Assistenza e Sanità

Assegno per il nucleo familiare con tre figli minori - Assegno di Maternità


5 COME E DOVE SI PRESENTANO LE RICHIESTE


Se si ritiene che la propria famiglia anagrafica si trovi nelle condizioni descritte ai punti precedenti, si deve presentare:
  1. una Dichiarazione Sostitutiva Unica sulla composizione e sulla situazione economica della famiglia, compilando un apposito modulo che è previsto dalla Legge (DPCM 5 dicembre 2013 n. 159: Riforma ISEE).
  2. una richiesta al Comune di Torino tramite un CAF convenzionato, l'elenco si trova al seguente indirizzo: http://www.comune.torino.it/assegni/
La dichiarazione verrà utilizzata per compilare una certificazione dei redditi e del patrimonio della famiglia (calcolando un valore chiamato Indicatore della Situazione Economica Equivalente ISEE), e per verificare, quindi, se si ha il diritto o meno agli assegni.

Si informa che qualora l'attestazione ISEE presenti Omissioni ovvero Difformità, rilevate in esito ai controlli automatici dell'Agenzia dell'Entrate fra quanto dichiarato nella DSU ISEE e i dati presenti nel sistema informativo di anagrafe tributaria, il cittadino richiedente la prestazione deve presentare una nuova DSU ISEE con attestazione priva di Omissioni ovvero Difformità.

In seguito a questa certificazione ed al calcolo, il Comune emetterà un provvedimento per concedere o meno gli assegni e l'INPS provvederà a liquidarli.
Si ricorda che coloro i quali presentino dichiarazioni false sulla composizione della famiglia oppure sulla situazione economica, incorrono in gravi responsabilità penali. Il Comune procederà a controlli di quanto dichiarato, anche tramite la Guardia di Finanza.
Per presentare la dichiarazione e la richiesta, i residenti nella Città di Torino devono rivolgersi ad uno qualsiasi dei Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) convenzionato che operano per conto del Comune di Torino previo appuntamento.
Il C.A.F. fornirà tutto l'aiuto necessario per la compilazione delle dichiarazioni sulla situazione economica e delle richieste. L'assistenza prestata dai C.A.F. è completamente gratuita per i cittadini.

Indirizzi, numeri di telefono ed orari dei Centri di Assistenza Fiscale ai quali si può presentare la domanda possono essere richiesti: Le sedi dei C.A.F. presso i quali si può presentare la domanda, insieme ad informazioni più dettagliate sulle caratteristiche che devono possedere le famiglie che desiderano richiedere gli assegni, si possono anche leggere su INTERNET, al seguente indirizzo:
www.comune.torino.it/assegni

Il cittadino che presenta la richiesta non deve, pertanto, recarsi presso gli Uffici del Comune: il C.A.F. al quale ha presentato la dichiarazione e la richiesta invierà la documentazione al Comune, ed il Comune scriverà al cittadino se ha approvato o ha respinto la sua richiesta, spiegando i motivi del diniego, nonché le modalità per presentare un eventuale riesame. Il Comune trasmetterà, quindi, i dati all'INPS che provvederà a pagare gli assegni tramite bonifico bancario, libretto postale o bonifico domiciliato alle poste.
I cittadini che hanno presentato le richieste, devono comunicare tempestivamente al Centro di Assistenza Fiscale ogni evento che determini la variazione della composizione del nucleo familiare.


Torna indietro | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina

Dimensione Caratteri
Caratteri piccoli.
Caratteri grandi.
Temi
Classico.
Alta Visibilità.
Blu.
Verde.
Arancio.