Centro di protagonismo giovanile El Barrio

Ultimo aggiornamento: 19-04-2019

Un patto di collaborazione per la conduzione del Centro di protagonismo giovanile “El Barrio”

La proposta presentata da YEPP Falchera prevede di condurre il Centro di protagonismo giovanile “El Barrio” insieme alla Città e di garantire da un lato un’apertura quotidiana per un’utenza ampia, dall’altro l’opportunità per i soggetti formali e informali presenti nel territorio dei quartieri Falchera e Pietra Alta e in generale della Circoscrizione VI di partecipare alla conduzione del Centro proponendo e realizzando iniziative, incontri, laboratori, corsi ed eventi.

L’immobile di proprietà comunale sito in Strada Cuorgné 81 è una ex scuola elementare, riconvertita a Centro del Protagonismo Giovanile nel 2002, nel decennio successivo il centro del protagonismo giovanile El Barrio ha costituito uno dei più importanti presidi sociali per i giovani del quartiere Falchera, rappresentando un luogo non solo per l’aggregazione, ma anche per la progettazione e lo svolgimento di attività, per la crescita della cittadinanza attiva e del protagonismo dei giovani.

Si è quindi sviluppata una forte progettualità rivolta ai giovani, frutto del lavoro di rete e della fattiva collaborazione tra la Città, giovani che si sono attivati per migliorare il proprio quartiere, il Centro del protagonismo giovanile El Barrio e il Centro Giovanile Falklab frequentato in prevalenza da giovani adolescenti.

Quando nel 2015 è scaduta la concessione e al Bando successivo non è stata presentata nessuna proposta, per evitare la chiusura del Centro è stata avviata una fase di transizione e ricambio generazionale con un percorso di affiancamento e trasmissione di competenze, un empowerment formativo che avrebbe portato i giovani stessi a diventare autonomi e totalmente protagonisti.

L’Associazione Comitato per lo Sviluppo della Falchera, l’Associazione Falchera Falklab , CISV Solidarietà e l’Associazione MIAO hanno richiesto, al fine di assicurare la continuità del percorso e delle attività del Centro e non affievolire l’energia costruttiva dei giovani coinvolti, la concessione dei locali che ospitano il Centro del protagonismo giovanile El Barrio per un periodo congruo con il percorso di accompagnamento sopra descritto e con la dichiarata prospettiva di giungere a definire tra giovani cittadini attivi e Città un Patto di Collaborazione per la gestione condivisa non solo degli spazi, ma della più ampia progettualità rivolta ai giovani di Falchera, nel solco tracciato dal nuovo Regolamento n. 375. 

La Giunta Comunale ha deliberato (Delibera 2017 06505/050 del 28 dicembre) la proposta di Patto di Collaborazione per la gestione del Centro di protagonismo giovanile El Barrio.

Concluso il periodo di pubblicazione del Patto di collaborazione El Barrio, si è proceduto alla stipula.
 

Promosso da: Associazione YEPP Falchera

Durata: 31 dicembre 2021

Il patto in breve:

Obiettivo:

:: Garantire l’apertura del Centro di protagonismo giovanile “El Barrio” e la sua fruizione daparte sia di soggetti del terzo settore che volessero organizzarvi attività, sia delle e dei giovani interessate/i.

:: Offrire servizi e spazi, promuovendo percorsi partecipativi dal basso e inclusione sociale.

:: Accrescere le passioni e sviluppare le competenze dei giovani del territorio di Falchera, Pietra Alta.

:: Attivare" il territorio, offrendo opportunità concrete di uso intelligente del tempo libero, con un coinvolgimento partecipato delle e degli abitanti.

:: Rendere El Barrio una risorsa per il quartiere.

:: Favorire la creazione di collaborazioni tra enti, associazioni e gruppi informali per un arricchimento e una diversificazione delle attività.

Azioni:

:: Arrivare gradualmente a un’apertura quotidiana del Centro, affinché un'utenza prevalentemente di giovani del quartiere possano trovare in El Barrio un punto di riferimento.

:: Progettare e realizzare attività come descritte nel patto e garantire al tempo stesso la possibilità di progettazione e realizzazione di azioni per soggetti terzi, formali ed informali.

:: Realizzare azioni e attività, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • piccoli eventi aggregativi in ambito socio-culturale (aperitivi tematici, cene condivise, cineforum, piccoli spettacoli, eccetera);
  • ospitalità di corsi e workshop legati a differenti discipline artistiche, in collaborazione con altre realtà;
  • gestione di spazi dedicati alla socialità attraverso attività strutturate come giochi di ruolo, tornei vari, incontri tematici;
  • attività e corsi all'interno della sala pose fotografica;
  • attività ludico-sportive e artistiche all'interno della sala danza;
  • attività di artigianato con laboratori rivolti a vari tipi di utenza all'interno del laboratorio di ceramica;
  • attivazione di uno spazio con orari dedicati allo studio individuale e di gruppo, intraprendendo una collaborazione con il progetto “Torino Città Universitaria – Studyintorino”, con le istituzioni universitarie di Torino e le scuole di prossimità;
  • gestione comunitaria del giardino e degli spazi verdi;
  • uso della cucina per attività di comunità (corsi, cene partecipate, eccetera);
  • messa a disposizione degli spazi ad associazioni e gruppi informali per assemblee e riunioni;
  • valorizzazione e manutenzione dell'area eseguendo attività di piccola manutenzione funzionali alla realizzazione delle azioni del progetto;
  • realizzare uno spazio dove poter trovare materiale informativo sulle attività ed iniziative offerte dal territorio e dalla Città.

Forme di sostegno da parte della città:

:: Uso a titolo gratuito dell’immobile sito in Torino, Strada Cuorgné 81;

:: Attribuzione all’Amministrazione, nei limiti delle risorse di bilancio disponibili e predeterminate di anno in anno in cabina di regia, delle spese relative alle utenze, con verifica annuale;

::  Attribuzione all’Amministrazione delle spese relative alla manutenzione straordinaria, nei limiti delle risorse di bilancio disponibili;

:: Agevolazione all’uso dell’autofinanziamento per reperire fondi da destinare totalmente alle azioni di cura e gestione dell’immobile e delle attività

:: Agevolazione dell’iter amministrativo che fosse necessario per l’espletamento delle attività e la realizzazione dei progetti previsti

:: Costruzione di sinergie tra le attività realizzate presso lo spazio e altri progetti o altre azioni della Città o della Circoscrizione relative al territorio di Falchera o di Pietra Alta

:: Pubblicità del patto sui canali ufficiali della città.