CittAgorà
Periodico del Consiglio Comunale di Torino



Chi muore al lavoro ” esposta al Palazzo Ducale di Genova

18-07-2008

La morte dei sette operai dello stabilimento della ThyssenKrupp è stato uno choc per tutta la città di Torino, ma ha colpito anche il resto d’Italia, portando alla ribalta nazionale il tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Così come accaduto nel capoluogo subalpino, anche Genova ha voluto organizzare una grande mostra sull’argomento, nella prestigiosa sede del Palazzo Ducale. E ha voluto includere negli spazi espositivi l’intera mostra “Chi muore al lavoro” sulla tragedia della ThyssenKrupp, prodotta dal Consiglio comunale di Torino e da “cittAgorà”, sotto l’Alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana. Insieme a materiali sull’avvelenamento da amianto, sul lavoro minorile e sui molti rischi a cui sono esposti i lavoratori, si possono vedere le 75 immagini della mostra torinese. Accompagnate dai filmati realizzati dalla redazione del TGR Piemonte e dall’opera video dei fratelli De Serio “Come l’acciaio”, che ha come protagonista l’operaio della Thyssen Luigi Gerardi.
E’ possibile visitare la mostra “Al lavoro - Genova chiama” fino a sabato 26 luglio a Palazzo Ducale, piazza Matteotti 9, Genova. L’ingresso è libero. Il ricavato della vendita del catalogo “Chi muore al lavoro” e del dvd “Come l’acciaio” sarà interamente devoluto al Fondo per le vittime del lavoro istituito dal Comune di Torino.
Successivamente, "Chi muore al lavoro" verrà esposta nelle altre città che l'hanno richiesta: Gavoi, Alessandria, Cesena, Terni.
E' possibile richiedere l'esposizione della mostra in altre sedi, utilizzando l'apposito modulo disponibile nella pagina web dedicata all'Anno della Sicurezza nei luoghi di lavoro (www.comune.torino.it/annosicurezza).
Nella foto: La mostra “Chi muore al lavoro” in esposizione al Palazzo Ducale di Genova fino al 26 luglio

M.Q.

Link Correlati

Servizi



Torna alla ricerca


Torna all'inzio della pagina
Direttore responsabile Franco Carcillo
periodico telematico non soggetto a registrazione presso il Tribunale (ex art. 3-bis D.L. 18/5/2012 n. 63)
Condizioni d'uso, privacy e cookie