Città di Torino - Servizio Telematico Pubblico

Sanità e Servizi Sociali

Orientarsi nella pagina



Città di Torino > Sanità e Servizi Sociali

SIA - Sostegno per l'Inclusione Attiva

ESITI DELLE DOMANDE SIA

Poiché gli esiti sono in continuo aggiornamento, bimestre per bimestre, per ricevere informazioni corrette si prega di contattarci chiamando il  CENTRALINO SIA  allo  011-01131536  (orario:  dal lunedì al giovedì dalle 9:00 alle 13:00 ), oppure via e-mail scrivendo a  torino.sia@comune.torino.it . Si informano i cittadini che nella settimana tra il 14 ed il 18 agosto il centralino non sarà attivo.

Attenzione: si informano i cittadini che l'Ente che effettua gli ordini di pagamento l'INPS. Le Poste Italiane, ricevuto l'ordine da INPS, provvedono poi materialmente ad eseguire gli accrediti. Per avere notizie in merito alle tempistiche degli accrediti, occorre quindi rivolgersi ad INPS.
Inoltre il Decreto Interministeriale 26 luglio 2017 ha chiarito che eventuali ritardi nell'attivazione dei progetti personalizzati (competenza dei Comuni) non pregiudicano l'erogazione del beneficio economico. Le due questioni sono quindi ora chiaramente scollegate , salvo ovviamente in caso di mancato rispetto o volontaria mancata sottoscrizione dei progetti da parte dei nuclei.

REQUISITI E PUNTEGGIO

I REQUISITI riguardano:

  1. il solo dichiarante:
    • residenza in Italia da almeno due anni (e per tutta l'erogazione)
    • cittadinanza (italiana/comunitaria/permesso di soggiorno permanente o anche ordinario se familiare di italiano o comunitario/protezione internazionale)
  2. il nucleo nel suo complesso:
    • presenza di un minore e/o un disabile e un suo genitore e/o una donna in gravidanza a massimo quattro mesi dal parto
    • valore ISEE inferiore o uguale a 3000€
    • trattamenti economici inferiori a 600€ (900€ se c'è un non autosufficiente)
    • auto più vecchie di 12 mesi (non valgono i veicoli per disabili)
    • se auto oltre i 1300cc o moto oltre i 250cc, più vecchia di tre anni (non valgono i veicoli per disabili)
    • no NASPI o ASDI

Il PUNTEGGIO invece è così composto:

Ma quale valore ISEE?

In ogni caso prevale l'ISEE corrente se presente.

DOMANDA

La domanda va presentata in uno dei CAF convenzionati . Si ricorda che per i cittadini l'operazione è gratuita. Nel caso venisse richiesto un pagamento, si invitano i cittadini ad avvertirci immediatamente.
Sul modulo di domanda :

PERCORSO DELLA DOMANDA

I CAF inviano le domande direttamente all'INPS oppure al Comune. Di solito, dopo circa un mese è possibile conoscere l'esito della domanda contattando il centralino. Consigliamo di chiamarci avendo sotto mano i dati del CAF e la data di presentazione domanda, per facilitare la ricerca nel caso questa non risulti.

OTTENIMENTO CARTA

Se la domanda è approvata:

ACCREDITI

La somma erogata equivale ad un IMPORTO TABELLARE cui vanno detratte misure eventualmente già percepite.
L'IMPORTO TABELLARE dipende dal numero dei componenti il nucleo. Quindi:

Se si tratta di genitore solo con figli minori, si aggiungono 160€ a bimestre.

A tale importo vanno detratti;

VARIAZIONI/BLOCCHI DURANTE L'EROGAZIONE

  1. MANCATO RINNOVO ISEE ENTRO IL 15 GENNAIO
    • se la famiglia rinnova l'ISEE entro il 15 gennaio, la misura continua ad essere erogata senza sospensioni
    • se la famiglia rinnova l'ISEE dopo il 15 gennaio, il beneficio viene sospeso dal bimestre successivo (mar-apr) e viene poi riattivato dal bimestre successivo a quello di rinnovo, con gli arretrati
    Per gen-feb 2017, vale l'ISEE in vigore al momento della presentazione della domanda.
  2. VARIAZIONI SU DSU-ISEE E ALTRE
    • se si perdono i REQUISITI (vedi sopra), la misura è revocata, si potrà ripresentare domanda quando e se si riavranno i requisiti
    • se varia il PUNTEGGIO (vedi sopra), non succede nulla, rimane quello calcolato al momento della domanda
    • se varia la COMPOSIZIONE DEL NUCLEO, al netto di decessi e nascite, il beneficio è revocato. Il nuovo nucleo potrà fare una nuova domanda
    • in caso di DECESSI E NASCITE, la famiglia è tenuta ad aggiornare l'ISEE entro due mesi dall'evento. L'importo sarà rideterminato in automatico
    • se uno dei componenti trova un LAVORO, deve comunicare entro 30 giorni il reddito annuo previsto, mediante il SIAcom (occorre chiamare il centralino e prendere un appuntamento). Altrimenti, la misura è revocata

In caso di revoca, non si può ripresentare domanda prima di tre bimestri dall'ultima erogazione ricevuta.

RIESAME

è possibile, contattando il centralino, prendere appuntamento per un colloquio di approfondimento.
Nel caso il cittadino voglia presentare richiesta di riesame, l'operatore verificherà se sussistono le condizioni minime, ne faciliterà la compilazione, la inoltrerà all'INPS e ne seguirà il successivo procedimento.

Torna su


Ultimo aggiornamento: 24 Luglio, 2017

Stampa questa pagina

Condividi

Hai chiesto di condividere questo contenuto sui social network.
Clicca su quello che preferisci per effettuare la condivisione.
Questo servizio non genera cookie da parte di questo sito.

Torna indietro


Contenuti con licenza CC BY 3.0 IT , alcuni diritti riservati.
Condizioni d’uso, privacy e cookie Dichiarazione di accessibilità

Condizioni d'uso, privacy e cookie