonché di preoccupazione per un possibile eccessivo carico dell’Ospedale Maria Vittoria e delle sue strutture.

Nel corso dell’incontro sono state illustrate le motivazioni di ordine medico, professionale e di salute pubblica per le quali il personale dell’Azienda Sanitaria a si oppone al prospettato trasferimento dell’Amedeo Savoia, uno dei tre centri più importanti per le malattie infettive di tutto il territorio nazionale. In poco più di una settimana sono state raccolte 10mila firme di cittadini contrari al trasferimento .

Il prof. Giovanni Di PERRI, primario della divisione universitaria di Malattie infettive, ha spiegato come vi sia una forte integrazione tra il Maria Vittoria , primo pronto soccorso di tutto il Piemonte, e il vicino Amedeo di Savoia , sia per l’utilizzo dei posti letto dell’Amedeo di Savoia da parte del Maria Vittoria che per l’effettuazione di analisi specialistiche. Lo spostamento dell’Amedeo di Savoia in altra sede, oltre a costituire un’operazione molto delicata e di non facile realizzazione, metterebbe in forte crisi la stessa struttura del Maria Vittoria. Vista l’ampiezza degli spazi disponibili, sarebbe piuttosto preferibile progettare il trasferimento del Maria Vittoria presso l’area del comprensorio Amedeo di Savoia-Birago di Vische.

L’Amedeo di Savoia, che è strumento di protezione civile, unico centro ospedaliero piemontese dotato di camere a pressione negativa, dispone di 150 posti letto e accoglie ogni giorno 500 passaggi all’interno dei suoi ambulatori. Oltre alla sezione di Malattie Infettive, attiva in particolare nel campo delle tossicodipendenze e dell’HIV (il più attrezzato presidio ospedaliero piemontese per la cura dell’AIDS), e di Pneumologia, l’Amedeo di Savoia ospita il servizio di Unità di Valutazione Geriatria, il cui eventuale trasferimento suscita non poca apprensione tra i consiglieri delle due Circoscrizioni.

Alla riunione è seguito un sopralluogo, che ha permesso di visitare le strutture del complesso, sia dei padiglioni attivi che degli edifici ancora in attesa di ristrutturazione, nonché dell’ampio parco circostante, circondato dall’ansa della Dora. Per il complesso sono ancora disponibili, anche se non più vincolati, quasi 50milioni di euro.

Va ricordato come la costruzione dell’Amedeo di Savoia sia stata portata a termine nel 1894 e inaugurata nel 1900 sulla spinta delle epidemie di vaiolo e di colera che colpirono Torino nel 1884. Parte dei fondi necessari furono donati dal re Umberto I di Savoia, al cui defunto fratello, il Principe Amedeo di Savoia, l’ospedale venne dedicato. Il vicino centro ospedaliero del Maria Vittoria fu invece dedicato alla consorte del Principe. Il matrimonio è suggellato da più di un secolo dai nomi dei due vicini centri ospedalieri. Una relazione ancora oggi molto stretta, in tutti i sensi.


La Coordinatrice
alla Sanità
Valentina CAPUTO

 

Il Presidente
Claudio CERRATO (a cura di Redazione Web-Comunicazione&Immagine Circ4, AA)


Galleria fotografica – Commissioni congiunte 4ª e 5ª Circoscrizione all'Amedeo di Savoia
(clicca su ogni immagine per ingrandirla)


Il tavolo della riunione


CERRATO e CAPUTO, 4ª Circ.


Il tavolo della riunione


Di PERRI illustra la situazione


Visita di sopralluogo


Il padiglione Rudigoz


Visita di sopralluogo


Il padiglione Cottolengo


Visita di sopralluogo


Birago di Vische


Birago di Vische


Birago di Vische


Birago di Vische


Il parco presso l'ansa della Dora


Il parco presso l'ansa della Dora

fotografie Redazione Web - Ufficio Comunicazione&Immagine

riproduzione concessa solo previa citazione della fonte
(Città di Torino, 4ª Circoscrizione, http://www.comune.torino.it/circ4/)


Archivio
Archivio
pagine web


SCRIVI
alla 4ª Circoscrizione
circ4@comune.torino.it



inserimento 30.3.2012 - a cura di Redazione web Circoscrizione 4 - Ufficio Comunicazione&Immagine

 «Torna indietro
Condizioni d’uso, privacy e cookie