Arredo Urbano

Skip Navigation Comune > Arredo Urbano > Piano del colore > Procedure e modulistica > Tinteggiatura facciate

Tinteggiatura facciate

Ultimo aggiornamento: 30-08-2017

Il Piano del colore prevede, all’art. 3, che l’indirizzo e il controllo delle opere di coloritura, pulitura e restauro delle facciate degli edifici siano effettuati attraverso le attività svolte dall’Ufficio Colore e dalla Commissione per il Colore del Comune di Torino.

Il Piano del Colore prevede tra gli articoli normativi le scadenze entro le quali i proprietari degli edifici devono procedere con il ripristino delle loro facciate: ogni dieci anni per le facciate e ogni cinque per i portici dell'asse storico - piazza Vittorio Veneto, via Po, e piazza Castello; ogni vent'anni per le facciate e sette per i portici per tutte le altre zone della città.

Procedura
La tinteggiatura della facciata è considerata un intervento di manutenzione straordinaria - Regolamento Piano del Colore 239, art. 6 .

Per le opere di manutenzione straordinaria è necessaria la comunicazione di Attività edilizia libera o la D.I.A. Dichiarazione di inizio attività per le attività di restauro, allo Sportello per l’Edilizia .
Opere di manutenzione straordinaria:
per le facciate visibili da strada è necessario presentare domanda per il rilascio del verbale colore, tramite professionista abilitato. Per pratiche inerenti Attività di edilizia libera la domanda per il rilascio del verbale colore va presentata prima e, ricevuto il verbale colore, allegata alla comunicazione di inizio attività allo Sportello per l’Edilizia. Per pratiche inerenti D.I.A. è necessario presentare la domanda per il rilascio del verbale colore colore dopo aver presentato la D.I.A. presso lo Sportello per l’Edilizia.

Per le nuove costruzioni è necessario il Permesso di costruire - Sportello per l’Edilizia .
Nuove costruzioni:
dal 2001 occorre presentare domanda per il rilascio del verbale colore, tramite professionista abilitato.
Per i permessi di costruire è necessario che la presentazione della domanda per il rilascio del verbale colore sia inoltrata solo dopo aver ottenuto il parere favorevole da parte della C.I.E.

Documenti
Per la presentazione della domanda per il rilascio del verbale colore occorre presentare:

In seguito alla presentazione della domanda per il rilascio del verbale colore presso gli uffici del Servizio Arredo Urbano, la pratica viene esaminata dai tecnici dell’Ufficio Colore e dalla Commissione Colore.
Nei casi di edifici vincolati o caratterizzanti il tessuto storico, o di particolare complessità dell’intervento viene effettuato un sopralluogo sul sito, per meglio definire le cromie.

Nei casi di complessi di architettura unitaria, gli interventi di tinteggiatura, anche quando dovuti ad ad adeguamenti di natura energetica, devono garantire il mantenimento delle caratteristiche unitarie degli edifici che fanno parte del complesso originario.Questo principio è valido anche quando il complesso unitario si compone di diversi condominii.
Qualora il Piano del Colore non contenga specifiche prescrizioni, è necessario che il primo condominio che intende procedere con gli interventi di tinteggiatura si faccia carico, preventivamente, di informare le altre amministrazioni che compongono il complesso unitario della volontà di presentare richiesta di rilascio del Verbale Colore al Servizio Arredo Urbano. E’ bene infatti che i condominii che fanno parte del complesso siano informati preventivamente circa il fatto che le indicazioni per la tinteggiatura che l’Ufficio Colore fornirà al primo condominio che ne farà richiesta, saranno prescritte anche in occasione dei successivi interventi di tinteggiatura effettuati dagli altri condominii che compongono il complesso unitario.
Per ogni successivo intervento di tinteggiatura richiesto dagli altri condominii, dovrà comunque essere presentata una nuova richiesta di rilascio del Verbale Colore.

La Commissione Colore si riunisce, in media, ogni 15 giorni.

Il Verbale Colore viene inviato tramite e-mail al professionista e nei casi di D.I.A e Permessi di costruire al tecnico dell’Edilizia Privata che istruisce la pratica e al Protocollo Edilizio.

Skip Navigation

Documenti

Riesame-2 (30 KB) Integrazione (30 KB) Modulo colore (nuovi edifici)-2 (39 KB) Modulo colore-2 (39 KB) Domanda colore-2 (34 KB) Stampa la pagina

Fondazione Contrada Torino Onlus Fondazione Contrada Torino Onlus

Papum Progetto Arte Pubblica e Monumenti

Link utili

sitemap xml Il sito del Servizio Arredo Urbano è prodotto dalla Città di Torino.