Città di Torino > Censimento 2011 > Domande frequenti

Domande frequenti

  • Perché è obbligatorio rispondere al questionario del Censimento?

    Il Censimento è una rilevazione con obbligo di risposta in base all’art.7 del D.Lgs 6 settembre  1989 n.322. I dati raccolti sono coperti dal segreto statistico.

  • Non ho ricevuto il questionario

    Le sarà recapitato da un rilevatore comunale munito di tessera di riconoscimento con il timbro del Comune, il rilevatore dovrà esibire un documento di riconoscimento a richiesta del cittadino. In alternativa potrà recarsi presso ad una delle delegazioni presenti sul territorio comunale, dove compilerà un questionario di scorta.

  • Ho smarrito il questionario oppure il  questionario si è macchiato. Cosa devo fare?

    Deve chiedere un altro questionario al Centro Comunale di raccolta  oppure, se vuole compilarlo via Web, deve chiedere il ripristino della password, inoltrando un'e-mail all'indirizzo sgr2011@comune.torino.it.

  • Quando devo compilare il questionario?

    Dopo il 9 ottobre, data di riferimento del Censimento, e tutte le informazioni devono rispecchiare la situazione della famiglia a  quella data.

  • Quando si consegna il questionario?

    Entro il 29 febbraio 2012. Dopo il 20 novembre, può attendere di essere contattato da un rilevatore comunale oppure consegnarlo all'Ufficio postale o ad un Centro comunale di raccolta o trasmetterlo on line.

  • Ho bisogno di aiuto per compilare il questionario.

    Può rivolgersi ai Centri comunali di raccolta presenti sul territorio oppure attendere la visita di un rilevatore.

  • Un componente della famiglia è deceduto prima del 9 ottobre 2011, come si compila il questionario?

    • Se la persona deceduta è l'intestatario del questionario, cioè il capofamiglia , e vive da solo, il questionario può essere restituito o ai Centri comunali di raccolta presenti sul territorio scrivendo sulla busta DECEDUTO;
    • Se la persona deceduta è l'intestatario del questionario, ed è presente il coniuge superstite, questi deve utilizzare il medesimo questionario intestato al deceduto ed indicarsi come nuovo capofamiglia;
    • Se la persona deceduta non è l'intestatario del questionario ma un altro componente della famiglia, il questionario deve essere compilato indicando la situazione familiare alla data del 9 ottobre 2011.

    Un componente della famiglia è deceduto dopo il 9 ottobre 2011, come si compila il questionario?

    Il questionario deve essere compilato indicando la situazione familiare alla data del 9 ottobre 2011, quindi compresa la persona deceduta in seguito.

  • I fogli individuali del questionario non bastano perché è nato un figlio o si è aggiunto alla famiglia un parente, cosa devo fare?

    Il Centro comunale di raccolta può fornire a richiesta i fogli aggiuntivi.

  • Dove è la password per la compilazione on line?

    Si trova sulla prima pagina del questionario in basso a destra.

  • Dove si restituisce il questionario compilato?

    Se non ha compilato il questionario on line, può consegnarlo presso un Ufficio postale o consegnarlo ad uno dei centri comunali di raccolta. Il questionario non deve essere spedito o imbucato in una cassetta postale, ma consegnato a mano per avere una ricevuta di avvenuta restituzione.

  • Dove si trova l’elenco dei centri Comunale di raccolta?

    Sulla pagina dedicata del sito del Comune di Torino.

  • Perché un mio conoscente ha ricevuto un modello di questionario diverso dal mio?

    Il modello di colore rosso, più lungo, contiene dei quesiti di natura socio economica, l’altro di colore verde no, infatti è più breve. Istat ha deciso di mandare alle famiglie uno o l’altro dei modelli secondo una metodologia campionaria

Torna su


Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 2011

Stampa questa pagina

Condividi

Torna indietro