Città di Torino

Centro Multimediale
di Documentazione Pedagogica


Multimedialitą


Info

Sez. Multimediale
tel. 011 443205
email:
centdoc@comune.torino.it

 

ORTO AL NIDO

Esperienza di educazione ambientale realizzata dalle educatrici del Nido d'Infanzia Comunale "Il Laghetto" di via Ventimiglia 199 nell'ambito dell'iniziativa "Allestimento di un orto didattico" proposta dal Progetto Ambiente Educazione e Sviluppo dei Servizi Educativi della Città di Torino.
Nel dossier didattico realizzato sono state raccolte sia la descrizione puntuale delle varie fasi dell'esperienza, sia gli spunti di riflessione sugli aspetti metodologici-didattici. Il dossier diventa quindi una guida "ragionata" del percorso per consentirne la riproposizione, in altri contesti.
Completa la documentazione dell'esperienza un video.

Scheda descrittiva

Titolo esperienza
"Orto al Nido "
Un percorso di educazione ambientale

Enti promotori
Città di Torino
Divisione Servizi Educativi
ITER Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile
Divisione Ambiente e Verde

Progettazione e realizzazione del DVD
a cura del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica

Progetto
Educazione Ambientale

Data
Inizio esperienza: anno scolastico 1998/99
Fine esperienza documentata: 2004-2005 e continua

Destinatari dell'esperienza
Educatrici, educatori e genitori

Presentazione
La documentazione è stata presentata presso il Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica il 21.03.06.

Diffusione
Il video "Il posto delle fragole e..." è stato inserito insieme al dossier in un prodotto multimediale e successivamente distribuito in unica copia ad ogni Nido d'Infanzia della città di Torino; entrambi sono disponibili in visione presso la Biblioteca del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica.
Formato supporto: CDrom
Contenuto:
- Dossier Didattico in formato pdf (64 pagine)
- Video (27 minuti)
Collocazione in Biblioteca Pedagogica: 372.216 NIDIN

Idea e tema centrale
L'esperienza dell'orto al Nido di via Ventimiglia costituisce un esempio didattico proponibile e adattabile a molte altre realtà educative. L'idea di avvicinare i bambini cittadini alla comprensione del mondo naturale è il perno intorno al quale ruota la documentazione filmata e quella trascritta sul dossier.
L'approccio all'attività si evolve seguendo due linee che viaggiano di pari passo: il naturale e cronologico sviluppo delle fasi della coltivazione degli ortaggi e la riflessione, da parte delle educatrici, sulla ricaduta dell'esperienza in funzione dello sviluppo sensoriale e cognitivo del bambino.
Il dossier cartaceo "Un orto al Nido" raccoglie testi e immagini che descrivono le fasi di creazione e conduzione di un orto al Nido, così come sono state vissute e documentate al "Laghetto" di Via Ventimiglia dal 1998. E' una guida "tecnica" che offre piccoli spunti di osservazione e pratica educativa. Si possono distinguere i passaggi iniziali e preparatori - scelte, progetti, interventi prioritari, tutte iniziative adulte - dalle operazioni cicliche (stagionali, annuali, quasi in forma di calendario) organizzate dal team educativo
in modo da essere agite, ripetibili, riproponibili: per i più piccoli o per altre situazioni.
Il video "Il posto delle fragole e..." è suddiviso in due parti, separabili e complementari al contempo. La prima parte dura 15 minuti ed illustra l'attività seguendo il fluire delle stagioni; la seconda parte che dura 12 minuti, pone l'accento sulla dimensione educativa dell'esperienza, invitando lo spettatore alla riflessione.
L'intento della documentazione è quello di dimostrare quanto l'orto, attraverso l'esperienza pratica, costituisca per i bambini del Nido un laboratorio multisensoriale che dà l'opportunità di tradurre in modo operativo apprendimenti e conoscenze fino a quel momento solo teoriche, uno stimolo all'osservazione, alla cooperazione, al rispetto per l'ambiente che li circonda.
Il DVD "Orto al Nido" è' un prodotto multimediale che presenta al suo interno il dossier, il video e approfondimenti.

Descrizione dell'esperienza
Nell'anno scolastico 1998/99 le educatrici del Nido d'Infanzia "Il Laghetto" di via Ventimiglia 199 hanno aderito all'iniziativa "Allestimento di un orto didattico" proposta dal Progetto Ambiente Educazione e Sviluppo dei Servizi Educativi della Città di Torino, che aveva l'intento di favorire la conoscenza dei cicli di crescita, delle caratteristiche botaniche, dell'uso e della trasformazione dei prodotti nel corso delle stagioni.
Questo Nido poteva fruire di molto spazio all'aperto ma gli angoli non erano particolarmente caratterizzati o attrezzati per il gioco, salvo un piccolo giardino dei profumi e dei colori dove i bimbi potevano osservare, percepire/riconoscere/esprimere differenze e abituarsi al rispetto dell'ambiente "naturale"... le piantine si potevano toccare... ma non si doveva strappare nulla...
La scommessa educativa era stata, allora, che "coltivare" fosse, anche per i più piccoli, non solo possibile ma molto positivo: l'orto può essere uno dei tanti mezzi per scoprire il mondo e il significato dei simboli, sperimentandone le possibili relazioni.
Fare orto al Nido, oltre ad offrire al bimbo "un'occasione in più", può rappresentare per il lavoro degli educatori un osservatorio privilegiato da modulare costantemente.
Il percorso formativo per l'allestimento di un orto didattico, condotto dall'équipe del dott. Vanzo, dirigente del Settore Giardini e Alberate, consisteva in un corso, svoltosi da maggio a ottobre, articolato in una parte teorica e in una parte pratica.
Il personale del Nido è stato affiancato per due anni con consulenze, installazioni, interventi tecnici e integrazione di attrezzature. La vangatura meccanica è stata eseguita più volte dagli operai del Settore. Sono stati eseguiti piccoli impianti, anche in muratura, come l'allacciamento dell'acqua nei pressi dell'orto, la creazione di un cordolo in cemento per rialzare i bordi delle aiuole, la posa di piastrelle tra le aiuole in modo che i bimbi non si infangassero troppo.
Il primo ciclo di coltivazione si è svolto nell'anno scolastico 1998/99 da ottobre a settembre, con crescente coinvolgimento di grandi, piccoli e piccolissimi.
Alcune produzioni hanno dato risultati poco soddisfacenti per cause tecniche o climatiche, ma sono state ugualmente utili perché le educatrici hanno sfruttato gli insuccessi per fare molte osservazioni con i bambini.
Negli anni seguenti le colture si sono succedute scandendo le stagioni.
Al Nido l'attività prosegue tuttora, con la partecipazione di tutte le figure adulte disponibili.



Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna a inizio pagina