InformAmbiente


InformAmbiente > Animali > I canili > Il canile rifugio

Il canile rifugio

Ultimo aggiornamento 20.06.2016, 09:26

Il Canile Rifugio di strada Cuorgnè 139 (di fianco al sovrappasso per la tangenziale e non molto distante dalla Cascina Falchera) è la struttura comunale nata per accogliere cani e gatti abbandonati, in attesa di adozione.

Il canile Rifugio

 

La Struttura (l'Edificio)
Si sviluppa su un'area complessiva di circa 25.000 mq., 15.000 dei quali sono aree verdi attrezzate dove i cani possono correre e giocare liberamente.
La parte destinata a rifugio per cani comprende 6 padiglioni riscaldati con 84 box dotati di un'area esterna, e 2 padiglioni estivi con 32 box.
La struttura è dotata anche di un gattile per ospitare gli animali abbandonati. Composto da 5 stanze con relative aree esterne, può accogliere fino a 100 gatti ed è considerato uno dei più belli e funzionali esistenti oggi in Piemonte.

Nursery e Toelettatura
Uno dei padiglioni riscaldati ospita la nursery per lo svezzamento dei cuccioli e un locale per il lavaggio e la toelettatura degli animali.

Una Carta di Identità per gli Animali
Nei due canili ogni animale ha una sua identità. Oltre al nome, infatti, una scheda identificativa fornisce tutte le informazioni utili alla sua individuazione psico-fisica: razza, età, sesso, stato di salute, alimentazione, indole, caratteristiche comportamentali ed ogni altra indicazione necessaria per facilitarne la gestione o l'adozione.
Per individuare facilmente tutti gli animali presenti nelle strutture, le schede sono poste davanti ad ogni box dei canili e in un apposito schedario nei reparti dedicati ai gatti.

L'Adozione: una decisione importante
Ogni anno vengono abbandonati in Italia circa 150.000 cani, la maggior parte finisce in canile dopo la cattura. Decidere un’adozione rappresenta un gesto di grande civiltà oltre che una decisione impegnativa.
Adottare un cane o un gatto significa, infatti, non solo salvare un animale dalla solitudine assicurandosi la sua fedele compagnia, ma anche assumersene la piena responsabilità. Ogni adozione, pertanto, deve essere un atto responsabile e duraturo, compatibile con la nostra condizione di vita (famiglia, spazio, tempo, spese, ecc.).
Gli operatori presenti presso i canili forniscono tutte le indicazioni ed i consigli utili per indirizzare la scelta del nostro futuro amico. Prima di accogliere un cane in famiglia, è necessario essere sicuri di non deludere le sue aspettative: l’animale arrivato nel canile ha già vissuto esperienze dolorose quali l'abbandono, il maltrattamento o la perdita di un padrone.
Presa la decisione, adottare un cane o un gatto è molto semplice e non ha nessun costo. Dopo aver compilato un modulo con le proprie generalità e il consenso ad eventuali controlli sul benessere dell'animale, ci viene consegnato un documento di affido provvisorio della durata di 60 giorni, alla scadenza dei quali bisogna presentarsi in canile per l'adozione definitiva.

Il Volontariato
L'attività di volontariato all'interno del canile ha una importanza fondamentale, i cani infatti hanno bisogno di persone che li coccolino e li facciano correre tutti i giorni.
I volontari del canile, costituitisi in associazione, dedicano parte del loro tempo libero a queste attività, al controllo degli affidamenti e alla promozione di iniziative per incentivare le adozioni.


Torna indietro | Condizioni d'uso, privacy e cookie | Stampa questa pagina | Torna all'inizio della pagina