Città di Torino

Città di Torino

I servizi anagrafici della Città di Torino

info: 011 01125380 | email: info.anagrafe@comune.torino.it | posta certificata: Servizi.Civici@cert.comune.torino.it

Carta d’identità


A partire dall'8 gennaio 2018 il Comune di Torino rilascia esclusivamente la Carta d'IdentitÓ Elettronica.
Emissione Carte d'IdentitÓ Elettronica (CIE) difettose
Il Ministero dell'Interno ha comunicato ai Comuni che sono state rilasciate Carte d'identitÓ Elettroniche, tra novembre 2017 e febbraio 2018, con un difetto tecnico nel chip. Il citato difetto Ŕ di lieve entitÓ e assolutamente irrilevante per l'utilizzo della CIE.
Gli uffici di frontiera sono in possesso degli elenchi dei numeri di serie dei documenti che, nonostante il difetto, sono da ritenere assolutamente validi per l'espatrio.
Non sussiste pertanto alcun motivo per procedere alla immediata sostituzione della tessera.
L'emissione del nuovo documento potrÓ avvenire attraverso la consueta procedura di richiesta all'ufficio anagrafico del Comune di residenza, gratuitamente e restituendo la CIE giÓ in possesso. SarÓ quindi necessario procedere alla prenotazione sull'agenda ministeriale, attraverso il portale internet https://www.prenotazionicie.interno.gov.it/: il giorno dell'appuntamento dovrÓ essere presentata la lettera pervenuta dal Ministero, la CIE e una fotografia.
Chi volesse verificare in tempo reale se la propria CIE rientri o meno tra quelle che presentano il difetto, potrÓ farlo attraverso il servizio "Verifica CIE" sul sito web: http://www.cartaidentita.interno.gov.it/verifica-cie/
Carta d'identitÓ elettronica La carta d’identità può essere richiesta esclusivamente se il precedente documento è in scadenza, scaduto, smarrito, rubato o deteriorato; non deve invece essere richiesta a seguito di cambio indirizzo o residenza.
Il costo della Carta d’identità elettronica è di euro 22,21 in contanti (presso la sede centrale di via della Consolata 23 Ŕ possibile pagare anche con il Bancomat) di cui euro 16,79 corrispettivo per spese di emissione sostenute dal Ministero dell’Interno e euro 5,42 di diritti fissi e di segreteria comunali.
Il documento viene spedito dal Poligrafico dello Stato, tramite posta raccomandata, all’indirizzo indicato dall’interessato entro sei giorni lavorativi dalla richiesta oppure potrÓ essere ritirato presso la sede di emissione a partire dal settimo giorno lavorativo successivo alla richiesta.
Attualmente la carta d’identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini italiani iscritti all’Anagrafe degli italiani Residenti all’Estero (AIRE) per i quali pu˛ essere emesso esclusivamente il formato cartaceo.

Il modulo riassuntivo dati con fotografia (ricevuta) che viene rilasciato allo sportello a seguito richiesta Carta d'IdentitÓ elettronica ha valore di documento di riconoscimento in Italia, nel periodo di attesa ricevimento della CIE (max. 6 giorni lavorativi).
Con la App VE.DO, messa a disposizione dal Poligrafico dello Stato, Ŕ possibile verificare, a partire dal QR Code presente sulla ricevuta, l'autenticitÓ del documento e lo stato di lavorazione della CIE. Maggiori informazioni.

Modalità di richiesta

La carta d’identità elettronica può essere richiesta in tutti gli uffici anagrafici della Città previo appuntamento.
Per chi dispone di connessione ad internet, si consiglia di prenotarsi autonomamente tramite il portale del Ministero dell'Interno.

Dal 4 novembre 2019 presso la sede di via della Consolata 23, piano terra, saranno attivati alcuni sportelli ad accesso libero, previo ritiro del ticket di attesa. Per evitare lunghe attese in coda, in assenza di urgenze particolari, si suggerisce di avvalersi dell'accesso su prenotazione. In caso di eccessiva affluenza, l'erogazione dei ticket di attesa potrebbe essere interrotta prima dell'orario effettivo di chiusura per garantire il servizio alle persone giÓ in coda.


Documentazione da presentare allo sportello



Donazione di organi e tessuti


Locandina donazione organi All’atto della richiesta di emissione della Carta d’identità Elettronica, il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Tale scelta sarà inserita nel database del Ministero della Salute che permetterà ai medici del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e Tessuti di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà. Si potrà cambiare decisione in qualsiasi momento, recandosi presso la competente ASL:
  • - Medicina Legale: Via San Secondo 29;
  • - Ospedale Maria Vittoria: Ambulatorio della SC Anestesia e Rianimazione 1 Padiglione G;
  • - Ospedale San Giovanni Bosco: Piano terreno - corridoio Direzione Sanitaria - porta n. 7.

Documentazione (locandinapieghevole)
Per maggiori informazioni consultare le pagine web:
http://www.donalavita.net/
http://www.trapianti.salute.gov.it

 

Informazioni di carattere generale